I BROCCOLI E LE LORO PROPRIETÀ

I broccoli, chiamati anche cavoli verdi o cavoli broccoli, fanno parte della verdura di stagione più sana. Detestati dai bambini e da molti adulti per il loro cattivo odore, queste verdure sono invece ricche di proprietà benefiche. Un esempio? Sono tra gli ortaggi più consigliati nella prevenzione del cancro. E già questo potrebbe bastare per invogliare al loro consumo.

Il piccolo vegetale che portiamo in tavola è l’infiorescenza non matura di una varietà di Crocifere chiamata Brassica Oleracea. Alla stessa famiglia appartengono, per esempio, anche il cavolo, i cavolini di Bruxelles, il rafano e il ravanello.  Ma vediamo più nel dettaglio i broccoli e le loro proprietà.

 

Caratteristiche e varietà di broccoli

Come avrai avuto modo di constatare, i broccoli hanno un sapore deciso e si consumano generalmente in zuppe, minestre o come contorno. Forse non sapevi, invece, che già nel mondo greco e romano erano un alimento molto apprezzato. Oggi, sono coltivati soprattutto in Europa e se ne consumano le foglie tanto quanto il suo interno.

Per quanto riguarda le varietà, se ne segnalano alcune particolarmente diffuse. La prima è il cavolo broccolo ramoso: simile al cavolfiore, si presenta di un colore verde tenero in cima. I germogli sono, invece, di un bel verde scuro intenso. Altre specie sono, poi, lo sparacello palermitano, il Greenbelt e Marathon.

In genere, i broccoli vengono consumati crudi, lessati (max 10 minuti) o al vapore per mantenerne intatte tutte le proprietà. Il segreto per eliminare gli odori sgradevoli? Aggiungere qualche goccia del succo di un limone nell’acqua di cottura!

 

Composizione e proprietà nutrizionali dei broccoli

I broccoli sono un alimento che ben si addice alle diete ipocaloriche o semplicemente a un’alimentazione sana. Poveri di calorie (meno di 30 Kcal per 100 grammi), questi ortaggi sono infatti ricchi di nutrienti utili all’organismo. Ottimi nel loro contenuto di fibre e proteine, contengono vitamine (B1, B2, C e K), potassio, fosforo e calcio.

Bassi, invece, i valori di grassi e zuccheri dato che l’ortaggio è fatto per circa il 90% di acqua. In particolare, 100 g di broccoli apportano 30 g di Acqua e 4,5 g di Carboidrati. Le proteine ammontano, invece, a circa 4,3 g mentre grassi sono solo 0,5 g. I componenti nutrivi restanti si suddividono in fibre e vitamine.

I benefici dei broccoli sull’organismo

Secondo gli studi condotti, i broccoli sono un toccasana per l’organismo umano. Le sue proprietà benefiche, in particolare, aiutano il sistema immunitario, la vista, l’intestino e l’apparato circolatorio. Grazie, infatti, agli antiossidanti, questi vegetali irrobustiscono le difese e sono preziosi per combattere i batteri gastrici. Inoltre, il sulforafano previene lo sviluppo di cellule cancerogene proteggendo i tessuti dai tumori.

Le fibre vegetali favoriscono poi il benessere dell’apparato intestinale mentre l’apporto vitaminico difende la pelle dall’invecchiamento cellulare. Protettivi del fegato, i broccoli sarebbero anche potenti alleati contro asma e problemi dell’apparato respiratorio. Infine, aiutano a combattere la ritenzione idrica, favoriscono l’eliminazione delle tossine, proteggono la tiroide e prevengono infarto e ictus. Un concentrato di benessere, insomma.

 

Controindicazioni

Per tanti benefici, poche sono, al confronto, le controindicazioni relative al consumo di broccoli. Innanzitutto, chi soffre di gastrite e colon irritabile deve prestare attenzione nell’assumere questo ortaggio. Infatti, i broccoli tendono a sviluppare gas nell’intestino e possono essere causa di fastidio. Inoltre, sono da escludere nei casi di ipotiroidismo perché alterano il metabolismo dello iodio nell’organismo.

 

Qualche consiglio

Concludiamo con qualche consiglio su come scegliere e conservare i broccoli. Davanti al banco di frutta e verdura al supermercato o dal tuo fruttivendolo scegli sempre infiorescenze compatte e integre. Privilegia i broccoli che hanno un colore intenso e che non presentino ingiallimenti. Controlla anche le foglie: dovrebbero essere piene e rompersi in maniera secca.

Una volta acquistati, conserva i broccoli nello scompartimento basso del frigorifero per un massimo di 4/5 giorni. Quando li vuoi cucinare elimina le foglie e separa ogni cima, lavandole poi sotto un bel getto di acqua corrente. In questo modo sarai sicura di ciò che porti sulla tua tavola. Buon appetito!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!