COME CAMBIARE LA CORDA DELLA TAPPARELLA

L’utilizzo quotidiano ma anche il semplice trascorrere del tempo possono usurare la corda delle tapparelle. In effetti, ogni volta che alzi o abbassi l’avvolgibile eserciti una forte pressione sulle fibre della corda. Essa, inoltre, deve sollevare un carico notevole sia in fase di apertura sia in quella di abbassamento. La corda, quindi, lentamente, inizierà a sfilacciarsi e tenderai a notare i primi segni di logoramento. Negli anni, poi, potrebbe assottigliarsi fino a rompersi del tutto.

Per questo motivo cambiare la corda della tapparella ancor prima si spezzi completamente ti eviterà inutili noie. Si tratta di un lavoro semplice che richiede alcune attenzioni ma che si può fare in assoluta tranquillità. Per sostituire una corda (detta anche cinghia) ti basterà procurarti gli strumenti necessari e seguire i nostri consigli.

 

Quando sostituire la corda delle tapparelle

Il primo consiglio su come cambiare la corda della tapparella è proprio quello di sostituirla prima che si rompa. Non aspettare, infatti, che la cinghia si spezzi ma cerca di intervenire non appena ne vedi i primi sfilacciamenti. Abbi cura, quindi, di controllare periodicamente lo stato della corda in modo da verificare che sia integra e funzionale. Una cinghia assottigliata o rovinata non è solo antiestetica ma può causare un malfunzionamento della tapparella ed essere pericolosa. Come si dice: prevenire è sempre meglio che curare.

 

Cosa ti serve

Come prima cosa, quando ti trovi a dover cambiare la corda della tapparella di casa, procurati questo materiale:

  • una cinghia nuova (della stessa lunghezza di quella da sostituire)
  • un paio di forbici
  • una scala
  • un cacciavite
  • delle viti
  • un cuneo di legno o un oggetto (ti servirà per bloccare i binari su cui scorre la tapparella)

Cambiare la cinghia è un’operazione che non presenta particolari difficoltà ma, se non sei sicura, chiedi assistenza a un familiare. Ti aiuterà soprattutto quando dovrai rimanere stabile sulla scala.

 

Solleva la tapparella e blocca i binari della corda

Ora che hai tutto ciò che serve puoi procedere e cambiare la corda della tapparella. Inizia sollevando completamente l’avvolgibile in modo che la tapparella sia alzata. A questo punto, aiutandoti con una scala, raggiungi il cassetto della tapparella e aprilo. Per assicurarti che la cinghia non si allunghi, bloccala con un cuneo di legno o con un cacciavite. Così, la puleggia su cui ruota la corda resterà fissa e non rischierai che i binari laterali la facciamo srotolare.

 

Taglia il nodo e libera la cinghia vecchia

Fatto ciò, è il momento di sciogliere il nodo che salda la corda alla puleggia. Questo dovrebbe essere verso il lato interno della puleggia; puoi aiutarti con un cacciavite se è molto stretto. In alternativa, taglia la cinghia al di sopra del nodo. Dopo aver aperto l’avvolgitore con un cacciavite, scarica la molla. A questo punto la corda è completamente liberata: falla scorrere lentamente per toglierla del tutto. Così non rischierai di farti male o sporcarti.

 

Inserisci la corda nuova e tagliala al punto giusto

È il momento di cambiare la corda della tapparella inserendo quella nuova. Fai passare la cinghia seguendo i rulli; quindi, nel cassetto, inseriscila nella puleggia dove alloggiava la corda precedente. Tenendo salda la cinghia fai un nuovo nodo per fissarla, esattamene come per quella vecchia.

A questo punto, togli pure il cuneo o l’oggetto che avevi precedentemente inserito nel vano. Con cura abbassa la tapparella fino in fondo. Ora, taglia la nuova corda tra i 20 e i 40 cm più in basso rispetto alla fessura dell’avvolgitore. Se non ne è già dotata, fai un foro con un cacciavite.

Aggancia la nuova corda e verifica che funzioni

Per completare l’operazione di cambio della corda della tapparella, inserisci la cinghia nella fessura dell’avvolgitore e carica la molla. Adesso puoi avvitare la corda nello stesso punto in cui  si trovava la vecchia e inserire la vite. Molla pure la cinghia in modo che si assesti correttamente e reintroduci l’avvolgitore nell’alloggiamento riavvitando la placchetta. Non ti resta che provare varie volte per verificare che la nuova cinghia scorra correttamente. Buon lavoro!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!