Come capire se le uova sono fresche: metodi e consigli


In questo articolo vi spiegherò come capire se le uova sono fresche con metodi e consigli davvero infallibili. Se c’è un ingrediente del quale non si può proprio fare a meno, quello è l’uovo! Le uova infatti si possono cucinare in tanti modi diversi, diventando anche gli ingredienti  principali di ricette sia dolci che salate. Ma come capire se le uova sono fresche?

Di solito per capire la scadenza delle uova ci affidiamo alla data posta sulla confezione o leggiamo l’etichetta stampata sul guscio. Ma se le abbiamo acquistate dal contadino, né l’olfatto, né la vista potranno aiutarci per determinarne la loro freschezza. Per questo motivo ho pensato di condividere con voi dei semplici trucchetti che vi consentiranno di valutare se le uova sono da mangiare o da scartare.

Come conservare le uova

come capire se le uova sono fresche

  • Per legge i supermercati non possono tenere le uova nel banco frigo, ma una volta tornati a casa per prolungarne la durata dobbiamo conservarle in frigorifero.
  • La temperatura ideale per conservare le uova è intorno ai 4 gradi. È importante evitare sbalzi di temperatura perché potrebbero favorire la proliferazione batterica.
  • Le uova vanno messe in frigorifero nell’apposito scomparto, solitamente munito di un coperchio in plastica. Questo evita gli sbalzi termici a cui il frigo è sottoposto a causa delle continue aperture. In ogni caso conserviamo le uova nel ripiano più alto del frigo che solitamente è il posto meno freddo.
  • Un altro modo efficace per conservare al meglio le uova è quello di lasciarle nella loro confezione (di plastica o cartone), in modo che il loro guscio poroso non assorba gli odori del frigo.
  • Quanto durano le uova? Le uova si conservano per circa 28 giorni dalla data di deposizione, ma è meglio consumarle nel giro di 15-20 giorni per godere al massimo della loro freschezza.

Come capire se le uova sono fresche con la prova dell’acqua

come capire se le uova sono fresche

Il trucco più conosciuto è il tuffo dell’uovo nell’acqua. Questo metodo è molto semplice e consiste nell’immergere l’uovo in un bicchiere d’acqua. Se l’uovo affonda, allora è fresco, perfetto per preparare una bella carbonara. Se resta a metà bicchiere, è meglio evitare qualsiasi preparazione a crudo e usarlo ad esempio per fare una gustosa frittata di cipolle. Se invece galleggia significa che l’uovo non è più commestibile e quindi è meglio buttarlo via.

Come verificare la freschezza dell’uovo dalla forma del tuorlo

Il secondo metodo per verificare la freschezza dell’uovo, consiste nell’osservare bene la sua forma. Rompiamo l’uovo in un piatto ed esaminiamolo per bene. Se il tuorlo ha la forma di una cupola ed è ben attaccato all’albume, l’uovo sarà freschissimo. Al contrario se il tuorlo è piatto e l’albume risulta acquoso, l’uovo non sarà al massimo della sua freschezza, quindi meglio usarlo per preparazioni in cui è prevista una cottura. Infine se il tuorlo appare appiattito e opaco o peggio ancora si rompe (nonostante abbiamo rotto l’uovo con delicatezza), non potrà essere utilizzato e andrà buttato.

Come controllare se le uova sono fresche dal rumore

Quando le uova sono “vecchie” all’interno del guscio si forma una vera e propria camera d’aria. Questa caratteristica ci può aiutare a capire se l’uovo è fresco. Accostiamo l’uovo all’orecchio e scuotiamolo energicamente: se non produrrà nessun rumore, significa che l’uovo è freschissimo. Al contrario se emetterà un suono simile a un ticchettio, vorrà dire che l’uovo non è più fresco e magari sarà meglio romperlo su un piattino e controllarlo visivamente.

Mettere l’uovo in controluce

Possiamo verificare la freschezza dell’uovo mettendolo controluce, usando la fiamma di una candela, proprio come facevano i contadini di un tempo!  Ricordate la camera d’aria all’interno dell’uovo di cui parlavamo prima? Se la camera d’aria apparirà molto piccola significa che l’uovo è freschissimo; al contrario se occupa tanto spazio, l’uovo non è fresco. Anche in questo caso vi consiglio di rompere l’uovo in un piattino e fare un controllo visivo.

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!