COME CARICARE E PULIRE LA LAVASTOVIGLIE, IL DECALOGO PER L’USO E LA CURA INTELLIGENTE

Caricare e pulire la lavastoviglie nel modo corretto è di vitale importanza per l’efficacia del lavaggio e la durata nel tempo del nostro elettrodomestico.

Vediamo, perciò, le 10 regole d’oro per l’uso e la cura. Si tratta di piccoli trucchi e accorgimenti che, una volta fatti nostri, diventano automatici e garantiscono un lavaggio perfetto e un buon funzionamento della lavastoviglie a lungo termine.

 

Le 10 regole d’oro per caricare e pulire la lavastoviglie al meglio

 

1) Prelavaggio addio

Se usi un detersivo multi-funzione come Pril Gel Gold o Pril Gold Tabs, non devi pretrattare le stoviglie. Il prodotto incorpora infatti un effetto ‘ammollo’, per cui non è necessario sciacquare i piatti sotto l’acqua del lavello prima di inserirli in lavastoviglie.

2) Via i residui

Prima di mettere le stoviglie nell’elettrodomestico, non dimenticare di togliere i residui più grandi come pezzi di cibo, tovaglioli e stuzzicadenti. In questo modo, la pulizia e il lavaggio saranno ottimali.

3) Il carico corretto

In genere, nel cestello inferiore, puoi mettere le stoviglie più grandi e più sporche; in quello superiore, gli oggetti meno sporchi, le tazze e i bicchieri. Ma leggi le istruzioni della tua lavastoviglie per non sbagliare. È importante, infatti, non bloccare i giranti di lavaggio e collocare le stoviglie di modo che la zona più sporca sia posizionata verso il getto d’acqua.

4) Le posate al posto giusto

Inserisci le posate nel loro cestello, ma non metterne troppe perché l’acqua possa avere l’agio di bagnare e risciacquare tutti i punti. A fine lavaggio, toglile quanto prima; l’umidità, infatti, potrebbe favorire la loro corrosione. Un errore da evitare è mettere vicini elementi in acciaio e in argento: la mescolanza potrebbe causare corrosioni e macchie di ruggine.

5) Giù i coltelli

Posiziona i coltelli e gli oggetti taglienti con i manici verso l’alto. In questo modo, la parte che taglia è giù e non rischia di arrecare danno alla lavastoviglie.

6) Non versare il detersivo

Non versare il detersivo per lavastoviglie sulle posate. Il prodotto, infatti, potrebbe corroderle.

 

7) Sovraccarico? No grazie

La tentazione di caricare troppo la lavastoviglie c’è, ma resisti e attieniti al giusto carico. Il rischio, infatti, è che ci siano dei danni; ad esempio, gli oggetti, troppo vicini, potrebbero scheggiarsi o graffiarsi.

8) Stop al calcare

Il calcare può danneggiare i bracci di lavaggio e lo sportello, quindi il funzionamento della lavastoviglie può risentirne: non trascurare il problema, soprattutto se l’acqua della tua zona è dura. La soluzione migliore è prevenire e usare il sale per lavastoviglie insieme a prodotti specifici come Pril Cura Lavastoviglie in caps, il primo prodotto che può essere usato durante i cicli di lavaggio a pieno carico.

9) Stop al grasso

Un altro elemento da controllare e pulire sono i filtri; l’operazione serve per il buon funzionamento della lavastoviglie e la prevenzione dei cattivi odori.  Per pulire la lavastoviglie in profondità, ogni 3 mesi puoi fare un lavaggio a vuoto ad alta temperatura con Pril Cura Lavastoviglie Intensive.

10) Stop ai cattivi odori

A volte capita che i cattivi odori nella lavastoviglie persistano. E’ consigliabile continuare ad usare i prodotti cura-lavastoviglie per igienizzare la lavastoviglie ogni 2-3 mesi ed è possibile neutralizzare gli odori utilizzando il deodorante, come Pril Deo Duo-Perls Anti-Odore o alla fragranza Limone & Arancia,

 

 

 

 

Potrebbero interessarti:

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!