COME COLTIVARE LE ERBE AROMATICHE SUL BALCONE

Abbiamo visto quali sono le erbe aromatiche che non devono mancare in cucina. Che siano usate secche oppure fresche, riescono a dare sapore a molte ricette e decorare i nostri piatti. In particolare, nella stagione estiva queste erbette completano insalatone e piatti unici soddisfando anche il palato. Un vero piacere!

Ormai si trovano tranquillamente nei supermercati oltre che dal fruttivendolo di fiducia e la loro conservazione non richiede particolari cure. Però è bene sapere che molte di queste erbe aromatiche possono anche essere coltivate in vaso sul balcone. Oltre che utili in cucina, quindi, possono dare vita a un angolo verde ed essere sempre a portata di mano.

In più, vuoi mettere il piacere di aprire la finestra e sentire il loro buon profumo nell’aria? Un motivo in più per sviluppare almeno un minimo di pollice verde. Ecco di seguito i consigli su come coltivare le erbe aromatiche sul balcone di casa.

 

Qualche consiglio generale

Con l’arrivo della stagione più soleggiata, puoi iniziare a piantare le erbe aromatiche nei vari vasi. Cerca di utilizzarne uno per piantina o, se vuoi mettere insieme più piante, procurati una fioriera abbastanza capiente. Eviterai, così, che le erbe possano soffrire a mano a mano che si sviluppano. Ricordati, poi, di sotterrare le piantine di circa 5 cm e di ricorrere a un terriccio ricco di sali minerali.

Per quanto riguarda la tipologia di vaso, opta per quello tondo, avendo cura di rinvasare le piante per agevolarne lo sviluppo. Attenzione, infine, all’esposizione: in generale, le erbe aromatiche hanno bisogno di una buona quantità di luce (tra 4 e 6 ore).

Coltivare basilico e rosmarino in terrazza

Tra le piante aromatiche che si adattano alla coltivazione in vaso c’è il basilico. Abituata al clima mediterraneo, questa piantina deve essere messa sul balcone in un punto ben soleggiato. Il basilico, infatti, ha bisogno di molta luce e non sopporta le basse temperature. Per questo motivo, occorrerà proteggerlo durante l’inverno. Annaffia quest’erba aromatica di mattina, quando il sole è tenue e non farle mai mancare una buona dose d’acqua quotidiana. Evita, però, i ristagni d’acqua. Per verificare che il tuo basilico sia umido al punto giusto, ti basterà toccare il terriccio.

Anche il rosmarino può essere coltivato sul balcone di casa e ama il sole. Scegli, quindi, una zona illuminata ma protetta e, in inverno, abbi cura di portarlo al chiuso o coprirlo. Con il fusto legnoso, quest’erba può arrivare a tre metri di altezza ed è perfetta per una piccola siepe divisoria. Se si allarga troppo, però, converrà potarla di frequente oppure trasferirla a terra se hai un giardino.

Prezzemolo, menta e salvia in vaso

Per quanto riguarda il prezzemolo, è un’erba aromatica che ha un ciclo di vita di due anni se viene coltivata. È adatta alla coltivazione in vaso e richiede un terriccio misto torba che deve essere mantenuto umido. Il clima che preferisce è quello temperato (tra 0 e 35 °C) e in inverno è preferibile riporre il vaso in una zona riparata. Durante la stagione calda, invece, cerca di posizionare la pianta in un punto in penombra.

Veniamo alla menta, altra erba aromatica apprezzatissima in cucina. Questa pianta, che cresce spontaneamente in zone fresche ed erbose, può essere coltivata anche in casa. Richiede un terriccio calcareo, umido e ben drenato e ama sia la penombra sia il sole. L’unica accortezza necessaria è cimare periodicamente le punte per far spuntare foglie sempre giovani.

La salvia è la pianta aromatica perfetta sul balcone a patto che abbia un terreno un po’ sabbioso. Amante del sole (come l’origano), va messa al riparo in inverno e annaffiata in modo che il terriccio sia sempre umido. Facile no? Buona coltivazione!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!