COME CUOCERE I FAGIOLI SECCHI

Oggi vi spiegherò come cuocere i fagioli secchi. I legumi secchi sono pratici, si conservano per lunghi periodi in dispensa e in poche mosse permettono di realizzare piatti ricchi e gustosi. I legumi più amati  sono senza dubbio i fagioli, che sono ottimi mangiati con la pasta, perfetti per una zuppa calda o sfiziosi come allegro contorno. Vediamo insieme come reidratare i fagioli secchi e come cuocerli per poi utilizzarli in mille ricette diverse!

COME REIDRATARE I FAGIOLI SECCHI

Prendete i fagioli secchi, metteteli in una ciotola capiente e ricopriteli con abbondante acqua fresca. Attenzione è importante usare abbondante acqua in quanto i fagioli raddoppieranno il loro volume.

Il tempo di ammollo minimo è di dodici ore, quindi vi consiglio di metterli a bagno la sera per ritrovarli pronti la mattina seguente. Se è possibile cambiate l’acqua di ammollo un paio di volte, in modo da non fare fermentare i fagioli e quindi renderli più digeribili. Le dodici ore consigliate sono comunque indicative: in base alla tipologia di fagioli utilizzata, potrebbe essere necessario un tempo di ammollo più lungo. Vi consiglio quindi di leggere l’etichetta del produttore e seguire i tempi di ammollo da lui consigliati. In ogni caso regolatevi ad occhio; se i fagioli secchi hanno raddoppiato il loro volume sono pronti per essere cotti!

COME CUOCERE I FAGIOLI REIDRATATI

Scolate i fagioli dalla loro acqua di ammollo, sciacquateli e metteteli in una pentola capiente (meglio se di coccio). Ricoprite i fagioli di abbondante acqua fresca, mettete la pentola sul fuoco e cuoceteli per almeno un’ora dal bollore. Il tempo di cottura varia in base alla qualità e alla grandezza dei fagioli utilizzati. Un altro parametro che influisce sulla cottura dei fagioli è il loro tempo di ammollo; più lungo avrete fatto l’ammollo, minore sarà il tempo di cottura. Nell’acqua non va aggiunto niente, soprattutto non va messo sale, che non farebbe altro che rendere i fagioli duri e indigesti. L’unica cosa che io aggiungo all’acqua di cottura è una foglia di alloro, che rende i fagioli più digeribili. Se volete dimezzare i tempi di cottura dei fagioli vi consiglio di usare la pentola a pressione. Quando i fagioli saranno morbidi e quasi cremosi allora sono pronti! Usateli in tutte le vostre ricette scolandoli dalla loro acqua di cottura.

COME CONSERVARE I FAGIOLI COTTI

Come avete visto, cuocere i fagioli secchi è semplice ma richiede un po’ di organizzazione e tempo a disposizione. Vi consiglio di fare scorta di fagioli cotti. Preparatene una grande quantità e fateli raffreddare nella loro acqua di cottura. Dividete i fagioli cotti in contenitori ermetici con un po’ della loro acqua di cottura. Metteteli in freezer e consumateli nel giro di un paio di mesi.

ECCO LA RICETTA DELLA PASTA E FAGIOLI

(clicca sulla foto)

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!