COME PULIRE GLI ACCESSORI PER IL MAKE-UP

La buona riuscita di una ricetta si deve anche agli accessori giusti e, soprattutto, alla loro manutenzione. Lo stesso vale per la nostra bellezza, tutto ciò che utilizziamo, dai pennelli alla trousse, necessita di cura e pulizia per non incappare in spiacevoli inconvenienti. Come pulire quindi gli accessori per il make-up?

Potremmo dire “se bella vuoi apparire, un po’ gli accessori devi pulire”, ed è proprio così! Infatti l’uso quotidiano fa sì che si accumulino su pennelli e spugnette resti di prodotto, polveri, germi e batteri che, a lungo andare, potrebbero provocare sulla pelle imperfezioni e reazioni cutanee. Proprio l’opposto del risultato che si vorrebbe ottenere con un bel trucco! Io solitamente pulisco tutti i miei accessori per il make-up una volta al mese, ormai è un’abitudine che mi viene automatica, proprio come lavare le stoviglie da cucina.

Ogni accessorio, però, essendo di un materiale diverso, necessita di una cura specifica.

A partire dai pennelli, sicuramente uno degli “attrezzi del mestiere” più utili e funzionali. Che siano ampi come, in generale, quelli per tutto il viso o più piccoli e sottili come, invece, quelli per realizzare il trucco occhi, il procedimento è lo stesso. Gli ingredienti per la detersione sono davvero pochissimi, bastano due gocce di shampoo delicato e acqua calda. Essendo fatti di setole, le accortezze sono un po’ le stesse che riserveremmo ai nostri capelli. Io solitamente pongo i pennelli con la punta rivolta verso il basso direttamente sotto il getto dell’acqua calda, poi insapono massaggiando e, infine, risciacquo sempre mantenendo questa direzione. Proprio come un normalissimo shampoo sotto la doccia! Completati tutti i passaggi procedo asciugando le setole picchiettandole su della semplice carta assorbente o, in alternativa, su un asciugamano pulito. Infine ultimo l’asciugatura lasciando i pennelli per qualche ora all’aria fuori dalla trousse, appoggiati sul bordo del lavandino, per scongiurare un eventuale sentore di umido. Il gioco è fatto!

Un altro accessorio davvero utile è la spugnetta, ideale per la stesura del fondotinta ma comunque realizzata con un materiale che si rovina facilmente e, proprio per questo, dovrebbe essere cambiata circa ogni 4 mesi. Sul mercato esistono dei prodotti specifici per la pulizia di questo genere di strumenti io però, personalmente, preferisco utilizzare sempre un semplicissimo detergente delicato. Mi basta fare impregnare la spugnetta d’acqua calda e poi strofinarla con due o tre gocce di sapone delicato. Infine la strizzo per bene e la lascio asciugare all’aria appoggiata a un asciugamano pulito per qualche ora, esattamente come con i pennelli.

E la trousse? Non bisogna sottovalutare nemmeno la pulizia dell’astuccio che contiene tutti i trucchi. Un pennello e una spugnetta sporchi di trucco, infatti, possono trasferire eventuali residui e germi non solo agli altri accessori presenti nella trousse ma, addirittura, anche alle pareti interne. La mia la lavo con regolarità poiché è in tessuto, mi basta metterla in lavatrice insieme a tutto il resto, oppure, a mano con del semplice sapone di Marsiglia e abbondante acqua tiepida. Se l’astuccio invece è in plastica, il procedimento è anche più veloce poiché basterà qualche goccia di detergente liquido e un breve risciacquo con acqua tiepida per eliminare ogni traccia di residuo.

E voi? Vi prendete cura dei vostri strumenti per il make-up? Sapevate quanto è importante la loro manutenzione? Fatemelo sapere nei commenti, sono curiosa!

 

Buon trucco a tutte,

Benedetta

 

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!