COME PULIRE I TAGLIERI IN LEGNO

Oggi vi spiegherò come pulire i taglieri in legno. Il tagliere è un utensile indispensabile in tutte le nostre  cucine. Quasi tutti i cibi infatti prima di essere mangiati o cucinati hanno bisogno di essere tagliati o tritati in qualche modo. Come fare senza il nostro fidato tagliere? I taglieri in legno hanno bisogno però di essere puliti  in un determinato modo per durare più a lungo ed essere igienizzati al meglio. Nell’articolo vi mostrerò com’è facile e veloce pulire perfettamente un tagliere in legno. Vedremo anche come pulire i taglieri più moderni in polietilene, ovvero i taglieri in plastica che stanno diventando sempre più comuni.

PULIRE I TAGLIERI IN LEGNO: ECCO COME FARE

 

Il legno è un materiale poroso che tende ad assorbire i liquidi e gli odori. Pensiamo ad esempio a quando affettiamo una cipolla su un tagliere in legno; i liquidi prodotti dalla cipolla durante il taglio verranno assorbiti dal legno diventando parte del tagliere stesso. Per questo motivo consiglio un tagliere specifico per ogni alimento, quindi uno per le verdure, uno per la carne e un altro per il pesce, in maniera tale da evitare contaminazioni. Sempre a causa della sua porosità il tagliere in legno non andrebbe mai pulito con il classico detersivo per piatti…il legno inevitabilmente assorbirebbe il detersivo rilasciandolo poi nei cibi che andremo a tagliare sopra. Lavare i taglieri in lavastoviglie è ancora peggio; non solo assorbirebbero il detersivo, ma addirittura le alte temperature del lavaggio li farebbero scollare. Quindi come lavare i taglieri in legno? Spargiamo sulla superficie del tagliere del bicarbonato, versiamo qualche goccia di aceto o limone, quindi con una spugnetta leggermente abrasiva sfreghiamo la superficie. Basterà poi sciacquare il tagliere sotto l’acqua corrente e il gioco è fatto, il tagliere sarà pulitissimo! Facciamo poi asciugare completamente il tagliere all’aria aperta prima di conservarlo. La reazione chimica tra il bicarbonato e l’aceto non solo eliminerà tutti i cattivi odori ma in più rimuoverà le macchie più ostinate! Quando trito ad esempio il prezzemolo, il tagliere diventa letteralmente verde, ma questa miscela magica lo farà tornare come nuovo! Se vogliamo invece mantenere l’elasticità e la brillantezza del legno, consiglio periodicamente di passare su tutta la sua superficie una goccia di olio di semi. In fondo i taglieri in legno sono come i nostri mobili…ogni tanto hanno bisogno di essere “nutriti” per restare belli più a lungo.

TAGLIERI IN PLASTICA: ECCO COME PULIRLI

I taglieri in plastica solitamente sono realizzati in polietilene, anche se sono meno belli rispetto a quelli in legno, hanno il grande pregio di essere molto igienici. Non assorbono infatti odori e liquidi, quindi lavarli è molto semplice. Puliamoli come qualsiasi altra stoviglia in plastica, quindi con spugna e sapone per piatti. Sconsiglio però di lavarli in lavastoviglie, poiché il calore eccessivo potrebbe deformarli. Se vogliamo igienizzarli completamente, possiamo prima lavarli con qualche goccia di candeggina e poi procedere con il detersivo per piatti. I taglieri in polietilene hanno sostituito i taglieri in legno negli alberghi e nei ristoranti, proprio per i loro requisiti igienici. I miei consigli finiscono qui, scrivetemi nei commenti se preferite i taglieri in legno o in plastica e come li lavate.

 

 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su COME PULIRE I TAGLIERI IN LEGNO

  • Lucy - 2 Novembre 2019 8:08

    Adoro i taglieri in legno. Grazie dei consigli!!!

  • Valentina - 9 Ottobre 2019 19:59

    Grazie tante del consiglio, io ho sempre usato solo l’aceto, a dire il vero lo uso per pulire tutte le superfici della cucina. Inoltre il mio maxi tagliere/ piccola spianatoia, che uso tantissimo, a volte lo scartavetro e gli passo l’olio di lino al naturale, torna come nuovo, w i taglieri in legno!

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 10 Ottobre 2019 21:59

      Bravissima Valentina 🙂

  • Cinzia - 27 Settembre 2019 16:18

    Sempre brava e semplice nelle spiegazioni complimenti davvero

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 27 Settembre 2019 16:28

      Ciao Cinzia Ti ringrazio 🙂 un grande abbraccio 🙂

  • Roberta Bello - 16 Settembre 2019 20:47

    Ciao Benedetta. Mi dispiace ma l’aceto o altro acido neutralizza il bicarbonato rendendolo inefficace. È chimica. Meglio bicarbonato solo o aceto solo 😊

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 17 Settembre 2019 12:01

      Ciao Roberta è proprio la reazione chimica tra l’aceto e il bicarbonato che rimuove le macchie 🙂

  • Aurela - 11 Settembre 2019 15:27

    MI piacciono i taglieri in legno e ho due per fortuna mi hai dato una bella idea come pulire.stessa maniera posso usare anche per spianatoi ? (nn so se ho scritto bene,quella che faccio impasto della pasta fresca) grazie mille

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 11 Settembre 2019 17:02

      Ciao Aurela mi fa piacere che questo articolo ti sia piaciuto, sì certo con lo stesso metodo puoi lavare la tua spianatoia 🙂

      • Vera - 11 Settembre 2019 22:14

        Ciao, ho visto che ci sono spianatoie in acciaio… Ma fanno anche da taglieri? Siamo in mode: zero plastica. E il legno è impegnativo se dici che ne servono diversi per evitare contaminazioni.
        Grazie

        • Benedetta Rossi
          Benedetta - 12 Settembre 2019 11:35

          Ciao Vera sì infatti trovi in commercio spianatoie in acciaio, nulla ti vieta di usarle come tagliere 🙂