COME PULIRE I TERMOSIFONI

Spenti in estate e accesi in inverno: che cosa sono? I termosifoni, naturalmente.  Ricettacolo di polvere e sporcizia in ogni stagione, devono essere puliti adeguatamente dodici mesi l’anno. Mantenere lindi i termosifoni, infatti, non è solo una questione di ordine domestico. Da una parte aiuta a prevenire le allergie e dall’altra garantisce l’efficienza del tuo impianto di riscaldamento.

Soprattutto al cambio di stagione, quindi, inserisci nella tua lista di cose da fare anche come pulire i termosifoni. Oltre alla buona pratica quotidiana che prevede lo spolverarli con costanza, ecco qualche consiglio per una pulizia profonda.

 

Quando e come pulire i termosifoni

Per intervenire in maniera corretta e pulire i termosifoni di casa, è opportuno innanzitutto che essi siano completamente freddi. In questo periodo autunnale, quindi, la scelta migliore e procedere a un lavaggio prima della loro accensione. Così, eliminerai del tutto la polvere che si è accumulata in estate. Questo è anche il primo passo per evitare problemi di manutenzione e conservare, invece, il buon funzionamento dei caloriferi.

Sappiamo bene che pulire i termosifoni è un’attività impegnativa ma l’aria che respiriamo –soprattutto in casa – non ha prezzo! Quindi, olio di gomito e via. Non bisogna, però, pulire solo il radiatore; ricordati, infatti, di sgrassare anche la vaschetta per l’acqua. Questo servirà a evitare che batteri e microbi vi prolifichino al suo interno. Per igienizzarla, ti basta lavarla con una soluzione di acqua, bicarbonato e limone e il gioco è fatto.

 

Gli strumenti

Come ogni attività di pulizia, anche per i termosifoni gli strumenti sono fondamentali. In questo caso, puoi trovare in commercio delle specifiche spazzole che ti aiutano a togliere la polvere fessura per fessura. Grazie, infatti, alla loro forma allungata ed elastica, queste spazzole raggiugono gli angoli più difficili. Se passate abitualmente sulle superfici riescono a mantenerle sgombre dalla polvere.

Ma puoi anche optare per un altro strumento: il phon o il compressore. Proteggi preventivamente la parete e il pavimento con un panno umido; quindi, accendi l’asciugacapelli e punta l’aria verso i radiatori. I granelli di polvere saranno, così, sospinti verso il panno sul quale si depositeranno. Asciuga con uno straccio morbido e passa, infine, un panno elettrostatico.

 

Sapone di Marsiglia per la pulizia quotidiana e aceto bianco per gli interventi profondi

Vediamo come pulire i termosifoni in maniera regolare, dopo aver spolverato per bene la loro superficie. Per la pulizia quotidiana serviti di una miscela di acqua tiepida e sapone di Marsiglia con cui imberrai una spugnetta. In alternativa, ricorri a un panno morbido e passalo con energia su tutto il termosifone. Lascia agire qualche minuto, quindi risciacqua e da ultimo asciuga con una pezzetta non abrasiva.

Se, invece, vuoi intervenire in modo più profondo ecco cosa fare. In 1 lt d’acqua versa mezzo bicchiere di alcool, mezzo di aceto bianco e qualche goccia di detersivo per piatti. Dopo aver protetto il pavimento sottostante, cospargi il termosifone con la soluzione aiutandoti con un dosatore spray. Infine, con una spugna ripassa per bene angoli e punti difficili; quindi sciacqua e asciuga con un panno.

 

Contro le bolle d’aria e lo sporco sui muri

I tuoi termosifoni non si scaldano? Una possibile causa sono le bolle d’aria al loro interno; queste, infatti, bloccano l’acqua calda e non la fanno circolare. Per risolvere l’inconveniente, apri semplicemente la valvola e raccogli l’acqua in una ciotola o secchio. La sua fuoriuscita libererà i termosifoni anche dall’aria accumulata.

Un ultimo, noioso, problema causati dai termosifoni sono le macchie sui muri, che sembrano dei baffetti neri. In questo caso l’acqua non basta, ma esiste una soluzione efficace e naturale. Ancora una volta l’ingrediente “magico” è il sapone di Marsiglia. Sciogline qualche scaglia in acqua tiepida e, con un panno imbevuto, strofina delicatamente la parte scura. Passa, poi, una spugnetta umida per eliminare gli eventuali residui di sapone. Infine, lascia asciugare aerando per bene la stanza. I tuoi termosifoni – e i muri – saranno pronti ad affrontare la nuova stagione!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!