LA BIETOLA E LE SUE PROPRIETÀ

Ortaggio verde dalle larghe foglie verdi, la bietola spicca nel banco verdure di stagione. Si tratta di una pianta erbacea il cui nome scientifico è Beta vulgaris cicla e rientra nella famiglia delle Chenepodiacee. Proviene dal Nord Africa e dall’Europa meridionale da dove si è poi comunemente diffusa anche in America e Asia. Ama le zone temperate e nell’orto viene seminata di massima due volte all’anno, a febbraio e settembre.

Esistono due tipologie principali di bietola, a seconda del suo utilizzo in cucina:

  • bietola da taglio (o erbetta), a cespo, di cui vengono utilizzate le foglie dal colore verde intenso e con nervature;
  • bietola da coste (o costa), di cui si utilizzano i gambi molto carnosi che possono variare nel colore a seconda delle varietà (rosso, bianco o giallo)

In Italia, le regioni che producono la maggior quantità di bietole sono la Toscana, il Lazio, la Liguria e la Puglia. Vediamo da vicino la bietola e le sue proprietà.

 

Composizione e proprietà nutrizionali della bietola

Le bietole sono molto apprezzate sulla tavola per le loro proprietà nutrizionali e i benefici sul nostro organismo. Che siano consumate crude o leggermente saltate in padella, queste verdure hanno un alto contenuto in acqua. Circa il 92,5% della loro composizione, infatti, è rappresentato dall’acqua con un apporto estremamente basso (17Kcal per 100g). Buona la presenza di carboidrati semplici come il fruttosio e di fibre, importanti per il nostro benessere.

Inoltre, la bietola è una fonte preziosa di minerali (calcio, potassio, fosforo, ferro, magnesio, zinco e rame) e vitamine. Tra quelle presenti in misura maggiore ci sono la vitamina A, C, E, K e J, più alcune del gruppo B. Attenzione: nella bietola è segnalata anche la presenza di acido ossalico, un fattore anti nutrizionale che ostacola l’assorbimento del calcio. In una dieta equilibrata, comunque, una porzione di bietole non ha alcun effetto decalcificante.

La clorofilla, infine, presente in abbondanza nelle foglie verdi, è un toccasana per proteggere l’organismo. Secondo alcuni studi, infatti, durante la digestione viene trasformata in sostanze ad azione protettiva contro i tumori.

I benefici delle bietole sull’organismo

Per quanto riguarda le proprietà benefiche della bietola, questa è innanzitutto una verdura ben digeribile. La presenza di minerali e vitamine la rende, poi, un ortaggio con effetti diuretici. È perfetta, dunque, in caso di cistiti, problemi renali e allo stomaco, dal momento che stimola anche la digestione. Le fibre, invece, sono notoriamente efficaci nel regolarizzare il transito intestinale e protettive dell’organismo. Le bietole hanno anche una funzione antianemica grazie a ferro e acido folico contenuti nella verdura.

Tra le proprietà della bietola c’è quella di regolare il livello di zuccheri nel sangue; è quindi consigliata contro il diabete. In più, questo ortaggio ha effetti benefici sulla pressione e sul sistema cardiovascolare, su cervello, ossa e vista. Anche la pelle trae benefici dal consumo di bietole, utili in caso di acne ed eczemi e contro i radicali liberi. Aiuta anche a controllare il colesterolo LDL oltre che a stimolare lo sviluppo del sistema nervoso nel feto in gravidanza.

 

Controindicazioni e consigli

Per tanti benefici, esiste anche qualche controindicazione. Una volta consumate, le bietole contribuiscono alla produzione di ossalato di sodio, tra le cause principali dei calcoli renali. Quindi, mai eccedere nel consumo in caso di coleocistite. Una volta acquistate, inoltre, cerca di consumare le bietole in brevissimo tempo dal momento che deperiscono in fretta.

Sai come assicurarti di comprare verdure freschissime? Controlla il colore del gambo: deve essere lucente e intenso. Quando, invece, le foglie sono troppo grandi e il gambo fibroso il gusto risulta molto più amaro.

Potrebbero interessarti

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!