LA CURA DEL GIARDINO NEL MESE DI MAGGIO

In questo articolo voglio parlarti della cura del giardino a Maggio. Siamo ormai in primavera inoltrata e la maggior parte dei lavori sono stati fatti nei mesi precedenti. La natura si è svegliata dopo il freddo dell’inverno e torna a brillare con i suoi magnifici e vivaci colori. Per questo motivo, le piante non possono esser spostate dalla loro dimora, poiché rischierebbero di morire per lo stress del nuovo ambiente.

Tuttavia, hai ancora tempo per modificare il tuo spazio verde con i nuovi impianti, rendendolo un vero e proprio giardino da primavera. Infatti, passeggiando tra i banconi dei vivai avrai sicuramente notato alcune piante che potrebbero essere adatte per il completamento del tuo giardino.
Prima di porle a dimora, è necessario lavorare il terreno, in modo che possano trovare tutti i nutrienti necessari per fortificarsi e crescere.
Potrai arricchire il terreno con sabbia, terriccio e concime organico. Solo dopo potrai interrare le piante ricoprendole fino al punto in cui era presente la terra quando ancora erano nel vaso originario.
Tra le diverse piante, puoi scegliere tra tutti i cultivar a fiore. Per Rododendri e Azalee dovrai predisporre una grossa buca in cui aggiungere concime organico adatto a piante acidofile. Se, invece, sceglierai le rose dovrai affrettarti, poiché generalmente fioriscono nel mese di Maggio.
In questo periodo non è possibile interrare le piante a frutto, poiché è troppo tardi; se deciderai di piantarle lo stesso, dovrai tener presente che fruttificheranno il prossimo anno.

Piante da giardino nel mese di Maggio

Oltre alle piantine, potrai arricchire il giardino a Maggio con le semenze. Di solito, in questo mese, puoi trovare nei semenzai molte varietà che possono fare al tuo caso!
Ecco una lista di semi che potrai usare anche in pieno campo:

  • Zucchetta ornamentale
  • Primula
  • Pisello odoroso
  • Fiordaliso
  • Cosmea
  • Amaranto
  • Clarkia
  • Lupino
  • Papavero
  • Aquilegia
  • Convolvolo
  • Phlox
  • Petunia

Invece, per quanto riguarda i bulbi, potrai scegliere tra: Anemone, Culla, Ciclamino, Begonia, Acidantera, Amarillide, Dalia, Trigidia, Peonia, Ranuncolo…
Nel caso in cui non sia soddisfatto del prato per la presenza di “buchi” nel giardino, potrai infoltirlo con l’aggiunta di terriccio specifico per i “tappeti erbosi”. Il terriccio è già arricchito con fertilizzanti e sabbia. E’ importante che venga distribuito uniformemente su tutta la superficie. Dopo aver effettuato questa operazione, potrai spargere le sementi, facendo attenzione a non creare dei mucchietti di semi. Ti consiglio di annaffiarlo abbondantemente per almeno due o tre giorni.

La cura del giardino

I lavori in giardino non finiscono qui! A partire dal mese di Maggio il prato dovrebbe essere tagliato ogni dieci giorni e le annaffiature dovrebbero essere effettuate nelle prime ore del mattino o nella sera per favorire una maggiore penetrazione dell’acqua nel terreno. Infatti, se bagnerai il giardino nelle ore più calde, la maggior parte dell’acqua evaporerà, e le radici delle piante non avranno la giusta quantità d’acqua. Se possiedi un sistema di irrigazione automatizzato potrai programmare le annaffiature durante la sera.
La cura del giardino prevede anche una particolare attenzione agli attacchi dai parassiti. Infatti, durante la primavera si risvegliano anche le specie infestanti. E’ importante intervenire tempestivamente per evitare conseguenze spiacevoli alle tue piante da giardino.
In particolare, se possiedi arbusti ornamentali, procedi con trattamenti preventivi ogni quindici giorni.

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!