LE ALBICOCCHE E LE LORO PROPRIETÀ

Frutto estivo per eccellenza, l’albicocca è amata da bambini e adulti. La sua polpa è morbida e succosa mentre la buccia è vellutata con un intenso color arancione. È tra i primi frutti di stagione a maturare e, quindi, iniziamo a trovarla in commercio fin dalla tarda primavera.

Il nome botanico dell’albicocco è Prunus Armeniaca, appartiene alle Rosacee ed è originario della Cina. Da lì, arrivò in Europa addirittura con gli antichi Romani. Oggi USA, Italia, Spagna, Grecia e Francia sono i maggiori Paesi produttori di albicocche. E chi coltiva questa pianta sa bene che resiste anche a temperature fredde ma teme le gelate primaverili. Fiorendo presto, infatti, il rischio è di perdere tutto il raccolto.

Ne esistono diverse varietà e fra le più coltivate si possono citare:

  • Reale di Imola
  • Pesca di Nancy
  • Val Venosta
  • Baracca
  • Boccuccia
  • Precoce di Cremonini

Per garantirci di portare in tavola un frutto sano e ricco di proprietà, cerchiamo di privilegiare le albicocche biologiche. Queste si riconoscono abbastanza facilmente anche al di là delle etichettature che ovviamente ci danno tutte le informazioni del caso. Si nota, infatti, che i frutti da agricoltura biologica hanno un profumo più intenso così come più saporita sarà la polpa.

Vediamo più dettagliatamente le caratteristiche delle albicocche e le loro proprietà.

 

Proprietà nutrizionali delle albicocche

Le albicocche sono frutti molto leggeri e con un basso apporto calorico. Per 10 g di frutta si registrano, infatti, solo 28 Kcal. Proprio per questo motivo, una merenda a base di albicocca è perfetta per saziare senza appesantire. Inoltre, è un frutto con proprietà antiossidanti grazie ai suoi costituenti e agli aminoacidi contenuti.

Costituite per lo più di acqua (86,3 g), le albicocche contengono buone dosi di vitamina A e C, potassio e fibre. Si segnalano anche ferro, magnesio, folati e soprattutto beta-carotene. I carotenoidi sono fondamentali per proteggere la vista dai danni dovuti all’invecchiamento. Ma i benefici delle albicocche sono davvero tanti. Vediamoli insieme.

 

I benefici delle albicocche sull’organismo

Le albicocche sono un valido aiuto contro le infiammazioni, aiutano a rinforzare il sistema immunitario e proteggono il fegato. Tra i benefici di questo frutto, c’è anche quello di proteggere la salute di pelle, gengive e capelli e combattere l’anemia. Inoltre, migliora la funzionalità cardiaca regolando la pressione sanguigna e contrasta i radicali liberi.

Efficaci in casi si stanchezza cronica e problemi digestivi, le albicocche aiutano lo sviluppo osseo e hanno effetti lassativi. In particolare, le albicocche secche contengono molta fibra alimentare funzionale al benessere intestinale e capare di ridurre il colesterolo. Secondo alcuni studi in corso, infine, le albicocche avrebbero proprietà antitumorali.

Controindicazioni

Si sconsiglia di consumare albicocche in caso di allergie note o nelle situazioni di dissenteria e a chi ha calcoli renali. Aperto è invece il dibattito circa i semi contenuti nel nocciolo. Da una parte la scuola di sostiene sia da evitare per le molte sostanze tossiche (tra le quali il cianuro).

Dall’altra, però, ricerche in corso mostrano la presenza di vitamina B17 che sarebbe in grado di aggredire le cellule tumorali. Sarebbe proprio la produzione di cianuro, grazie a un enzima, a favorire l’attacco contro le cellule degenerate. In ogni caso, il consiglio è quello di consumare semi e noccioli con molta parsimonia.

Potrebbero interessarti:

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!