MARMELLATA DI FICHI BIANCHI O NERI FATTA IN CASA

Ricetta della marmellata di fichi, bianchi o neri, semplice, naturale e dal sapore unico, adatta a mille abbinamenti che tutti gli amanti dei fichi conoscono.
La marmellata di fichi non manca mai nella mia dispensa, abitando in campagna è infatti molto comune avere una o più piante di fico, spesso molto antiche, e quindi i fichi sono sempre molto abbondanti durante tutta l’estate. Alcune varietà di pianta di fico fruttificano ben due volte e pur essendo buonissimi da gustare freschi sono anche molto delicati e quindi tendono a deperire in fretta specie se ben maturi. Il metodo più comune per conservare i fichi è senza dubbio l’essiccazione, i fichi secchi sono infatti una vera tradizione che rende poi questo frutto estivo un classico ingrediente dei dolci natalizi.
Mia nonna mi ha insegnato molte ricette con i fichi ma in particolare mi piace realizzare la sua marmellata che ha una particolarità nella preparazione, cioè l’aceto che viene aggiunto prima di iniziare la bollitura, questo ingrediente sembra contrastare con il gusto dolce dei fichi, invece alla fine conferisce un sapore e una consistenza davvero particolare.

Ingredienti:
3kg di fichi
1kg di zucchero
1 bicchiere di aceto
1 bicchiere di acqua

 

Come fare la marmellata di fichi

Laviamo bene i fichi, eliminiamo il picciolo e tagliamoli a metà mantenendo la buccia. Mettiamoli in una pentola capiente, versiamo lo zucchero, aggiungiamo l’aceto, l’acqua e mescoliamo, mettiamo sul fuoco e facciamo bollire con il coperchio mescolando di tanto in tanto. Dopo un ora togliamo il coperchio e facciamo bollire per un’altra mezzora. Raggiunta la densità desiderata spegniamo il fuoco.

Prepariamo i vasetti e le capsule. Versiamo il composto ancora bollente, chiudiamo i vasetti e li giriamo a testa in giù per farli raffreddare completamente.

Quindi facciamo bollire a bagnomaria per 20 minuti in una pentola capiente con l’acqua che copre i vasetti. In questo modo si conservano per due anni. La nostra marmellata di fichi è pronta!

Il risultato è una marmellata con dei pezzi di frutta intatti ma contemporaneamente molto cremosa e non troppo dolce. La particolarità di questa marmellata di fichi è che può essere abbinata con molti sapori differenti, in particolare è ottima per accompagnare formaggi stagionati o freschi, da mettere vicino ad antipasti di salumi, da gustare con la ricotta o con yogurt greco per un dessert diverso e tante altre idee.

Se avete dei fichi bianchi o neri la ricetta è la stessa quindi provate a realizzarla e fatemi sapere nei commenti come vi è venuta!!

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su MARMELLATA DI FICHI BIANCHI O NERI FATTA IN CASA

  • Sonia - 5 Settembre 2018 14:12

    Ciao, perché aceto?

  • Lucia - 2 Settembre 2018 19:32

    Ciao Benedetta, ho appena finito di fare la marmellata di fichi, FAN-TA-STI-CA! La consiglio vivamente.
    Grazie per le ricette e i consigli che ci regali, davvero complimenti!

  • fede - 21 Agosto 2018 10:36

    posso usare aceto di mele?

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 21 Agosto 2018 15:31

      Sì Fede 🙂

      • fede - 24 Agosto 2018 12:57

        l’ho fatta ieri….SQUISITA!!! ho usato metà dose tua e ho ottenuto 5 vasetti. per essere la mia prima marmellata è andata benissimo, ora ne farò altre, non le comprerò più! 😉

  • Sonia - 20 Agosto 2018 13:47

    Perché aceto e non limone?

  • Marinella - 19 Agosto 2018 13:33

    Buongiorno Benedetta perdonami una domanda sto per fare la marmellata seguendo ovviamente la tua ricetta ma nel caso dopo la cottura posso passarla un po con il frullatore sai per togliere ipezzi grossi. O è meglio togliere la buccia?
    Grazie mille

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 19 Agosto 2018 19:51

      Sì certamente Marinella 🙂

      • Rosa - 21 Agosto 2018 13:38

        Ma per farne un solo vasetto da mangiare subito,posso usare la pectina?

        • Benedetta Rossi
          Benedetta - 21 Agosto 2018 15:30

          Ciao Rosa, puoi fare metà dose 🙂