PANELLE PALERMITANE

PANELLE PALERMITANE 

Ricetta a cura di 55winston55

DIFFICOLTÀ: BASSA

TEMPO DI PREPARAZIONE DELLE PANELLE: 30 MINUTI + 4-5 ORE DI RIPOSO  

INGREDIENTI : PER CIRCA 40 PANELLE PALERMITANE

500 g. farina di ceci
1,5 l. acqua
Prezzemolo q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio di semi q.b.

Le Panelle Palermitane sono un piatto tipico della cucina tradizionale siciliana. Insieme alle arancine, ai Cazzilli (crocchette di patate) e alla rosticceria, sono tra le preparazioni più conosciute e amate dello street food siciliano. A Palermo è possibile trovarle ovunque, dalle “friggitorie” ai carrettini per strada e vengono consumate ad ogni ora del giorno. Gli ingredienti per fare le panelle sono davvero pochi e semplici: farina di ceci, prezzemolo, sale e pepe è tutto quello che occorre! Farle in casa è davvero facilissimo: fatto l’impasto basterà friggere le panelle ed ecco pronto un piatto che accontenta davvero tutti, anche i vegani e i vegetariani! Il modo tipico di consumare le panelle è quello di metterle dentro a dei panini morbidi, chiamati “sempre freschi”, e di condirle con qualche goccia di limone! Vi assicuro che nella sua semplicità questo è davvero un panino degno di un re!

COME PREPARARE LE PANELLE:

  • 1. Prepariamo l’impasto per le panelle. Versate in una ciotola capiente tutta l’acqua prevista nella ricetta. Aiutandovi con un setaccio, aggiungete a poco a poco tutta la farina di ceci, mescolando continuamente con una frusta, fino a farla incorporare all’acqua. Attenzione: non fate il contrario! Se versate l’acqua nella farina di ceci, quest’ultima formerà tanti grumi difficili da eliminare! Alla fine dovrete ottenere una pastella liscia e molto liquida.

  • 2. Salate e pepate a piacere la pastella per panelle e trasferitela in una pentola capiente.

  • 3. Cuocete la pastella per panelle a fuoco medio mescolando in continuazione con la frusta. Dal momento del bollore, cuocete l’impasto per circa 10 minuti. Via via che l’impasto cuoce, addenserà sempre di piu’, fino ad assumere una consistenza talmente soda che farete fatica a mescolare! Spegnete il fuoco, aggiungete una manciata di prezzemolo tritato all’impasto e date un’ultima mescolata.

  • 4. Siamo pronti per colare il composto in uno stampo.

  • 5. Vi consiglio di utilizzare come stampo una teglia per plumcake. Foderate lo stampo con carta forno, versate il composto ancora caldo e, se necessario, livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio inumidito con semplice acqua. Lasciate raffreddare e consolidare l’impasto per 4-5 ore a temperatura ambiente o in frigo per velocizzare un po’ i tempi. Il medoto tradizionale per formare le panelle  è diverso da quello che vi ho appena proposto. Anticamente si stendeva il composto su una lastra di marmo, oppure su dei semplici piatti di ceramica, in questo modo l’impasto si consolidava quasi immediatamente ed era già pronto per essere fritto! Io preferisco il metodo “con teglia da plumcake” perchè, seppur meno veloce, permette una lavorazione più facile e una forma finale delle panelle più regolare.

  • 6. Passato il tempo di riposo, sformate il composto, ormai ben rappreso, e affettatelo formando le panelle. Non esiste uno spessore “standard”: decidete voi se fare panelle sottili o più spesse secondo i vostri gusti personali.

  • 7. Siamo pronti per friggere le panelle. In una padella capiente riscaldate abbondante olio di semi. Appena è ben caldo, tuffateci dentro le panelle e friggetele 2-3 minuti per lato fino a farle ben dorare. Fritte le panelle, adagiatele su carta assorbente per asciugare l’eccesso di olio. Servitele calde come antipasto oppure usatele per imbottire un panino, magari condendole con qualche goccia di succo di limone.

GUARDA ANCHE: CONCHIGLIONI ALLA NORMA, CIAMBELLA DI RISO FREDDO, 3 IDEE CON PASTA SFOGLIA!

 

Articolo scritto da 55winston55

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!