PIANTE CHE RESISTONO AL FREDDO

Il freddo di dei mesi invernali mette a dura prova le nostre piante, sia in vaso sia in terra. Per questo motivo molte devono essere portate in zone più riparate, ritirate in ambienti protetti o coperte. In molti casi, infatti, la copertura adatta è sufficiente per difendere dal gelo e dalle folate di vento il verde. Altre volte, invece, è indispensabile trasferire la nostra pianta in uno spazio interno.

Esistono, però, alcune piante che resistono bene anche a temperature (quasi) polari. Queste sono la soluzione perfetta per un angolo verde anche se non abbiamo spazio per ripararle al chiuso in inverno. Balconi, terrazzi e aiuole possono così colorarsi in ogni stagione anche quando il termometro cala drasticamente. Vediamo, allora, quali sono le piante che resistono al freddo.

 

Le piante in vaso che resistono al freddo: ciclamini, eriche e viole

Partiamo dalle piante in vaso, che possono decorare anche durante l’inverno gli esterni di casa. Il ciclamino è tra i fiori più diffusi nei mesi freddi con il suo colore vivace. Questa pianta, che rende meno grigie anche le giornate uggiose, si adatta bene ai vasi e resiste al freddo. Dal rosso sgargiante al viola, può essere tranquillamente esposta su balconi e terrazzi senza alcun timore.

Un’altra pianta che resiste al freddo è l’erica, adatta sia in vaso sia a terra per colorare le aiuole. Puoi sceglierla in diverse varietà: con fiori viola o bianchi oppure con foglie dalle tonalità calde. Anche la viola del pensiero è tra le piante da balcone che resistono alle basse temperature. Poco impegnativa da mantenere, è ideale sul terrazzo di casa ben illuminata dal sole.

Il gelsomino e il rododendro

Particolarmente diffuso nei nostri spazi verdi, il gelsomino è una pianta che ben si adatta anche alle temperature più basse. Coltivato in vaso o a terra per riempire siepi piene di fiori profumati in primavera, è un sempreverde. Proprio per questo, anche in inverno regala un’oasi di verde piacevole; l’unica cosa che serve è un po’ di sole.

Questo, infatti, ne garantisce la fioritura estiva. Possiamo anche provvedere a concimare il gelsomino con prodotti specifici se notiamo una certa sofferenza della pianta, ma è cosa rara. La varietà a fiori gialli, con i suoi rami cascanti, fiorisce invece da gennaio ad aprile. È perfetta negli angoli più soleggiati del nostro balcone.

Un’altra pianta che resiste al gelo è il rododendro, fiore che vediamo sbocciare dalla tarda primavera anche ad alta quota. Ne esistono moltissime specie e tutte richiedono poche cure, anzi non serve nemmeno potarle! Preferisce ambienti di collina o montagna e resiste senza soffrire fino a -10 gradi!

Altre piante che resistono al freddo

Il calicanto è un arbusto che sopravvive a temperature rigide senza soffrirne. I suoi fiori, gialli o bianchi, sbocciano in inverno – tra febbraio e marzo – e il loro profumo annuncia la primavera. C’è poi il fior di pesco, arbusto ornamentale di origine giapponese che fiorisce a fine inverno. Questa pianta resiste nei mesi freddi grazie allo stato vegetativo che le fa sopportare temperature di molto inferiori allo zero.

Tra le altre piante resistenti, poi, citiamo la pervinca, la lavanda, l’elleboro e l’echinacea. Ovviamente, oltre alle piante che abbiamo citato, ci sono i sempreverde che decorano siepi e aiuole dodici mesi l’anno. Tra le più comuni, ci sono il lauroceraso, l’alloro, la skimmia japonica, il cotonastro e la piracanta. Non hai che da scegliere!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!