RESTYLING DI UN VASSOIO FAI DA TE

Tutti abbiamo in casa qualcosa che non ci piace più. Che possa essere una caraffa, un porta foto o la cassetta delle lettere che ogni volta che ci passiamo di fronte, ci fa ricordare quanto ne vorremmo una nuova. E se ci fosse la possibilità dare nuova vita agli oggetti di cui non siamo più soddisfatti, risparmiando e facendo anche qualcosa di utile all’ambiente? la risposta è il restyling, infatti con pochi materiali possiamo amare di nuovo quello che abbiamo in casa, regalando al nostro ambiente un aspetto più moderno e fresco.

Per questo ho deciso di rifare il look a un vassoietto in legno, dal chiaro stile anni ’80, ma che mi dispiaceva buttar via. Inoltre il fatto che fosse in legno, mi ha suggerito una tecnica molto di moda adesso (il decapato), che si può realizzare facilmente con quello che abbiamo in casa, senza comprare prodotti costosi e specifici.

MATERIALE OCCORRENTE

  • una Candela in cera
  • Vernice acrilica
  • Pennello
  • Carta vetrata
  • Vernice spray (opzionale, da usare per eventuali maniglie)
  • Nastro carta
  • Carta decorata (opzionale, da usare se volete rivestire alcune parti)
  • Plastica trasparente per rivestire i libri scolastici (opzionale, da usare se avete superfici a contatto con liquidi)
  • Vernice protettiva trasparente opaca (o lucida se preferite)
  • Colla vinilica

COME PROCEDERE

Prima di tutto rimuoviamo eventuali maniglie, manici, ganci o altro che ci disturberebbe durante il lavoro.

Per la tecnica del decapato (che ci permette di grattare la vernice da alcune parti dell’oggetto, simulando l’invecchiamento) occorre che la base sia di legno non dipinto. Con il nastro carta, andiamo a proteggere tutte quelle parti in cui non vogliamo applicare la vernice, prevenendo così anche eventuali sgocciolamenti.

Con la candela quindi iniziamo a sfregare su tutti gli spigoli e dove tutto vogliamo che il colore venga via. Successivamente con il pennello applichiamo un paio di strati di vernice, facendo asciugare per bene uno strato prima di procedere con quello successivo. Ora viene la parte divertente, infatti con un pezzo di carta vetrata e molto delicatamente, grattiamo la superficie specialmente sugli spigoli, per portare via la vernice.

E’ il momento di applicare la vernice protettiva su tutta la superficie, in modo da preservare il lavoro. Nel mio caso avevo un vassoio con un piano bianco, per cui ho deciso di rivestirlo con una carta decorata, ma per evitare che eventuali gocce di liquido potessero rovinarlo, ho prima protetto la carta con una plastica adesiva che normalmente si utilizza per rivestire i libri scolastici, quindi ho incollato tutto al vassoio. Come ultimo passaggio se abbiamo rimosso delle maniglie, possiamo dipingerle a mano o con una vernice spray e successivamente rimontarle al loro posto.

Ed eccolo pronto!

Naturalmente in linea di massima il procedimento è lo stesso per tutti gli oggetti in legno che avete, basterà cambiare qualche passaggio per adattarlo alla tipologia che sceglierete!

Potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!