CIAMBELLA ALL’ACQUA SENZA GLUTINE

Ciambella all’acqua senza glutine. Ricetta facile di Benedetta.

Oggi prepariamo insieme la ciambella all’acqua senza glutine, un dolce soffice e delizioso perfetto per la colazione della mattina. Una ricetta senza glutine e anche senza lattosio che non ha nulla da invidiare ai classici ciambelloni, anzi vedrete che andrà a ruba e nessuno si accorgerà della differenza! Ho preparato questa ciambella utilizzando la farina di riso e la fecola di patate che rendono questo dolce morbido e leggero, provate anche voi a realizzare questa ricetta e poi fatemi sapere cosa ne pensate!
Vi ricordo che, per essere adatta al consumo da parte di persone celiache, la ricetta deve contenere esclusivamente ingredienti certificati da organi di controllo, le confezioni delle farine e dei prodotti approvati sono riconoscibili dal logo della spiga sbarrata con la dicitura “senza glutine” o “non contiene fonti di glutine” o “gluten free”. Fate anche attenzione ad utilizzare solo utensili e stoviglie non contaminati da prodotti contenenti glutine e usare il forno ben pulito da resti di cotture precedenti. Vediamo adesso insieme come preparare la ciambella all’acqua senza glutine!

Potrebbero interessarvi anche PASTA FROLLA SENZA GLUTINE, RICETTE BASE DI PASTICCERIA SENZA GLUTINE.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 10 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 40 min
  • Pronto in Pronto in: 50 min
CIAMBELLA ALL'ACQUA SENZA GLUTINE Tempo Preparazione
CIAMBELLA ALL’ACQUA SENZA GLUTINE

INGREDIENTI

  • 4 uova
  • 200 gr di zucchero
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • 120 ml di acqua
  • 120 ml di olio di semi di girasole
  • 100 gr di fecola di patate
  • 300 gr di farina di riso
  • 1 bustina (16 gr) di lievito per dolci
  • Zucchero q.b. per la superficie della ciambella

PROCEDIMENTO

  1. Per preparare la ciambella all'acqua senza glutine rompiamo le uova in una ciotola e iniziamo a mescolare con le fruste elettriche. Aggiungiamo, sempre continuando a mescolare, lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
  2. Grattugiamo adesso la buccia di mezzo limone, controlliamo sempre che la buccia del limone non sia trattata in superficie prima di utilizzarla nel nostro ciambellone. Versiamo l'acqua e l'olio di semi di girasole, mescolando con le fruste.
  3. Sempre continuando a mescolare aggiungiamo le farine, versiamo la fecola di patate e la farina di riso un po' alla volta. Aggiungiamo poi la bustina di lievito per dolci e amalgamiamo bene fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.
  4. Versiamo l'impasto in uno stampo a ciambella già unto e infarinato da 26 cm di diametro e spolveriamo la superficie della ciambella con un po' di zucchero.
  5. Portiamo la ciambella all'acqua senza glutine a cuocere in forno statico, preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Per la cottura dei dolci senza glutine è preferibile usare il forno statico, perché non secca il dolce ma lo lascia soffice. In caso non abbiate il forno statico, potete comunque cuocere la ciambella in forno ventilato a 170° per 40 minuti circa.
  6. Una volta cotta la ciambella all'acqua fatela raffreddare completamente, estraetela dallo stampo e gustatela per colazione o merenda, magari accompagnata da una tazza di tè caldo o da una spremuta di arancia fresca.



Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su CIAMBELLA ALL’ACQUA SENZA GLUTINE

  • Gilda Gervasi - 13 Giugno 2020 16:50

    Ciao, ho seguito la spiegazione della ricetta delle uova in trippa, noi aggiungiamo la menta nel sughetto e il parmigiano grattugiato alla fine

  • Antonella - 10 Giugno 2020 8:58

    Buongiorno Benedetta,
    Una domanda particolare ad una esperta: ho del latticello avanzato dalla produzione di ricotta e primo sale ( quindi contiene um po’ di caglio e molta acqua). Potrei utilizzarlo per fare i dolci o pizze o focacce? Al posto dell’acqua o del latte? Nella stessa quantità? Grazie!!

  • Claudia - 8 Giugno 2020 13:57

    Una domanda non di cibo ma ho condiviso su Facebook, l’ho fatto diverse volte, ma le ultime due volte mi è arrivato un invito a un’altra pagina Facebook una si chiama “Marco e Benedetta” ed ora l’ultima “gialloz zafferanos “, o qualcosa di simile, sono pagine vere o false con tutti i deficienti che ci sono in giro su Facebook non si sà mai…. 🤷‍♀️ Grazie ciao Claudia