Pasta alla puttanesca di Benedetta


Spaghetti alla puttanesca. Ricetta facile e veloce di Benedetta.

Un primo piatto classico della cucina italiana, semplicissimo e molto saporito, che si prepara in un attimo e che può svoltarci il pranzo di ogni giorno ma anche una cena tra amici: vediamo insieme la mia ricetta della pasta alla puttanesca!

Perché si chiama così? Beh, le ipotesi sono tante e tutte molto pittoresche, ma di certo c’è che ha origini campane ed è entrata nel menù dei ristoranti e nelle case degli italiani ormai da decenni, con il suo gusto ricco e dai sapori mediterranei.

Vedremo insieme la mia versione, facile facile e pronta in appena un quarto d’ora. Gli ingredienti sono quelli tradizionali del sugo alla puttanesca: olio, aglio e peperoncino per il soffritto, e poi pomodori pelati, capperi, olive e acciughe. Le acciughe non sono presenti nella ricetta originale, ma da tempo si sono guadagnate il posto di ingrediente aggiuntivo perché regalano un tocco in più gustoso e deciso a questo primo piatto. E infatti io le metto sempre!

Gli spaghetti sono forse il formato di pasta più associato a questo ricco condimento, ma anche formati corti come le pennette, i fusilli o le mezze maniche si prestano benissimo.

pasta alla puttanesca

La pasta alla puttanesca è perfetta sia per un pranzo veloce in famiglia che per una cena tra amici, e di certo ci fa alzare da tavola soddisfatti e satolli. Il mio consiglio è di servirla con una pioggia di prezzemolo fresco sopra e di gustarla bella fumante.

Che ne dite, la cuciniamo insieme? Cominciamo subito e mi raccomando: fatemi sapere come vi è venuta e in che occasione l’avete preparata!


Potrebbe interessarvi anche: SPAGHETTI ALLA MARINARA, SPAGHETTI BURRO, ALICI E PANE CROCCANTE

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 5 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 10 min
  • Pronto in Pronto in: 15 min
Pasta alla puttanesca di Benedetta Tempo Preparazione

INGREDIENTI

  • 1 spicchio d'aglio tritato
  • peperoncino q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 4 filetti di acciughe
  • 15 g di capperi
  • 500 g di pomodori pelati
  • sale q.b.
  • 150 g di olive nere denocciolate
  • 320 g di spaghetti
  • prezzemolo fresco tritato q.b. per guarnire

DOSI PER PERSONE

-
+

PROCEDIMENTO

  1. In una padella mettiamo un filo d’olio e vi facciamo soffriggere l’aglio tritato e un pochino di peperoncino. Aggiungiamo i filetti d’acciuga e facciamoli sciogliere un po’ prima di unire capperi e lasciar cuocere un minuto circa.In una padella mettiamo un filo d’olio e vi facciamo soffriggere l’aglio tritato e un pochino di peperoncino. Aggiungiamo i filetti d’acciuga e facciamoli sciogliere un po’ prima di unire capperi e lasciar cuocere un minuto circa.
  2. Ora versiamo in padella i pelati, schiacciandoli bene. Aggiungiamo un pizzico di sale e lasciamo cuocere per circa 5 minuti.Ora versiamo in padella i pelati, schiacciandoli bene. Aggiungiamo un pizzico di sale e lasciamo cuocere per circa 5 minuti.
  3. Quando l’acqua bolle, saliamo e buttiamo gli spaghetti. Una volta che il sugo è quasi pronto, aggiungiamo le olive nere.Quando l’acqua bolle, saliamo e buttiamo gli spaghetti.Una volta che il sugo è quasi pronto, aggiungiamo le olive nere.
  4. Scoliamo la pasta al dente direttamente in padella col sugo e mescoliamo bene.Scoliamo la pasta al dente direttamente in padella col sugo e mescoliamo bene.
  5. A fuoco spento aggiungiamo del prezzemolo fresco tritato e poi portiamo in tavola!A fuoco spento aggiungiamo del prezzemolo fresco tritato e poi portiamo in tavola!

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su Pasta alla puttanesca di Benedetta

  • Eugenio Varone - 12 Ottobre 2021 14:40

    Sicuramente le girelle le farò .. grazie Benedetta….lo sai il problema quale è che ci vizi troppo😀🤗

  • Giovanna Alfieri - 9 Ottobre 2021 18:24

    Ciao Benedetta io questo piatto lo faccio spesso. A volte anche come pranzo della domenica con un secondo a base di pesce. La mia mamma mi diceva sempre che si usava anche per la vigilia di Natale nelle case più povere arricchendosi con uva passa e noci. Io il peperoncino non ce lo metto e la morte loro è che le olive nere devono essere quelle di Gaeta senza denocciolarle e che devono cuocere insieme al pomodoro per far rilasciare il sapore che contraddistingue questo piatto. Al posto del prezzemolo ci metto un pizzico di origano e la pasta usata è la linguine. Infatti noi lo denominiamo “Linguine alla puttanesca”. Un pò di storia tramandatami. Comunque complimenti per quanto sai trasmettere