RICETTE BASE DI PASTICCERIA SENZA GLUTINE

Oggi voglio condividere con voi tante ricette di pasticceria con cui realizzare dolci senza glutine. Questi sono gli impasti che più comunemente usiamo per preparare torte, crostate e biscotti: il classico pan di spagna che è la base di moltissimi dolci, la pasta frolla con cui realizzare crostate e biscotti e waffle e crepes dolci da farcire in mille modi diversi. Le basi per le torte ci sono tutte…ma come farcirle? Vi propongo le mie creme preferite: la crema pasticcera senza glutine, la crema al cioccolato senza glutine e infine una buonissima crema al caffè senza glutine, insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta! Con queste ricette riusciremo a preparare in casa tanti dolci senza glutine buoni come quelli della pasticceria. Ad esempio, ogni anno preparo una torta di compleanno per una mia amica celiaca; lei ne va matta e non solo…ricevo tanti complimenti anche da chi intolleranze non ne ha! Alla fine vi suggerisco anche un articolo che spiega quali sono le farine senza glutine più comuni e come utilizzarle. Spero possa esservi utile!

PAN DI SPAGNA SENZA GLUTINE


PASTA FROLLA SENZA GLUTINE


PAN DI SPAGNA PER CHEESECAKE SENZA GLUTINE


CREPES DOLCI SENZA GLUTINE


WAFFLE SOFFICI SENZA GLUTINE


PANCAKE AMERICANI SENZA GLUTINE


CREMA PASTICCERA SENZA GLUTINE


CREMA AL CIOCCOLATO SENZA UOVA  SENZA GLUTINE


CREMA AL LIMONE SENZA GLUTINE


CREMA AL LATTE SENZA UOVA SENZA GLUTINE


CREMA DEL NONNO SENZA GLUTINE


LE FARINE SENZA GLUTINE


 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su RICETTE BASE DI PASTICCERIA SENZA GLUTINE

  • katia - 13 Maggio 2020 17:09

    Grazie Benedetta di aver pensato anche a noi celiaci. Mandi mia mamma in estasi quando ci insegni a CUCINARE senza sentirci delle schiappe!!!!! Non siamo chef ma casalinghe!!!! GRAZIE!!!!!!! Ho la necessità di un consiglio o dalle tue zie o Marco forse… In questo periodo di COVID ho trovato un bottiglione di vino con all’interno una madre d’aceto. Il liquido era schifoso all’assaggio ma dall’odore di aceto. Ho rotto il vetro e ho estratto questa madre d’aceto, l’ho lavata con del vino e poi messa in un recipiente con del vino. Dopo un mese il liquido ha sapore di aceto. Ho chiesto a qualche anziano della mia zona( Basso Vicentino) ma non si ricordano o non sanno come devo trattare questa madre. Come devo fare per tenerla in salute? Ho seguito ‘intervista con Parpiglia sei una persona GENUINA come poche se ne possono trovare di questi tempi. un affettuoso abbraccio