RICETTE DI APRILE FATTO IN CASA DA BENEDETTA

ricette di aprile

Ricette di aprile, approfondimenti su rosette di pane, idee con carciofi, cheesecake menta e cioccolato, girelle glassate alle fragole, minestrone e giardiniera.

Prima delle risposte alle vostre domande, ho una bellissima novità sul sito fatto in casa da benedetta. Stiamo lavorando per farlo completamente nuovo, è nato come un sito a risorze zero e con poca esperienza, e chiedo scusa per chi ha vuto degli intoppi durante la navigazione. Nel nuovo sito ci sarà molto più spazio e potrete anche caricare le vostre foto e scambiarvi idee e consigli.

Abbiamo coinvolto altri youtubers che hanno canali di cucina su argomenti nei quali non sono tanto preparata, sono ragazzi davvero in gamba e fanno video con passione, oltre ad essere molto simpatici! Sono sicura che queste collaborazioni porteranno un valore aggiunto al nuovo sito.

Passiamo alle ricette di aprile, escluse le ricette di Pasqua già incluse nell’approfondimento di marzo come il nesquik fatto in casa.

RICETTE DI APRILE

Rosette di pane

Una ricetta in collaborazione con Electrolux, forno che cuoce con l’aggiunta del vapore, e permette di ottenere la crosta croccante e l’interno soffice. Se non avete questo forno inserite il pentolino con acqua sul fondo del forno e cuocere con modalità ventilata.

Invece di fare le rosette si può fare un filone o due sfilatini, bisogna aumentare il tempo di cottura.

Muffin con sorpresa

Ho usato gli ovetti ma  vanno bene anche altri cioccolatini ad esempio gianduiotti.  Potete anche evitare il cacao e sostituire la stessa quantità con la farina per ottenere i muffin bianchi.

3 idee per cucinare i carciofi

Non ci sono state domande su questa ricetta, davvero facilissima, l’idea che preferisco è quella dei carciofi panati al forno, che mi ha dato mia suocera Diana.
La tecnica per togliere il nero dalle dita funziona, dovete avere un po’ di pazienza e strofinare bene con il limone!

Girelle glassate alle fragole

Sono ispirate dalle cinnamon rolls che si preparano con uno strato di zucchero e uno di cannella. In questa ricetta ho usato l’impasto senza uova, per il ripieno invece ho usato formaggio spalmabile e fragole. Le ho provate  anche con la crema pasticcera e le fragole e sono ottime. Per chi vuole sostituire le fragole può usare  marmellata o nutella.

La glassa con lo zucchero a velo vanigliato e acqua è buonissima anche su semplici biscotti o sul ciambellone.

Cheesecake menta e cioccolato

Adoro l’abbinamento della menta con il cioccolato. Chi vuole provare nuovi gusti può tranquillamente sostituire lo sciroppo alla menta con quello all’amarena, alla fragola, al kiwi o altri gusti, e ottenere sempre una torta diversa.

Frolle ripiene

E’ un dolcetto che faccio sempre quando ho pochissimo tempo, si prepara in soli dieci minuti con una pasta frolla senza burro.

Per non sprecare gli albumi avanzati li ho inseriti all’interno della frolla che rimane ancora più friabile e leggera.

Sono ottime le varianti con un ripieno di ricotta e gocce di cioccolato, nutella o crema, perché è un tipo di pasta frolla che si sposa con gusti diversi.

5 idee con minestrone surgelato

Ad alcuni non è piaciuto il prodotto surgelato, ribadisco che è sempre meglio usare verdure fresche e di stagione, però come ho detto avevo una busta surgelata che non sapevo come utilizzare, l’ho provata in casa e ho deciso di farvi vedere la ricetta.

Ho visto che è piaciuta a molti di voi e avete fatto polpette, l’avete usato per condire il riso, la pasta e l’insalata russa con il minestrone senza legumi.

Giardiniera in agrodolce

E’ la ricetta di nonna, una ricetta storica per la mia famiglia e di solito la prepariamo in grande quantità. La inserisco nelle ricette di aprile perchè la facciamo sempre in questo periodo quando si trovano le ultime verdure invernali come finocchio e cavolfiore e le prime estive come peperoni, zucchine e cetrioli, un mix ricco e gustoso.

Si può togliere il vino ma la dovete sostituire con la stessa quantità di acqua.

Si può togliere lo zucchero, ma abbassare anche la quantità di sale, partite da 50g e assaggiate, aggiungete altro se necessario.

Per sterilizzare i vasetti ci sono diversi metodi:  io li lavo bene con acqua e sapone e li metto in forno a 110°, oppure si fanno bollire per 10-15 minuti.

Per la cottura prima inserite le verdure a cottura lenta per due minuti e mettete subito le altre per 3 minuti, quindi un totale 5 minuti per mantenere le verdure croccanti.

Queste erano tutte le ricette di aprile. In tanti mi chiedete del nuovo forno electolux quindi ho voluto fare una recensione.

RECENSIONE FORNO ELECTROLUX

La inserisco nelle ricette di aprile perché in tanti mi avete chiesto informazioni, ma era giusto darvele dopo qualche mese di utilizzo.  Le informazioni che vi do adesso le faccio di mia spontanea volontà in base alle vostre domande e non sono state richieste dal produttore. Non è una recensione tecnica, ma sono le mie impressioni dopo tante prove e metodi di cottura.

Il forno è della serie Combisteam, è tradizionale con cottura statica e ventilata. In più ha la funzione con vapore che si usa nei ristoranti e panifici. Prima avevo un forno a gas di oltre 15 anni, e per passare ad un forno di ultima generazione ho dovuto imparare tante nuove funzioni, ma devo dire che il display è intuitivo e si impara in fretta.

Le funzioni classiche standard e ventilata le ho provate più volte. Il forno raggiunge la temperatura impostata in pochissimo tempo, e la cottura è omogenea,  i piatti vengono perfetti.

La cottura combinata col vapore è la novità ed è il motivo per cui ho scelto questo forno. E’ perfetta per tutti i lievitati anche per il pane. E’ perfetta anche con le lasagne e gli arrosti.

Un cassettino estraibile si riempie di acqua e si imposta la funzione, il forno fa tutto da solo incluso dare un segnale di allarme se è necessario aggiungere altra acqua durante la cottura.

Unica accortezza, quando si apre lo sportello bisogna fare un po’ di attenzione perché esce tanto vapore, quindi tenete il viso a distanza.

Con questa funzione si dimezzano il tempo di cottura e si abbassano le temperature.

La funzione lievitazione permette di ridurre i tempi! Ne sono entusiasta! Si inserisce l’impasto dentro la ciotola coperto di pellicola e si ottiene una lievitazione perfetta.

Con la funzione asciugatura, il forno funziona anche da essiccatore, l’ho provato per la pasta fresca all’uovo che in questo modo dura molto di più.

Nonostante l’abbia usato tantissimo, non ho avuto sorprese in bolletta! Questa credo che sia una caratteristica di tutti gli elettrodomestici di ultima generazione che fanno molta attenzione al risparmio energetico.

Come si pulisce? Il bello di questo forno è che si possono smontare tutti gli accessori interni, inclusi i binari laterali per essere lavati completamente. Anche i vetri dello sportello si smontano completamente.

Quanto costa? Il prezzo varia molto a seconda del rivenditore, posso dire che il mio è di fascia media, ma ne trovate davvero di diversi prezzi e modelli nella stessa serie.

Ci sono ancora  tante altre funzioni che non ho ancora provato e che sarò felice di illustrarvi appena possibile!

Grazie a tutti per il supporto che mi date in questo periodo! A presto!

Leave a Reply