RICOMINCIA LA SCUOLA E LA PAROLA D’ORDINE È: ORGANIZZAZIONE!

 

L’estate e le vacanze sono, molto probabilmente, il periodo più atteso dell’anno. Ma come ogni cosa bella, purtroppo, finiscono in fretta e il tran tran quotidiano ricomincia inesorabile. A decretare la ripresa definitiva degli impegni familiari è il suono della campanella scolastica. Con l’inizio della scuola, infatti, anche i più piccoli devono abbandonare le abitudini della bella stagione.

E anche per le mamme la ripresa scolastica implica nuovi ritmi: sveglia, colazione, scuola, compiti, attività extra, cena… Il tutto da incastrarsi perfettamente tra gli impegni in ufficio e quelli casalinghi. Ma non temere: in questo caso la parola d’ordine è solo una, organizzazione! Per non farti trovare impreparata di fronte alla routine autunnale, ecco i nostri consigli per riprendere con serenità.

 

Prepararsi ai ritmi della scuola

Durante le vacanze i nostri figli assumono nuove abitudini, dalla sveglia mattutina all’ora in cui vanno a dormire. Ritmi acquisiti che, però, con l’inizio della scuola, devono necessariamente essere sostituiti da una nuova routine. Organizzarsi per tempo, in questo caso, è d’obbligo! Per evitare eccessivi traumi, la prima cosa che ti suggeriamo di fare è prepararti con un certo anticipo. Riabituati – e riabitua i tuoi figli – poco alla volta agli orari di sonno/veglia usuali. Così, riacquisteranno familiarità con la sveglia della mattina, anticipando gradualmente l’orario. Quella che i primi giorni sembrerà loro una levataccia diventerà presto un’abitudine acquisita.

 

Anticipa la sveglia mattutina

Fin dagli ultimi giorni di vacanza,  inizia a svegliare presto i bambini anticipando di una mezz’oretta ogni mattina. In questo modo arriverai alla ripresa della scuola senza dover impazzire per far scendere dal letto i tuoi figli! Inoltre, cerca di recuperare le abitudini della colazione e della vestizione. Anche queste dovranno essere in linea con l’ora in cui bisogna uscire di casa.

Come sicuramente saprai, non devi assolutamente saltare la colazione! È il pasto più importante della giornata per i più piccoli come per gli adulti. Nella tua organizzazione quotidiana, quindi calcola un tempo ragionevole da dedicare a questo momento.

Evita di urlare

Chi di noi vorrebbe sentirsi urlare nelle orecchie di prima mattina? La risposta è scontata: nessuno. E neanche i tuoi figli. Per questo motivo, anche se escono dalla tabella di marcia, evita strepiti e grida per dar loro una mossa. Se l’inizio della scuola può essere faticoso, alzare la voce non sarà certo di aiuto. Farà partire male la giornata sia a te sia ai tuoi bambini! Anche per questo l’organizzazione dei tempi è fondamentale. Oltre alla colazione, infatti, la mattina può essere occasione di incontro e confronto. Così, prima di andare a scuola puoi dedicare qualche coccola ai più piccoli e chiacchierare un po’ coi più grandicelli.

Se subentrano i capricci, non farti prendere dall’ansia. Al posto di arrabbiarti eccessivamente, usa un tono risoluto che non lasci spazio a repliche. Spiega ai piccoli quali sono i doveri di lavoro della mamma e del papà e i loro stessi impegni. Sarà la maniera più serena per iniziare la routine.

 

La sera a letto presto

Organizzati anche la sera. Perché il tuo bambino possa avere tutte le energie per alzarsi presto la mattina è fondamentale che dorma quanto serve. Il sonno, infatti, permette di riposare dalle fatiche della giornata e di affrontare al meglio gli impegni della scuola. Per una valutazione corretta puoi consultare la tabella del sonno. In essa leggerai che ai bambini dai 3 ai 5 anni si raccomandano tra le 10 e 13 ore. Per la fascia dai 6 ai 13 anni sono ottimali 9-11 ore. Mentre dai 14 ai 17 anni basteranno tra le 8 e le 10 ore.

 

Il rituale serale

Per agevolare una notte riposante, anche in questo caso una buona organizzazione è di aiuto. Per esempio, un rituale serale corretto può comprendere la lettura di fiabe ai più piccoli. Concedi un po’ di tempo per il gioco e lo svago, a patto di non eccedere con tv e videogames. Per i ragazzi e gli adulti, invece, un bel bagno caldo rilassante è quello che ci vuole.

Capitolo compiti

La ripresa dell’anno scolastico impone anche i tanto detestati compiti a casa che possono essere motivo di stress. E questi spesso gravano non solo sugli studenti, ma pure sui genitori. Anche l’organizzazione dei compiti deve rientrare della routine quotidiana, magari aumentando gradatamente il tempo da dedicarvi. Verifica la mole di esercizi assegnata e aiuta tuo figlio a definire un programma per arrivare pronto a scuola. Se è agli inizi del suo percorso scolastico, puoi decidere di fare qualche compito insieme guidandolo nei suoi sforzi. Ora siete pronti a cominciare organizzandovi nel migliore dei modi. Buona scuola!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su RICOMINCIA LA SCUOLA E LA PAROLA D’ORDINE È: ORGANIZZAZIONE!

  • Antonella barbarossa - 15 Ottobre 2017 9:17

    Ciao benedetta, ci dai consigli per preparare una colazione sana ai nostri figli e delle merende fatte in casa per la ricreazione a scuola?
    Grazie per i tuoi preziosi consigli