TRUCCHI PER FARE UN BUON CAFFÈ E TENERE PULITA LA MOKA

“Ci prendiamo un caffè?” Lo diciamo tutti almeno una volta al giorno! Che sia espresso, macchiato, cappuccino o altro, ormai la tazzina di caffè è diventata un piacere quotidiano per milioni di italiani. I primi chicchi di caffè arrivarono in Italia nel 1500 e proprio qui da noi vennero ideati diversi metodi di preparazione che ne esaltavano l’aroma, tanto da far diventare il caffè italiano famoso in tutto il mondo. Al bar lo consumiamo dalla macchina espresso, mentre a casa ci affidiamo alla moka: a me ad esempio piace molto gustarmelo la mattina appena sveglia. Ma sapete che ci sono dei piccoli accorgimenti da seguire per preparare un ottimo caffè con la moka? Vediamoli insieme!

Il caffè: macinato o in grani?

Entrambe le tipologie hanno dei pro e dei contro. Chi decide di acquistare il caffè in grani deve necessariamente comprare anche un macinacaffè: ne esistono vari tipi in commercio, da quelli manuali a quelli elettrici. Certo, non sarà la soluzione più pratica e veloce, ma sicuramente macinare il caffè appena prima di prepararlo assicura un sapore e un aroma unici. La scelta del caffè già macinato però è quella più veloce ed economica: forse la fragranza non sarà così intensa quanto quella del caffè in grani, ma si potranno comunque ottenere caffè aromatici e saporiti. In tutti e due i casi è importante conservare il caffè in un luogo fresco e asciutto, lontano da luci o fonti di calore.

L’acqua

Spesso è l’acqua che fa la differenza: se volete un ottimo caffè vi conviene evitare quella del rubinetto, perché lo renderà meno leggero. L’ideale è versare nel serbatoio un po’ d’acqua a temperatura ambiente, stando bene attenti a non superare il livello della valvola; se volete un caffè bello forte stateci sotto, altrimenti arrivateci rasi.

Pulizia

Avete mai sentito parlare delle caraffe filtranti? Le trovo utilissime e l’acqua che filtrano può essere usata per la preparazione del nostro caffè in moka. Date un’occhiata qui.

‘A muntagnella

I napoletani, che sono conosciuti come i maestri del caffè, chiamano quel mucchietto che si fa quando mettiamo il caffè nel filtro “’a muntagnella”, proprio perché la quantità di caffè non deve essere né troppa, né troppo poca. È molto importante, inoltre, non pressare ulteriormente il caffè nel filtro, lasciare i bordi puliti e stringere bene la moka prima di metterla sul fuoco. 

Il fuoco

La moka va messa sul fuoco basso, altrimenti il caffè prenderà un sapore eccessivamente amaro. Quando poi sentite il caffè che inizia a salire, ricordatevi di spegnere il fuoco e alzare il coperchio: in questo modo non prenderà sapore di bruciato e non si mischierà alla condensa sul coperchio.

Il cucchiaino

Un’ultima accortezza per rendere il caffè omogeneo è quella di mescolare il caffè con un cucchiaino quando è ancora nella moka, in modo da mischiare quello più denso sul fondo a quello più leggero in superficie.

Ma la cosa più importante di tutte è tenere pulita la caffettiera! Una moka sporca o curata male darà sicuramente un caffè cattivo.

Vediamo subito qualche consiglio per tenerla sempre al meglio.

No al sapone

Questo lo saprete di sicuro! Ma non si sa mai, quindi lo ripeto: la moka non va mai lavata con il sapone, perché farà sicuramente prendere al caffè un retrogusto cattivo.

No all’umidità

Asciugate sempre la moka prima di metterla via: potrebbero formarsi delle brutte macchie di umido. Sempre per lo stesso motivo, non lasciate il caffè usato dentro a lungo, altrimenti farà la muffa!

Sì all’aceto

Per pulire i filtri e le parti interne l’ideale è fare bollire acqua e aceto come per fare un caffè ma senza mettere la miscela nel filtro, in modo da rimuovere il calcare dal serbatoio e dai buchini del filtro. Per togliere il sapore di aceto poi basterà fare un caffè “a vuoto”: sarà sufficiente anche solo un cucchiaino, se non vogliamo sprecare troppa miscela.

Sì al bicarbonato

Mischiate aceto e bicarbonato e passateli sulle parti esterne della moka con una spugnetta abrasiva: vedrete che le macchie se ne andranno e che la vostra moka tornerà a splendere.

 

E voi che trucchi usate per fare il caffè e tenere pulita la vostra moka?

Scrivetelo nei commenti!

E se volete approfittare del caffè per mettervi in cucina, date un’occhiata qui:

 

TORTA SOFFICE AL CAFFÈ

CAFFÈ FREDDO SHAKERATO 5 RICETTE

SEMIFREDDO AL CAFFÈ RICETTA FACILE

 

Buon caffè!

Benedetta

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su TRUCCHI PER FARE UN BUON CAFFÈ E TENERE PULITA LA MOKA

  • Stefania Di Palma
    Stefania Di Palma - 6 Agosto 2019 17:38

    Sei bravissima grazie del consiglio 👍

  • Stefania - 6 Agosto 2019 17:36

    Bravissima grazie del consiglio👍

  • Lucia - 15 Gennaio 2019 8:57

    Sei eccezionale!

  • Valeria Arlotti - 17 Dicembre 2018 11:38

    Ciao Benedetta ieri ho seguito in TV la tua ricetta della Charlotte con il pandoro. (era bagnata con il latte, c’era la panna ed il mascarpone, no la colla di pesce, ecc.9
    Ho guardato sul tuo sito per poterla scaricare la la ricetta è diversa. Come posso fare per avere l’ultima versione.
    grazie
    Valeria