COME PULIRE I TAPPETI

Pulire i tappeti a casa, in modo efficace, naturale ed economico è possibile con pochi ingredienti naturali e qualche consiglio mirato.
I tappeti portano colore nella stanza, decorano e piacciono ai bambini, per i quali sono perfette aree di gioco. La nota dolente è la pulizia, poiché possono facilmente diventare ricettacolo di batteri, acari e polvere. Per evitare che succeda, è sufficiente una manutenzione periodica, economica ed ecologica.

Pulire i tappeti in modo naturale

Arredano,  sono comodi e spesso funzionali. Antichi o moderni, semplici o colorati, sintetici o realizzati in fibre naturali, tutti hanno bisogno di essere puliti. I rivenditori consigliano sempre il lavaggio a secco, ma questo richiede l’impiego di prodotti chimici, spesso dannosi per la salute e l’ambiente.
Per un tappeto igienizzato e pulito sono sufficienti questi ingredienti:

aceto di vino bianco
bicarbonato
− sale grosso
− amido di mais
− olio essenziale (facoltativo)

Questi semplici prodotti, mescolati tra loro o usati singolarmente, servono a pulire, igienizzare, smacchiare, rinnovare i colori. Li puoi utilizzare ogni volta che vuoi, perché sono naturali e non aggressivi, adatti anche quando in casa ci sono piccoli e grandi amici a quattro zampe.

Metodi per pulire i tappeti

Per una pulizia ordinaria e frequente, per prima cosa rivolta il tappeto sottosopra e passa l’aspirapolvere sul retro. Eliminerai terra, polvere e briciole. Gira di nuovo, e spolvera con del bicarbonato, distribuendolo su tutta la superficie con l’aiuto di una spazzola a setole morbide. Lascia agire il più possibile, poi rimuovi con l’aspirapolvere. Se lo fai spesso, avrai i tappeti sempre puliti e deodorati.

Per un lavaggio più accurato, mescola 2 bicchieri di aceto bianco e tre cucchiai di bicarbonato in un litro d’acqua e distribuisci il prodotto con l’ausilio di uno spruzzino. Spazzola delicatamente e lascia asciugare lontano dai raggi solari, per non rovinare i colori.

Con aceto bianco e sale grosso in parti uguali, crea una pasta dalla consistenza cremosa, da utilizzare sulle macchie evidenti. E’ un ottimo smacchiatore, ma da usare con attenzione su tessuti particolarmente delicati. Per le macchie fresche, umide o oleose, usa una miscela di bicarbonato di sodio e amido di mais. Attendi che lo sporco venga assorbito, poi spazzola e aspira.

Come pulire i tappeti piccoli

Quando le dimensioni lo consentono, puoi lavare i tappeti a mano o in lavatrice, con un detersivo delicato ed ecologico.
Riduci in scaglie un panetto di sapone di Marsiglia puro, versalo in un flacone con circa 5 litri di acqua, una tazza di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale del profumo che preferisci. Mescola bene e poi utilizzalo come un normale detersivo per lavatrice.

Nella vaschetta dell’ammorbidente versa mezzo bicchiere di aceto. In questo modo i tappeti saranno puliti, morbidi e profumati a lungo.
I tessuti in spugna o cotone, usati soprattutto in bagno, li puoi trattare prima con del Marsiglia sciolto in acqua e versato in uno spruzzino. I detersivi fatti in casa si conservano per circa due mesi, da utilizzare all’occorrenza, anche per i panni, le lenzuola e gli asciugamani. Stendi sempre lontano dai raggi solari.

Eliminare gli acari della polvere

E’ stato dimostrato che il bicarbonato di sodio è un ottimo agente di contrasto alla proliferazione degli acari. Per avere il tappeto igienizzato ed eliminare uova ed escrementi di acari, distribuisci il bicarbonato asciutto e spazzola. Lascia agire tutta la notte, o almeno sette o otto ore. Purificante e deodorante, è un elemento davvero insostituibile se in casa abbiamo anche amici pelosi.
In seguito aspira. Appena terminato, cambia sacchetto all’aspirapolvere, oppure lava il serbatoio. Per combattere gli acari, utilizza il bicarbonato anche in lavatrice, aggiunto nel cestello.

Se abbiamo in casa un accessorio per il vapore, possiamo aggiungere all’acqua qualche goccia di olio essenziale di lavanda o limone. Il lavaggio a vapore non è adatto per tutti i tappeti, ma quando è possibile usarlo, igienizza e lascia il tappeto profumato a lungo.

Seguendo questi consigli avrai ottimi risultati, risparmiando denaro. Buon lavoro!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su COME PULIRE I TAPPETI

  • Stefano - 28 Marzo 2018 18:26

    Un articolo molto interessante, complimenti per il tuo blog e la raccolta di articoli presenti. Buona serata