In cucina non si sta mai fermi. C’è sempre qualcosa da fare: pulire, tagliare, preparare, conservare, etc… Ci sono alcuni trucchi che rendono le operazioni e i passaggi molto più facili.

Per quanto una ricetta possa essere semplice e veloce, richiede un minimo di manualità e creatività per renderla unica e irresistibile.

Trucchi per assicurarci un risultato perfetto in pochissimo tempo

Per avere questi trucchi sempre a portata di mano, ho deciso di raccogliere in questa sezione i consigli utili per risolvere velocemente tanti piccoli problemi quotidiani, che dobbiamo affrontare tutti i giorni in cucina. Molti mi chiedono nei commenti come fare un certo passaggio, oppure come sostituire un ingrediente a un altro, o ancora come conservare un prodotto appena cucinato. Cerco sempre di rispondere a tutti nel più breve tempo possibile e nel migliore dei modi, ma per comodità ho raccolto tutti i consigli furbi e i trucchetti che conosco in questa categoria. Spero vi possano tornare utili ogni volta che ne avrete bisogno, quando vi metterete dietro ai fornelli a cucinare qualcosa di buono e sfizioso seguendo qualche mia ricetta.

Come fare

Questa è probabilmente una delle principali domande che mi vengono fatte. In cucina, mentre prepariamo tanti buoni piatti, possono venire molti piccoli dubbi su come fare o come non fare qualcosa. Dubbi che spesso si possono risolvere velocemente seguendo qualche facile consiglio. Quindi, se vi dovesse venire un dubbio, spero che possiate trovare qui la risposta che state cercando. In caso contrario scrivetemi e cercherò di aiutare tutti nel più breve tempo possibile. Nel frattempo vi invito a dare un’occhiata ai consigli furbi su come fare la pasta al forno in cinque semplici passaggi, uno dei primi piatti che piace sempre a tutti, grandi e bambini, ideale da portare in tavola la domenica o in un giorno di festa. Oppure controllate come fare la prova stecchino nelle torte, un trucchetto semplice semplice, ma che aiuta tantissimo a capire se una torta è veramente cotta al punto giusto. Se volete sapere come fare il brodo vegetale, o come fare un risotto perfetto, trovate qui la spiegazione in pochi facili passaggi.

Come sostituire

Le sostituzioni in cucina sono utili e qualche volta una necessità. Necessarie perché ci manca qualche ingrediente la cui assenza non ci permette di finire una ricetta, o indispensabili come scelte alimentari a causa di intolleranze. Quindi sapere come sostituire un prodotto con un altro, conoscendo proporzioni e dosi, è molto importante.

Ho quindi raccolto per voi una serie di consigli furbi sulle varie e più importanti sostituzioni di cui potreste aver bisogno mentre cucinate: come sostituire il burro con l’olio, come sostituire il latte, come sostituire le uova nelle ricette salate e in quelle dolci, etc… Sostituire un ingrediente con un altro può essere abbastanza facile. Se a mancare in dispensa poi sono gli ingredienti base, niente panico, perché esistono trucchi per sostituire gli ingredienti senza grandi difficoltà.

Come pulire

Alcune ricette prevedono ingredienti che, prima di essere utilizzati, devono essere accuratamente puliti. Ingredienti come calamari, vongole, cozze, funghi, pesce, carciofi etc… alimenti dal gusto eccezionale che richiedono una pulizia particolarmente meticolosa per essere perfetti prima di poterli mangiare. Visto che non sempre e non tutti hanno a che fare quotidianamente con questi ingredienti, in sezione trovate qualche trucco utile e veloce su come pulire gli ingredienti da cucinare e non solo.

Provate ad esempio a dare un’occhiata a come pulire i funghi, protagonisti di tantissime golose ricette, oppure se volete preparare qualcosa di veramente ricco e saporito a base di pesce, leggete prima come pulire il pesce, qualsiasi tipo di pesce vogliate cucinare, in pochi e semplici passaggi.

La cucina va tenuta sempre in ordine e pulita, quindi, quando avrete finito di cimentarvi nelle ricette che preferite, ricordatevi di guardare come pulire il piano cottura, per lasciare tutto pulito e profumato. Spesso basta passare un panno e tutto torna a splendere, ma qualche volta occorre una pulizia più profonda. Capisco che sia un lavoro noioso, ma vedere i fornelli splendere è una grande soddisfazione!

Come preparare

In cucina alcuni dubbi si possono nascondere proprio in bella vista sotto i nostri occhi, nelle cose più semplici da fare. Ad esempio come lessare le patate nel modo migliore possibile per usarle poi in mille ricette diverse, oppure come cucinare il polpo e renderlo morbido evitando di ritrovarci in mano un polpo duro e gommoso; o ancora come impanare con o senza uova, una procedura veramente molto utilizzata in cucina, perfetta sia per rendere croccanti i fritti che per le cotture in forno.

Insomma, in cucina non si finisce mai di fare e di imparare e serve sempre qualche consiglio furbo per risolvere presto e bene qualche problemino che potrebbe presentarsi durante le varie preparazioni.

Fatemi sapere nei commenti se vi sono tornati utili questi consigli e se avete bisogno di conoscere qualche altro trucchetto!

Come cuocere

La cottura è uno dei momenti chiave di moltissime ricette. Dalla cottura può dipendere la buona o la cattiva riuscita di un piatto. Questa varia da ricetta a ricetta e da forno a forno. I forni non sono tutti uguali e quindi per una stessa ricetta possono essere richiesti diversi tempi di cottura.

Quello che conta alla fine è il risultato, cioè il sapore del piatto. Non tanto l’estetica o la presentazione, ma piuttosto il sapore unico che il piatto deve avere per conquistare tutti, grandi e bambini. Quindi per cuocere bene un piatto bisogna conoscere il proprio forno e magari seguire qualche consiglio furbo per non rischiare inconvenienti. Per alcune torte, dolci e salate, ad esempio si può ricorrere alla prova dello stecchino, facile, veloce e sempre molto pratica.

Si può cuocere in tanti modi diversi: al forno, in padella, al vapore, etc… Per ognuna di queste cotture esistono trucchi per risparmiare tempo e ottenere risultati migliori. Ad esempio se volete sapere come cuocere il polpo per evitare che diventi duro e gommoso, potete provare a seguire i consigli che trovate in questa sezione. Allo stesso modo se state cercando come cuocere le castagne, vi suggerisco tre diversi modi per cucinare e assaporare questo golosissimo frutto autunnale.

Infine se volete sapere come cuocere un ciambellone senza forno, provate ad usare il Fornetto Versilia, che io uso già da un po’ di tempo e che trovo fantastico!

Trucchi per cuocere nuovi ingredienti

Visto che prima o poi chiunque si trovi in cucina a preparare qualcosa da mangiare ha a che fare con la cottura, ho deciso di dedicare una sezione specifica a questo importante step culinario. Qualche volta ci troviamo a cucinare qualcosa di nuovo che non abbiamo mai preparato prima e questo fa sorgere dei dubbi su come fare o non fare qualcosa. Magari non avete mai preparato un piatto a base di zucca e adesso invece volete provare a farla al forno. Allora vi può far comodo sapere come come cuocere la zucca in forno, conservando il suo buonissimo aroma autunnale, dolce e salato al tempo stesso.

Oppure volete iniziare a includere nelle vostre ricette quotidiane l’aromatico amaranto, che prevede una cottura più semplice di quello che si pensa. L’amaranto è un cereale leggero a ridotto contenuto di calorie, perfetto come sostituto del riso o del cous cous. Potete vedere come cuocere l’amaranto in pochi semplici passaggi utilizzando solo una pentola con acqua salata e un setaccio a maglie strette.

Consigli sempre utili

Ma non sono solo le novità a far sorgere dubbi sulla cottura dei vari ingredienti. Spesso sono le cose più semplici quelle che vogliono maggiori attenzioni, come ad esempio cuocere uova soda perfette in poche mosse. Fare delle uova sode è davvero semplicissimo, fare delle uova sode perfette lo è un po’ di meno. L’uovo sodo perfetto ha una giusta cottura, ha il tuorlo perfettamente al centro e si sguscia facilmente senza rovinare l’albume.

Anche le patate, ingredienti tra i più apprezzati e utilizzati in cucina, sono usate in mille diverse ricette e si possono cuocere in tanti modi diversi. Le patate lesse, ad esempio, sono la base perfetta per tantissimi piatti della cucina italiana: purè, gnocchi, sformati, gâteau, etc… Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti! Affinché le ricette riescano al meglio è bene sapere come lessare le patate, così che il risultato finale sia perfetto.

Il minestrone è un altro piatto, ricco e saporito, che sono solita cucinare spesso. Mi piace molto perché posso usare tantissime diverse verdure e perché riscalda nelle giornate autunnali e invernali più fredde. Quando ho poco tempo a disposizione per cucinare, uso il minestrone surgelato, sempre presente nel mio freezer e pronto a correre in mio aiuto. Voglio condividere con voi il trucco per cucinare il minestrone surgelato in modo semplice e saporito, in modo che anche voi possiate avere un alleato sempre pronto nel freezer.

Che si tratti quindi di primi piatti oppure piatti unici, o dolci, qualche consiglio furbo su come cuocere gli ingredienti non guasta mai. In cucina non si finisce mai di imparare e io sono la prima a cercare sempre nuove soluzioni, veloci, pratiche e comode, che possono semplificare la vita dietro ai fornelli. Spero quindi che possiate trovare utili i consigli e i trucchi che ho raggruppato in questa sezione. Fatemelo sapere, come sempre, nei commenti.

Riporre in dispensa

La dispensa è un’alleata molto importante in cucina. É qui infatti che andiamo a riporre conserve, confetture, marmellate, pelati, sughi e liquori fatti in casa. Una fonte sicura dalla quale attingere durante tutto l’anno per avere sempre a portata di mano prodotti alimentari buoni, freschi e genuini, per preparare tante diverse ricette sfiziose.

I prodotti da dispensa sono davvero tanti e possiamo prepararli durante tutto l’anno, sfruttando frutta e verdura quando è di stagione, per ritrovarla sempre pronta anche quando non lo è. Una dispensa ricca e ben organizzata non si fa dall’oggi al domani, ci vuole tempo e metodo. L’organizzazione è alla base di tutto. Ma nessuna paura perché è meno complicato di quello che si possa credere. Basta avere passione e voglia di fare e in poche mosse, seguendo anche qualche consiglio furbo, vi ritroverete in casa una super dispensa fornitissima di tutto quello che vi piace di più.

Cosa mettere in dispensa

Grande o piccola che sia, la dispensa è la nostra personale bottega in casa. Un luogo fresco, sicuro e riparato dalla luce diretta del sole dove riporre alimenti e conserve fatte in casa utili quando si cucina. Molti mi chiedono cosa mettere in dispensa di veramente utile e indispensabile durante tutto l’anno. Non c’è una risposta giusta e una sbaglia. Piuttosto è giusto riporre in dispensa tutto quello che ci piace di più e che siamo soliti usare durante l’anno.

La dispensa ha lo scopo di conservare intatta per noi la freschezza e la genuinità di tanti alimenti che non sono sempre disponibili durante tutte le stagioni. Non solo. Custodisce i sapori che ci piacciono di più, gusti che personalizziamo in base alle preferenze e che non riusciremo a trovare e a comprare al supermercato. Mi vengono in mente, ad esempio, i liquori fatti in casa. Ottimi digestivi a fine pasto e meravigliosi regali da fare con affetto alle persone più care. In dispensa riservate uno scaffale ai vostri liquori preferiti: al liquore di Ciliegie Cherry, profumato, goloso e facile da preparare, al nocino fatto in casa, dal gusto intenso e corposo, e al liquore al basilico un digestivo naturale dall’aroma e dal calore intensi, un motivo in più per coltivare il basilico in casa!

Oppure potete dedicare un’intera mensola della vostra dispensa alle confetture e alle marmellate fatte in casa. Sono coloratissime e molto belle da allineare l’una accanto all’altra. Iniziate con alcuni barattoli di marmellata di zucca, praticamente introvabile al supermercato, buonissima per farcire crostate e cornetti, o per spalmarla su una fetta di pane fresco. Si abbina benissimo anche con i formaggi e la ricotta. Preparate anche qualche barattolo di confettura di mele e uva, una ricetta semplice e veloce, senza conservanti e con poco zucchero. In bottega o al supermercato è difficile trovare marmellate e confetture con frutta diversa abbinata. Invece potete preparare e riporre in dispensa tutti i gusti e gli abbinamenti che vi piacciono di più. Come ad esempio la confettura di bucce di cocomero, l’avete mai assaggiata? Forse non è una confettura molto comune, ma vi garantisco che il sapore è davvero sorprendente!

La dispensa della tradizione

Anche se ho tanti impegni, non rinuncio mai a preparare conserve, marmellate, confetture e liquori fatti in casa da riporre in dispensa. La primavera e l’estate sono forse le stagioni migliori per fare scorta di frutta e verdura fresca da preparare e conservare in barattoli e bottiglie per la dispensa. È una specie di tradizione che si tramanda da sempre nella mia famiglia. In casa abbiamo sempre avuto una dispensa bella ricolma di tanti barattoli colorati, allineati con precisione sugli scaffali, ognuno etichettato ordinatamente e sempre pronti a portata di mano. Quando ero piccola e la dispensa veniva organizzata da mamma e nonna, mi piaceva tantissimo entrarci perché era veramente molto ordinata, sistemata con metodo in modo che tutto fosse al proprio posto, non mancasse mai e si potesse trovare subito quello che si cercava.

Quindi anch’io, crescendo, ho continuato la tradizione allestendo in casa una bella dispensa, fatta di tanti scaffali e ripiani ricolmi di barattoli e bottiglie colorate. Cerco sempre di tenerla in ordine e fornita di quello che via via mi serve. Se finisco qualcosa, ed è stagione per prepararlo di nuovo, cerco subito di preparare qualche barattolo di quello che ho terminato, così da non rimanere mai senza.

E poi mi diverto a organizzarla in base ai prodotti che preparo: le marmellate tutte insieme sullo stesso scaffale, in simpatici barattoli etichettati e coperti con allegra stoffa di riciclo; i liquori fatti in casa sistemati su un altro scaffale uno accanto all’altro e le conserve tutte insieme su un altro ripiano ancora, separate dai barattoli dolci.

Insomma, tutto ha il suo posto ed è pronto a portata di mano per preparare la prossima ricetta. Provate anche voi a organizzare la vostra dispensa preparando liquori, conserve e confetture fatte in casa. Se volete, poi mandatemi le foto delle vostre dispense, così mi fate vedere come vi siete organizzati al meglio!

Cucina

Come cucinare l’ossobuco

Vediamo come cucinare l’ossobuco e accompagnarlo al risotto allo zafferano, un grande classico della cucina milanese.

Cucina

Come decorare i biscotti di Natale

Consigli pratici, trucchi e idee su come decorare i biscotti di Natale in modo semplice e come confezionare i dolcetti natalizi da regalare.

Cucina

Come cucinare il cavolfiore 

Lesso, in padella o al forno: vediamo come cucinare il cavolfiore e come utilizzarlo non solo come contorno, ma anche per condire la pasta.

Cucina

Mandarino: un frutto perfetto per Natale

Il mandarino è sempre presente sulle nostre tavole natalizie, grazie all’ottimo sapore e alle sue virtù. E in cucina si rivela una sorpresa!

Cucina

Come fare lo spezzatino: trucchi e consigli

Vediamo come fare lo spezzatino, la pietanza comfort food dell’inverno che possiamo accompagnare con patate, piselli o con la polenta.

Pubblicità

Pubblicità

Cucina

Glassa a specchio: come renderla perfetta

Lucida e liscia, la glassa a specchio decora le nostre torte con un tocco di classe in più, rendendole più belle e professionali.

Cucina

10 abbinamenti da fare con il burro

Il burro, prezioso derivato del latte: scoprite con quali cibi si ottengono abbinamenti perfetti nella loro semplicità!

Pubblicità

Cucina

Come cucinare la verza, l’ortaggio che non teme il freddo 

Come cucinare la verza, ortaggio protagonista di piatti gustosi per l’inverno: tipologie e varietà, cotture e ricette semplici e veloci.

Cucina

Come fare il purè: trucchi e consigli

È un grande classico della cucina, ma come fare il purè soffice e delicato? Trucchi e consigli per i purè di patate, zucca e fave.

Cucina

Friarielli: cosa sono e come si preparano

I friarielli sono le infiorescenze della cima di rapa. Ecco come pulirli e cucinarli per ottenere un delizioso contorno, ma non solo!

Pubblicità

Pubblicità

Cucina

3 idee alternative per usare la carta forno

Con la carta forno è possibile creare sac à poche, separare le fettine di carne prima di congelarle e realizzare stencil: ecco come fare!

Cucina

Curry: come usare la spezia in cucina

Il curry è un insieme di spezie profumato e aromatico da utilizzare in cucina in diversi modi, dalle zuppe fino alle tisane.

Pubblicità

Cucina

Come eliminare l’acidità del pomodoro: 3 consigli utili

Eliminare l’acidità del pomodoro e ottenere così un sugo perfetto è semplicissimo: basta conoscere i trucchi giusti. Eccone 3 infallibili!

Cucina

Cachi: proprietà, varietà e usi in cucina

I cachi, deliziosi frutti autunnali: le caratteristiche, le proprietà benefiche, le varietà più diffuse in Italia e gli utilizzi in cucina.

Cucina

Come fare il caramello

Caramello liquido, solido o cremoso: tecniche, consigli, trucchi e suggerimenti su come fare il caramello e come usarlo per i dolci.

Pubblicità

Torna su