COME CUCINARE IL MINESTRONE SURGELATO



In questo articolo vedremo insieme come cucinare il minestrone surgelato in modo semplice e saporito. L’idea è nata da un episodio che mi è capitato qualche giorno fa: una mia amica si è fermata a casa mia per pranzo e io avevo preparato il minestrone. Non appena ha saputo che si trattava di minestrone surgelato, quasi non ci credeva e ha voluto sapere subito la ricetta. Quindi perché non condividerla anche con voi? Naturalmente il minestrone realizzato con le verdure fresche di stagione è una vera delizia, ma quando si ha poco tempo a disposizione quello surgelato è comodissimo. Nel mio freezer c’è sempre e quando non so cosa preparare mi viene in aiuto. Vediamo subito in pochi passaggi come cucinare un minestrone surgelato davvero gustoso.

STEP 1 – PREPARO IL SOFFRITTO

come cucinare il minestrone surgelato

Un buon minestrone parte sempre da un buon soffritto. Io faccio quello classico con cipolla, sedano e carota ( vi lascio QUI la mia ricetta) ma se non mi ritrovo in casa tutte le verdure, ne faccio uno semplice solo con la cipolla.

STEP 2 – METTO IL MINESTRONE

come cucinare il minestrone surgelato

Verso adesso il minestrone (non c’è bisogno di scongelarlo) e lo faccio insaporire con il soffritto. Lo rigiro in padella per 5 minuti, giusto il tempo di farlo un po’ scongelare.

STEP 3 – AGGIUNGO VERDURE FRESCHE

come cucinare il minestrone surgelato

In base a quello che mi ritrovo in frigo, aggiungo delle verdure fresche: pomodori, patate, broccoli, piselli, zucchine, zucca… insomma tutte le verdure vanno bene. In questo modo do un tocco personale al semplice minestrone surgelato rendendolo speciale. Per me però una patata extra a cubetti non deve mai mancare: conferisce una cremosità al minestrone davvero eccezionale!

STEP 4 – SPEZIE E AROMI

come cucinare il minestrone congelato

Insaporisco adesso il minestrone sfumandolo con mezzo bicchiere di vino bianco; non lo faccio sempre ma conferisce una nota “acida” davvero squisita. Aggiungo anche qualche erba aromatica: rosmarino, salvia, basilico, prezzemolo, insomma anche in questo caso dipende da quello che mi ritrovo in dispensa. Ovviamente non dimentico di salare il mio minestrone e di mettere un pizzico di pepe o peperoncino.

STEP 5 – AGGIUNGO L’ACQUA

Come ultimo passaggio aggiungo l’acqua. Io mi regolo sempre ad occhio, ovvero uso l’acqua necessaria a ricoprire interamente le verdure. Cerco di non esagerare, semmai se mi accorgo che in cottura si asciuga troppo ne aggiungo ancora un po’. I tempi di cottura sono molto personali: c’è chi preferisce le verdure ancora “croccanti” e c’è chi le preferisce più tenere. Io faccio una via di mezzo, quindi cuocio il minestrone circa 40 minuti.

STEP 6 – TRADIZIONALE O FRULLATO

Cotto il minestrone, spengo il fuoco lo condisco con un goccio di olio a crudo, ed è pronto da portare in tavola. Quando ho i miei nipoti a pranzo però lo frullo un po’: direttamente nella pentola infilo il frullatore ad immersione e do una leggera frullata. Il minestrone così risulta cremoso e i bambini non fanno capricci. Come lo preferisco io? In tutti i modi! Il minestrone (anche quello surgelato) è sempre una delizia.

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su COME CUCINARE IL MINESTRONE SURGELATO

  • beatrice andreoli - 19 Ottobre 2020 17:52

    sito stupendo !| Brava Benedetta Complimenti

  • Giusi - 15 Ottobre 2020 22:46

    Belle idee per il minestrone surgelato! Preziose!grazie!
    Giusi

  • Maria Pia Baldrati - 15 Ottobre 2020 17:15

    Grazie per questo appuntamento settimanale. E’ quasi un saluto. Va a finire che piacerà cucinare anche a me. Maria Pia