COME LESSARE LE PATATE



In questo articolo vedremo come lessare le patate, perfette per essere usate in mille ricette diverse. Ci avete mai pensato? Partendo dalle semplici patate lesse possiamo realizzare i piatti più buoni della cucina italiana: purè, gnocchi, sformati e gattò… insomma ce n’è davvero per tutti i gusti! Le patate lesse poi sono buone anche in semplicità. Zia Giulietta prepara sempre un’insalata a base di patate bollite tagliate a cubetti e condita con sale, pepe, olio, un goccio di aceto e tanto prezzemolo tritato. Nella sua semplicità è una vera delizia! Ma come bollire al meglio le patate? Le patate vanno lessate con o senza buccia? Vanno lasciate intere o tagliate a cubetti? Vediamo insieme come fare.

PATATE INTERE O A CUBETTI?

come lessare le patate

Questo è un dubbio che sorge sempre a tutti. Le patate vanno bollite intere o tagliate a pezzetti? A questa domanda non c’è una risposta esatta. Com’è facile immaginare, le patate si possono lessare in entrambi i modi. Ovviamente cambiano i tempi di cottura e quelle tagliate a pezzetti richiedono un minor tempo di bollitura. Questa potrebbe sembrare una bella scorciatoia, specie per chi come me ama le ricette veloci, ma in realtà questa soluzione nascondere delle insidie. Le patate cotte a cubetti tendono ad assorbire più acqua e, peggio ancora, a sfaldarsi. Il risultato? Patate che non vanno bene per tutte le ricette! Immaginate per esempio di fare degli gnocchi usando queste patate zuppe d’acqua, sarebbe un vero disastro! Il modo migliore per lessare le patate è quello di lasciarle intere, senza rimuovere la buccia. Le patate verranno morbide, ma al tempo stesso sode e asciutte.

TEMPI DI COTTURA DELLE PATATE

come lessare le patate

Mettiamoci ai fornelli e lessiamo le patate! Per prima cosa laviamole sotto un getto di acqua fresca. Riempiamo d’acqua una pentola capiente e tuffiamo le patate. Accertiamoci che le patate siano completamente ricoperte d’acqua, altrimenti rischiano di cuocersi in modo non uniforme. Accendiamo il fuoco e dal momento del bollore cuociamo per 25-30 minuti. Ovviamente i tempi di cottura sono molto variabili poiché dipendono dalla grandezza delle patate. Come capire se sono cotte? Infilziamo le patate con una forchetta: se i rebbi affondano con facilità le patate sono cotte!

COME SBUCCIARE LE PATATE LESSE

come lessare le patate

Cotte le patate, scoliamole ancora calde in uno scolapasta e passiamole sotto un getto di acqua fredda. Questo sbalzo di temperatura favorirà la rimozione della buccia che verrà via come se fosse una pellicola. Dobbiamo  preparare gli gnocchi? C’è una bella notizia… in questo caso non occorre sbucciarle! Tagliamo le patate a metà e infiliamole direttamente nello schiacciapatate; la polpa uscirà senza problemi e lo schiacciapatate tratterrà al suo interno la buccia. Dato che stiamo parlando di patate “schiacciate” vi do un ultimo consiglio: è meglio ridurle in purea quando sono ancora calde. Dalle patate calde si ottiene una purea liscia, vellutata e senza “grumi”.

PATATE  AL VAPORE

Le patate possono essere cotte al vapore ottenendo un risultato simile (se non uguale) a quelle lesse. Tagliamo le patate a metà e disponiamole nella vaporiera poggiandole dalla parte tagliata. Accendiamo il fuoco, mettiamo il coperchio e dal momento del bollore contiamo i soliti 25-30 minuti. Anche in questo caso, per accertarci della giusta cottura possiamo infilzarle con una forchetta. Il risultato? Delle patate morbide, tenere e perfettamente “asciutte”. Le patate lesse sono pronte, adesso non ci rimane che usarle per mille ricette diverse.

 

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!