COME PULIRE I TAPPETI DI CASA

Utili ma anche decorativi, i tappeti sono fra i complementi d’arredo più versatili della casa. Comodi in bagno e cucina, diventano infatti eleganti e preziosi all’ingresso, in salotto o in camera da letto. In fibre più o meno delicate o di pregio, possono essere naturali o sintetici, a tinta unita o decorati. Tutti, però, richiedono cura e attenzioni, in modo che si mantengano puliti e conservino i loro colori.

Per quanto siano un accessorio domestico molto apprezzato i tappeti, infatti, hanno un grande difetto. Essi raccolgono polvere, acari e sporco oltre a venire danneggiati da eventuali macchie e dall’usura dovuta al camminarci sopra. Se il lavaggio a secco è il metodo consigliato dai venditori, non è l’unica soluzione. Esistono, infatti, molti metodi naturali, ecologici e fai da te, per mantenere al meglio i nostri amati tappeti. Di seguito alcuni consigli su come pulire i tappeti di casa.

 

Elimina polvere e acari

Essendo a contatto col pavimento e venendo calpestati, i tappeti non possono che sporcarsi facilmente, accumulando polvere e germi. Per questo motivo è necessaria una pulizia costante che elimini acari e granelli che si sono depositati. La prima buona abitudine per pulire i tappeti, quindi, è quella di rimuovere polvere e sporco superficiale passando l’aspirapolvere. Fallo anche da rovescio, in modo da staccare anche la polvere nelle fibre profonde.

In alternativa, ricorri a una scopa di saggina o al battitappeto e sbatti con vigore i tappeti all’aria aperta. Lasciali respirare bene, magari stendendoli sulla ringhiera del balcone: questo assicura l’igiene delle fibre e della tua casa. Inoltre, lasciare i tappeti all’aperto ne elimina l’umidità che potrebbe causare muffe. E non trascurare i tappeti di cotone e spugna del bagno: sbattili vigorosamente e lavali periodicamente in lavatrice.

Anche il vapore è un modo ecologico per pulire i tuoi tappeti. In tal caso devi avere a disposizione gli strumenti adatti con cui procedere. Puoi anche aggiungere all’acqua dell’olio essenziale di limone o lavanda per profumare l’ambiente. Se necessario, in caso per esempio di allergie, utilizza uno spray anti-acaro per l’igienizzazione dei tappeti.

 

Bicarbonato, aceto e sale grosso per una pulizia profonda

Le nostre nonne lo sapevano bene: per una pulizia profonda dei tappeti quello che occorre è un po’ di bicarbonato di sodio. Utilizzato in molti prodotti, il bicarbonato è leggermente abrasivo e serve ad assorbire oli e ad asportare sporco e macchie.  Anche il tappeto più delicato può essere trattato con il bicarbonato di sodio; procedi così. Spargi un po’ di bicarbonato sul tappeto, insistendo sulle macchie, e lascialo agire qualche ora. Quindi, usa l’aspirapolvere per asportarlo e una spazzola nei punti più sporchi. Altrimenti, puoi utilizzare una soluzione di bicarbonato e aceto bianco. In un litro d’acqua versa due bicchieri di aceto e tre cucchiai di bicarbonato, mescola e distribuisci con un dosatore spray. Spazzola con delicatezza le fibre e lascia che asciughino al riparo dai raggi solari diretti.

Anche sale grosso e aceto (in parti uguali) sono un toccasana per le macchie resistenti. Mescolali in modo da ottenere una pasta densa e omogenea, da versare sulla macchia. Lascia che agiscano e poi pulisci con un panno umido o acqua frizzante. Se, infine, il tappeto presenta tracce oleose, usa bicarbonato e amido di mais: assorbiranno il grasso.

Pulizia con acqua e foglie di tè

Per pulire i tappeti, sembrerà banale, ma l’acqua è davvero preziosa. Per esempio, puoi eliminare le macchie usando dell’acqua frizzante tenendo sul rovescio della carta assorbente. C’è poi l’acqua ossigenata, da versare direttamente sulle macchie e lasciar agire. Basta qualche minuto prima di strofinare con un panno per far sparire la macchia.

Forse ti stupirai, ma le foglie di tè sono un rimedio efficace per ravvivare i colori dei tappeti. È sufficiente sfregare qualche foglia umida sul tappeto e lasciare asciugare all’aperto lontano dal sole diretto. Se le fibre sono molto delicate, metti le foglie di tè in un panno e passalo delicatamente sul tappeto. I colori torneranno vividi. Buone pulizie!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!