SAPONE AI FICHI FATTO IN CASA DA BENEDETTA

Il sapone ai fichi è ottimo e delicato sulla pelle. Vediamo insieme ricetta e procedimento per il sapone ai fichi fatto in casa.

Infatti anche alcuni frutti di stagione come i fichi possono essere inseriti in un sapone e le sostanze zuccherine contenute in questo frutto insieme al gel d’aloe, rendono questo sapone piacevole e delicato sulla pelle, producendo una schiuma morbidissima.

Inoltre gli oli essenziali di ylang ylang e neroli danno un profumo dolce e piacevole. Per questa ricetta mi sono ispirata al sapone “Adamo ed Eva” della Lush, la famosa catena di negozi di saponi diffusa in tutto il mondo, ho infatti replicato la ricetta modificandola di poco.

Ho fatto un infuso di foglie di fico che ho usato al posto dell’acqua nella preparazione della soluzione caustica e i fichi li ho inseriti in mezzo ai grassi. Il gel d’aloe e gli oli essenziali li ho aggiunti alla fine.

INGREDIENTI:

  • 550 g di olio di oliva
  • 250 g di olio di cocco
  • 200 g di olio di colza
  • 135 g di soda caustica
  • 250 g di decotto di foglie di fico
  • 100g di fichi freschi
  • 1 cucchiaio di sale
  • 3 cucchiai di gel d’aloe
  • 10 ml di O.E. di Ylang Ylang
  • 10 ml di O.E. di Neroli

Procedimento per il sapone ai fichi fatto in casa

E’ importante proteggersi con guanti e occhiali da lavoro per usare la soda caustica.

Prendiamo alcune foglie di fico e le facciamo bollire in mezzo litro d’acqua per fare un decotto. Lo lasciamo raffreddare.

Quindi mettiamo in un recipiente 135g di soda caustica e 250 g di decotto di foglie di fico, mescoliamo fino a completo scioglimento e aggiungiamo un cucchiaio di sale da cucina che renderà il sapone più solido.

A parte prepariamo i grassi in un altro contenitore con 250g di olio di cocco, 200 g di olio di colza, 550g olio d’oliva e 100g di fichi freschi puliti.

Frulliamo con il mixer per omogeneizzare il tutto, quindi aggiungiamo la soluzione caustica che nel frattempo è diventata calda, continuiamo a frullare quindi aggiungiamo 10 ml di olio essenziale Ylang Ylang e 10 ml di Neroli, aggiungiamo i 3 cucchiai di gel all’aloe e continuiamo a frullare.

Siamo pronti per versare il nostro composto per il sapone ai fichi nello stampo. Ho scelto uno stampo in legno apribile che ho foderato con carta da forno.

Una volta riempito lo stampo lo smuoviamo un po’ per evitare eventuali bolle d’aria, attendiamo dalle 24 alle 48 ore senza coprire. Quando il sapone è solido possiamo sformare.

Che bel profumo! Ora possiamo tagliare il sapone a fette per creare le saponette della misura che preferiamo, possiamo usare un taglierino o un coltello da cucina.

Il nostro sapone ai fichi dovrà stagionare in luogo asciutto per 40 giorni e dovremo rigirarlo di tanto in tanto.

Dopo 40 giorni potremo usare il nostro sapone, produce una schiuma cremosa e lascia le mani morbide e vellutate, inoltre, grazie ai semini dei fichi, ha un leggerissimo effetto scrub. Provatelo anche voi e fatemi sapere com’è andata!

Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!