Come pulire il forno

Come pulire il forno

Pubblicità

Perché funzioni perfettamente, bisogna pulire il forno con cura. Tra gli elettrodomestici che Benedetta utilizza di più per cucinare, infatti, c’è sicuramente il forno. Che sia per preparazioni salate, come le paste al forno o le torte rustiche, per i dolci come il pan di spagna, i rotoli o i muffin, o ancora per le teglie di verdure, il forno viene messo davvero a dura prova!

Un forno pulito non è soltanto più efficiente, ma è anche molto più igienico per preparare i cibi. E sebbene possa sembrare un compito difficile, in realtà pulirlo è molto semplice. Basta soltanto seguire dei piccoli accorgimenti e utilizzare alcuni ingredienti che abbiamo normalmente in dispensa.

Vediamo, allora, insieme come pulire il forno.

Pubblicità

Come pulire il forno con bicarbonato e sale

Un primo metodo per pulire facilmente il forno è quello di utilizzare bicarbonato e sale, due ingredienti che tutti abbiamo facilmente in dispensa. Bisogna preparare una pasta con una tazza di bicarbonato, una tazza di sale e allungare con una tazza di acqua, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo.

Una volta pronto, stendiamo il composto con l’aiuto di una spugna o di un panno sul fondo e sui lati interni del forno. Lasciamo agire la pasta per circa un’oretta, prima di iniziare grattare delicatamente con la spugna. Quindi raccogliamo tutto con una pezzetta umida e asciughiamo con cura.

Pulire il forno con acqua e limone

Un’altra tecnica che funziona bene per pulire il forno, soprattutto la griglia incrostata, è quella di utilizzare un mix di acqua e limone. Anche in questo caso bisogna miscelare i due ingredienti, mettendo in proporzione 3 parti di succo di limone e 1 parte di acqua.

Una volta pronti, versiamo i due ingredienti in una teglia dai bordi alti, accendiamo il forno a 180°C e inforniamo per circa mezz’ora. Passato il tempo spegniamo, lasciamo intiepidire e recuperiamo il liquido della teglia, che utilizzeremo per passare bene tutti i lati interni e il fondo del nostro elettrodomestico. Quindi risciacquiamo solo con acqua e asciughiamo bene.

Pubblicità

Se una prima passata non è sufficiente, un trucco furbo è quello di utilizzare direttamente mezzo limone per strofinare le incrostazioni più ostinate. Per poi procedere come descritto prima.

Come utilizzare l’aceto

Il terzo metodo è forse il più classico: per pulire il forno utilizziamo l’aceto. È un trucco molto utile per la pulizia dei molti degli elettrodomestici in cui mettiamo i cibi, per esempio il frigorifero. Come per la tecnica con il limone, anche per utilizzare l’aceto dobbiamo aggiungere acqua, stavolta calda. Perché il metodo sia efficace prepariamo 3 parti di aceto e 1 parte di acqua. Va bene sia l’aceto di vino bianco, sia quello rosso, perfino l’aceto di mele.

Versiamo acqua e aceto in una teglia dai bordi alti, quindi inforniamo sempre per circa mezz’ora a 180°C. Passato il tempo spegniamo, apriamo per lasciare intiepidire, dopodiché siamo pronti per strofinare pareti e fondo del forno con una spugna o con un panno umido. Aceto e acqua, inoltre, sono perfetti anche per lavare il vetro del nostro elettrodomestico.

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti (3)

Scrivi un commento
  • Paola Carlone Cairoli

    Brava come sempre!!

    16 Giugno 2022 Rispondi

  • Marina

    Ciao,
    Ma anche al parte superiore del forno può essere pulita?

    5 Dicembre 2020 Rispondi

  • angela

    Ho usato il metodo dell’aceto e con poca fatica ho ottenuto delle griglie perfette grazie Benny

    21 Maggio 2019 Rispondi

Pubblicità

Redazione

Come pulire il forno

Torna su