Come pulire con la cenere

Come pulire con la cenere

Pubblicità

Avete fatto un bel fuoco nei giorni scorsi e ora sul fondo del camino è rimasta tutta la cenere. Non gettatela via! Che sia del camino, della stufa a legna o del barbecue, la cenere è una preziosa alleata per tante soluzioni alternative di pulizie in casa. Ma non solo. Dai, vediamo insieme quali sono gli usi della cenere per pulire. Vi do un consiglio preventivo, però: quando lavorate con la cenere indossate sempre i guanti!

Liscivia

Con la cenere di legna si può preparare la liscivia. Le nostre nonne la usavano per lavare o sbiancare i panni e realizzarla in casa è molto semplice! Basta mettere in una pentola 1 parte di cenere e 5 parti di acqua di rubinetto, far bollire per circa 2 ore, mescolare di tanto in tanto e lasciate riposare per circa 12 ore. A questo punto bisogna filtrare l’acqua con un colino ricoperto con filtrate l’acqua con un telo di lino o di cotone sottile. Quella che si ottiene è proprio la liscivia. Non resta che aggiungerla al detersivo che si utilizza abitualmente per fare il bucato!

Pulire i vetri dallo sporco difficile

Questo è un trucchetto che mi ha insegnato mia nonna. I vetri particolarmente sporchi, come quello del mio termocamino, io li lavo con la cenere. Bisogna organizzarsi così: prendere due ciotole, mettere in una dell’acqua tiepida e nell’altra della cenere di legna setacciata. Quindi inumidire la spugnetta e passarla sulla cenere. E a questo punto sfregare energicamente il vetro rimuovendo lo sporco, sciacquando di tanto in tanto la spugna. Inizialmente vi sembrerà di sporcare ancora di più, ma sciacquando con dell’acqua vi accorgerete che il vetro tornerà bello pulito.

Pulire le pentole in acciaio o alluminio

La cenere di legna è perfetta per la pulizia e la lucidatura delle pentole in acciaio inox o in alluminio. Bisogna setacciare la cenere con un colino, versarne qualche cucchiaio in una ciotola e aggiungere lentamente l’acqua fino a formare una crema. Quindi, con l’aiuto di una spugnetta, sfregare con la crema sulle parti da ripulire. Il grasso e le incrostazioni verranno via benissimo! E senza usare particolari detergenti, ma in modo del tutto naturale.

Pubblicità

Pulire l’argenteria

Sempre nonna mi ha insegnato questo trucco per l’argenteria. L’argento si pulisce con acqua e cenere! In questo caso, però, bisogna stare attenti a setacciarla molto bene, altrimenti si rischia di graffiare gli oggetti d’argento che si vogliono pulire. Come per le pentole bisogna preparare una crema, aggiungendo un po’ d’acqua tiepida alla cenere. Poi passare e strofinare delicatamente la mistura con una spugnetta sull’argenteria. Che tornerà subito a splendere!

Rimuovere le macchie di tinta dalla pelle

La cenere è molto utile anche per salvare una situazione come quella delle macchie di tinta sulla pelle. Vi sarà successo se fate la tinta ai capelli in casa! A me questo trucco lo ha insegnato mia zia, che, lo sapete, è la mia parrucchiera di fiducia! Mettete un po’ di cenere in un piattino, sempre ben setacciata, aggiungete qualche goccia di acqua e formate anche stavolta una crema. Prendete un dischetto per il trucco o un batuffolo di cotone e sfregate dolcemente sulla parte interessata, lasciate agire per qualche minuto e sciacquate. Le macchie saranno andate via!

Allontanare le lumache dall’orto

Se avete visto che le piante dell’orto sono tutte mangiate dalle lumache, niente paura! La cenere è la soluzione che fa per voi. Dovete usarla per cospargere tutto il perimetro dell’orto, così le lumache non potranno più entrare. Se però trovate qualche lumaca già intorno alle piante, abbiate cura di rimuoverla e spostarla altrove.

Arricchire il compost oppure come fertilizzante naturale

La cenere di legna è utile anche per arricchire il compost, ma la dovrete aggiungere soltanto in piccole quantità, altrimenti lo rovinerete. È molto utile soprattutto con le bucce degli agrumi!

Pubblicità

Così come, sempre in piccole quantità, può essere utile per bilanciare il ph di un terreno troppo acido per le coltivazioni. Per fare questo, però, bisogna conoscere bene il proprio orto e, soprattutto, pensare bene a quali piante si pianteranno!

Sciogliere il ghiaccio

Infine, proprio come il sale, la cenere è ottima per sciogliere il ghiaccio in caso di neve. Se non sapete come uscire dal vialetto di casa, nessuna paura! Basta cospargerlo con la cenere e, in caso di gelate notturne, non dovrete assolutamente preoccuparvi, perché il ghiaccio si scioglierà in fretta!

 

 

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti (4)

Scrivi un commento
  • Alice

    Ottima idea per pulire le macchie sui vetri?

    29 Giugno 2019 Rispondi

  • Teresina

    Tutto vero , di buon senso e cosa non trascurabile persino di etica ambientalista .
    Solo un piccolo suggerimento ! Quando io faccio la lisciva dopo la colatura del liquido tengo la pasta di cenere per tutti quegli usi in cui consigli di impastare la cenere . Uso la cenere asciutta per pulire recipienti dell’olio o il tegame della frittura . Lascio la cenere agire e assorbire per qualche ora e sciacquo con acqua calda . Uno splendido risultato .

    3 Aprile 2019 Rispondi

  • Donatella

    Ciao, io uso la cenere per pulire casa da qualche mese, avendo una stufa a legna ne ho in abbondanza. Vorrei quindi aggiungere che la lisciva, opportunamente diluita, diciamo un bicchiere in un litro d’acqua, è ottima per pulire i vetri e la ceramica, per pulire il gres porcellanato serve una diluizione maggiore ma il successo è assicurato. La pasta di cenere residua della cottura fa splendere e sgrassa le pentole e le padelle e toglie lo sporco più ostinato dal vetro della stufa senza nessuna fatica.

    13 Marzo 2019 Rispondi

    • Benedetta

      Brava Donatella 🙂

      14 Marzo 2019 Rispondi

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come pulire con la cenere

Torna su