IDEE PER REALIZZARE UNA GHIRLANDA FATTA IN CASA

Vi siete accorti che ormai è quasi dicembre?

Io tra una ricetta e l’altra mi sto ritagliando un po’ di tempo per iniziare ad addobbare la casa: qualche lucina qua e là, delle candele, una ghirlanda… basta poco per creare una bella atmosfera natalizia. A proposito di ghirlande: io mi diverto sempre a realizzarne di nuove, scatenando la mia creatività e magari coinvolgendo anche i miei nipoti! Avete voglia di provare anche voi? Magari vi può essere utile qualche idea che ho avuto in passato.

GHIRLANDE NATURALI

Partiamo da un grande classico della tradizione che fa sempre la sua bella figura: le ghirlande realizzate con elementi naturali aggiungono sempre un tocco di classe un po’ vintage all’arredamento natalizio, riportandoci indietro nel tempo.

Usando la natura possiamo creare delle combinazioni davvero particolari, divertendoci anche a sperimentare.

Come base possiamo partire dall’intrecciare dei rametti, però dobbiamo armarci di tempo e di grande pazienza! Se invece vogliamo ottenere un effetto classico ma risparmiarci la fatica, vi suggerisco un trucchetto: possiamo ritagliare un cerchio o una stella nel cartoncino e poi incollarci sopra dei legnetti o delle pigne, in modo da coprire interamente il cartone e lasciare ben visibili solo gli elementi naturali.

E già che parliamo di pigne, un’altra idea dal grande effetto è quella di incollare insieme con la colla a caldo delle pigne di grandezza regolare, andando a creare un cerchio, che possiamo poi arricchire con rami di pino, nastri o altre decorazioni di fantasia. Visto che a me piace stare in cucina, una volta ho addirittura pensato di fare una ghirlanda solo a base di spezie e frutta secca: per la base ho usato i bastoncini di cannella e per decorare invece dei gherigli di noce dipinti con la lacca dorata. La lacca dorata e gli spray possono essere dei validi alleati anche negli altri tipi di ghirlande: accenderanno di luce la vostra creazione e daranno un tocco speciale all’atmosfera natalizia.

GHIRLANDE DA RICICLO

Se non avete tempo per andare a cercare pigne nel bosco o se volete provare qualcosa di nuovo, potete buttarvi sul riciclo! Usare i materiali che abbiamo già in casa è un’ottima idea per creare un arredo originale risparmiando.

Un grande classico del riciclo sono i tappi di sughero, che si prestano a diverse alternative: una soluzione semplice è incollarli insieme con la colla a caldo, decorando la base con nastri, rametti di albero o foglie di agrifoglio. Provate a sperimentare con le mollette: levando la parte metallica possiamo ricombinarle in un sacco di forme diverse. Usiamo come base del cartone e incolliamocele sopra, magari dopo averle pitturate. Altrimenti, se abbiamo un po’ di dimestichezza con ago e filo, possiamo giocare con gli scampoli di stoffa e i bottoni: usiamo come base della gommapiuma e divertiamoci a cucirli a patchwork, creando un motivo natalizio a piacere.

GHIRLANDE FANTASIA

E poi, se proprio siamo in vena creativa, possiamo davvero scatenare la nostra fantasia e pensarle da zero! Avete mai provato a usare le vecchie palle di natale per ricomporle a forma di ghirlanda? Basta prendere come base una gruccia da armadio, di quelle in fil di ferro sottile: la deformiamo in modo da farne un cerchio, la apriamo, ci infiliamo una per una le palle dell’albero e la richiudiamo in modo da poterla appendere. Poi basta avere l’accortezza di coprire la gruccia con nastri e decorazioni di fantasia!  Ma questa è solo una delle tante idee: possiamo davvero divertirci a inventare soluzioni nuove ogni anno, anche coinvolgendo i bambini: avremo la nostra ghirlanda fatta in casa e la soddisfazione di aver passato dei momenti di qualità in famiglia.

ALCUNI CONSIGLI

Qualsiasi sia la ghirlanda che abbiamo scelto di realizzare però, dobbiamo avere alcune accortezze: è meglio non lasciare le ghirlande naturali all’esterno o nelle zone umide, altrimenti marciscono in fretta e non sono più così piacevoli da vedere! Mi raccomando: se vogliamo che durino fino all’anno prossimo poi, ricordiamoci di non metterle in cantina, ma di lasciarle in un luogo secco, magari con qualche sacchettino deumidificatore di quelli che troviamo nelle scatole delle scarpe o nelle borse.

Che bello addobbare le ghirlande con le luci! Che siano in casa o all’esterno, le luci a volte sono l’elemento che fa la differenza. Ma occhio! Se decidiamo di appendere la nostra ghirlanda fuori dalla porta di casa o in cortile, ricordiamoci di comprare le luci da esterno, altrimenti rischiamo grosso. Anche per le ghirlande da tenere in casa io vi consiglio comunque di comprare quelle a pile, di modo da evitare ogni possibile pericolo. Soprattutto se avete bambini o animali domestici!

Volete qualche altra idea per creare atmosfera nelle vostre case? Ecco un paio di spunti per realizzare altri tipi di decorazioni natalizie: 

IDEE PER ADDOBBARE CASA A NATALE

STELLE DI CARTA DECORATIVE PER LE FESTE

FESTONE CON OMINI DI PAN DI ZENZERO

 

Ma ora tocca a voi: scrivetemi nei commenti come realizzate le vostre ghirlande fatte in casa, che mi piace avere spunti nuovi!

Buon lavoro creativo!

Benedetta

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!