Come pulire e servire il mango

Come pulire e servire il mango

Pubblicità

Tra i frutti tropicali ce n’è uno che è sempre più presente sulla nostra tavola. Colorato e profumato, il mango è un frutto veramente gustoso! Ha una polpa molto dolce e profumata, ma anche leggermente acidula che è perfetta per preparare tantissime ricette, sia dolci, sia salate. Oggi, allora, voglio suggerirvi come si mangia il mango, un super frutto buono e sano. Vi darò anche alcuni consigli per pulire il mango facilmente.

Mango: caratteristiche e proprietà

Originario dell’India, il mango è, insieme all’avocado, uno dei frutti esotici più apprezzati. Ne esistono tantissime varietà, che si differenziano tra loro per colore della buccia, consistenza, profumo e colore della polpa. Quello che troviamo normalmente al supermercato, oppure dal nostro ortofrutta di fiducia, è solitamente il mango Tommy Atkins, il più importante nel commercio mondiale assieme alla varietà Keitt.

Molto saziante e ricco di proprietà nutrizionali, il mango contiene tantissime vitamine, in particolare A, del gruppo B e C. Contiene anche importanti sali minerali ed è ricco di sostanze antiossidanti e di alcuni importanti amminoacidi.

Come pulire il mango

Per pulire un mango bisogna cominciare lavando accuratamente il frutto e asciugandolo bene. Quindi lo posizioniamo su un tagliere sul lato lungo, nel modo più stabile possibile, e con un coltello affilato tagliamo le parti esterne, laterali al grande nocciolo centrale.

Pubblicità

Se il mango è molto maturo, un trucco furbo per pulirlo è quello di utilizzare la tecnica del bicchiere. Basta tagliare in 4 parti il frutto, poi afferrare con il palmo ogni singolo spicchio e spingerlo lungo il bordo del bicchiere, scivolando tra la polpa e la buccia.

Come tagliare il mango a fette

Per poter tagliare il mango a fette dobbiamo prima di tutto togliere il nocciolo centrale, che è piatto. Basta tagliare il frutto nel senso della lunghezza, creando 3 parti e lasciando quella centrale più sottile, visto che solitamente il nocciolo è spesso pochi centimetri.

Come tagliare il mango a cubetti scenografici

Un modo divertente e anche scenografico di presentare il mango è quello di tagliarlo a cubetti! Soprattutto quando è ben maturo, è una tecnica che funziona benissimo ed è molto utile anche quando dobbiamo arricchire una macedonia, per esempio quella per farcire la mia cheesecake alla macedonia di frutta oppure nel rotolo alla frutta.

Per tagliare il mango a cubetti bisogna posizionare il frutto per il senso della lunghezza su un tagliere e con l’aiuto di un coltello ben affilato dividerlo in due parti. Poi si prende ciascuna metà e si comincia a tagliare nella polpa, senza arrivare alla buccia, con dei tagli prima verticali e poi orizzontali. Una volta fatto questo, non resta che spingere da sotto la polpa con le dita nella buccia e i cubetti verranno via velocemente!

Pubblicità

Come si mangia il mango

Il mango si può mangiare al naturale, oppure si può aggiungere sia crudo, sia cotto, come ingrediente per tantissime ricette dolci e salate. È squisito anche disidratato!

Ottimo per frappè e frullati, un modo veloce di utilizzare il mango è anche quello di aggiungerlo come tocco esotico in una fresca insalata estiva!

Il mango è anche un ingrediente ideale per rendere più sfizioso un secondo piatto a base di gamberi e frutti di mare. Per accompagnare la carne c’è il chutney di mango, una salsa agrodolce simile a una marmellata piccante, tipica della cucina indiana.

Ma il mango si può usare anche come golosa variante per la farcitura di una torta, specialmente se unito alla crema pasticcera.

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti (1)

Scrivi un commento
  • Marliete Da Silva

    Il mango puoi essere anche utilizzato nella macedonia, buonissimo!

    2 Luglio 2022 Rispondi

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come pulire e servire il mango

Torna su