Tipi di uva da tavola

Tipi di uva da tavola

Pubblicità

L’uva è tra i frutti che arricchiscono le nostre tavole all’inizio della stagione autunnale. Quando è succosa e matura al punto giusto è davvero irresistibile! E forse è proprio per questo che l’uva è tanto amata da secoli, fin dai tempi degli antichi Romani. Con tantissime proprietà benefiche, l’uva si distingue di solito in uva da vino e uva da tavola. In Italia ne produciamo tantissima e anche di quest’ultima esistono tantissime varietà differenti!

Quali sono i tipi di uva da tavola più diffusi? Scopriamolo insieme.

L’uva da tavola

Rispetto a quella utilizzata per il vino, l’uva da tavola ha di solito una buccia più sottile, la polpa ben compatta e il sapore è molto dolce e zuccherino. È, insomma, l’uva da mangiare subito appena raccolta e da servire a tavola come spuntino o a fine pasto. Bianche, rosse e nere, le varietà di uva da tavola sono veramente tantissime, con o senza semi.

Uva bianca

L’uva bianca è sicuramente la più consumata tra le varietà che portiamo in tavola. Ricca di sali minerali, è anche solitamente più dolce e zuccherina. Tra le varietà più conosciute di uva bianca da tavola c’è sicuramente l’uva Italia, bella croccante e con gli acini di grandi dimensioni, che si trova in vendita già a partire da metà settembre.

Pubblicità

C’è poi l’uva Regina, che ha un acino grande e lievemente allungato, dal colore giallo-dorato quando è ben matura, una buccia spessa e una polpa croccante e dal sapore dolce. 

Una delle più conosciute e coltivate varietà italiane è l’uva pizzutella, che prende il nome dal dialetto romanesco, in cui “pizzuto” vuol dire appuntito! Ha gli acini di colore giallo vivace e la forma allungata e appuntita, è dolcissima e bella croccante!

Un’altra uva molto conosciuta è l’uva Vittoria, con i suoi grandi acini tondi giallo vivace e la polpa molto succosa, dal sapore gentile.

Senza semi, invece, è l’uva Melissa, con grandi acini cilindrici di colore verde chiaro, una polpa croccante e un gusto dolce, molto aromatico.

Uva rossa

Tra l’uva rossa da tavola, invece, la più famosa è sicuramente la Red Globe, che matura tardi durante l’autunno. Ha gli acini molto grandi e rotondi e di colore tra il rosa e il blu, con pochissimi semi.

Pubblicità

Completamente senza semi, invece, è l’uva Scarlotta, molto simile per forma e colore alla Red Globe: il sapore è leggermente acidulo, ha acini sodi e croccanti, radunati in grappoli grandi e molto resistenti.

Uva nera

L’uva nera da tavola più nota è forse l’uva Cardinal, con gli acini molto grandi, molto dolce e con la polpa carnosa e croccante. È una varietà precoce.

Ci sono, poi, l’uva Black Magic, che ha un sapore abbastanza neutro, i chicchi ovali e il grappolo allungato, e la Palieri, nata da un incrocio ben riuscito: ha una polpa particolarmente soda, croccante e succosa.

L’uva Black Pearl, invece, ha una buccia spessa, una polpa semi-croccante e un sapore piuttosto delicato. Mentre, infine, l’uva Autumn Royal, che è senza semi, è croccante e dal sapore molto dolce.

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se il mio consiglio vi è stato utile: mi scrivete e mi fate sapere se voi avete provato altro?

Scrivi un commento

Pubblicità

Redazione

Tipi di uva da tavola

Torna su