Bonet piemontese

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
6
Facilità
facile
Pronto in
1 ora e 10 minuti

Pubblicità

Bonet Piemontese. Ricetta facile di Benedetta.

La prima volta che ho letto “bonet” pensavo fosse una parola in dialetto piemontese per dire “budino”, visto che come dolce gli somiglia molto! Ma poi ho scoperto che il termine significa “berretto”, perché arriva a fine pasto proprio come il cappello che si usa indossare di nuovo quando ci si alza da tavola. Si tratta di un dolce al cucchiaio ricco e molto goloso, a cui è difficile resistere! La ricetta che vi propongo è quella di Delia, la zia piemontese di una mia amica, ed è probabile che sia un po’ diversa da quelle conosciute in altre famiglie visto che, come succede spesso per le ricette della tradizione, ogni famiglia ha la sua variante.

Il Bonet è una sorta di budino rettangolare o quadrato a base di uova, cacao, latte e amaretti, che sono presenti sia sbriciolati nell’impasto che come decorazione, adagiati sopra lo strato di caramello. Molto diffusa è la versione con anche il rum nell’impasto, come questa che vedremo insieme. Ma se pensiamo che anche i bimbi mangino il dolce, possiamo sostituire il rum con della scorza di limone grattugiata. E se qualcuno ha dei problemi di intolleranza al latte, possiamo tranquillamente usare quello di soia.

Pubblicità

La cottura di questo delizioso dessert è particolare, si cuoce infatti a bagnomaria dentro il forno. Ciò serve per rassodarlo ma allo stesso tempo mantenerlo bello cremoso e morbido all’interno, proprio come un budino! Il Bonet piemontese è un dolce che possiamo gustare appena sformato ancora tiepido, ma anche freddo, come un crème caramel, ed è perfetto come dessert per il dopo cena. Vi è venuta voglia di provare a farlo, vero? Forza allora: è davvero facilissimo e non potrà che piacere a tutti. Mi raccomando: poi fatemi sapere com’è andata!

BONET PIEMONTESE


Potrebbe interessarti anche: BUDINO CIOCCOLATO E PEPERONCINO, BUDINO ALLA VANIGLIA

Preparazione
10 minuti
Cottura
1 ora
Tempo totale
1 ora e 10 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 6 persone
  • 100 g amaretti
  • 15 g rum
  • 35 g cacao amaro in polvere
  • 250 g zucchero per l'impasto e il caramello
  • 4 uova
  • 500 ml latte

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 6 persone)

Pubblicità

Cuciniamo

Bonet piemontese - Step 1

Iniziamo sbriciolando gli amaretti in una ciotola, utilizzando il fondo di un bicchiere.

Prepariamo il caramello mettendo in un pentolino 100 grammi di zucchero, mentre in un altro pentolino mettiamo a scaldare il latte. Portiamo sul fuoco entrambi i pentolini, mettendoli vicini per controllarli meglio.

Bonet piemontese - Step 3

Non appena si è formato il caramello, versiamolo in uno stampo in silicone (io l’ho usato quadrato, 18×18), cercando di allargarlo al meglio sul fondo, e poi facciamolo riposare in modo che si solidifichi.

Bonet piemontese - Step 4

Nel frattempo prepariamo l’impasto: in una ciotola capiente rompiamo le uova e le sbattiamo con una frusta. Aggiungiamo anche 150 grammi di zucchero, il cacao e il rum, continuando sempre a mescolare.
Aggiungiamo quindi anche gli amaretti sbriciolati e infine il latte caldo. Mescoliamo bene per far amalgamare tutti gli ingredienti e ottenere un composto omogeneo.

Pubblicità

Bonet piemontese - Step 5

Riprendiamo lo stampo con il caramello e versiamo al suo interno il composto ottenuto. Prendiamo una pirofila, mettiamoci dentro lo stampo con il composto e versiamo l’acqua nella pirofila fino ad arrivare a metà della sua altezza. Inforniamo e facciamo cuocere in forno ventilato a bagnomaria a 160° C per 60 minuti circa.

Bonet piemontese - Step 6

Trascorso il tempo, sforniamo il nostro bonet, facciamolo intiepidire qualche minuto e poi sformiamolo, rovesciandolo, su un vassoio. Infine decoriamolo posizionando degli amaretti sulla superficie.

Bonet piemontese - Step 7
Bonet piemontese - Step 8
Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

3.56

25 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti (12)

Scrivi un commento
  • Lavinia

    La foto di Lavinia

    Fatto ieri nel pomeriggio, servito a cena..letteralmente spazzolato! Ricetta perfetta!

    26 Marzo 2022 Rispondi

    • Benedetta Rossi

      Mi fa super piacere, Lavinia ❤️

      26 Marzo 2022 Rispondi

  • Guida Lucia

    È venuta buonissima,grazie Benedetta,sei grande.

    14 Marzo 2022 Rispondi

  • Antonella

    ciao, l’ho fatto ieri.SPETTACOLARE !
    Brava Benedetta

    20 Febbraio 2022 Rispondi

  • Patrizia damico

    La foto di Patrizia damico

    Grazie un altro successo e l ho dedicato a mia madre che ama gli amaretti?

    1 Gennaio 2022 Rispondi

    • Benedetta Rossi

      Bravissima, Patrizia ❤️

      2 Gennaio 2022 Rispondi

  • Carla

    Ciao Benedetta, sono una piemontese doc e devo dire che e’ buonissima la tua ricetta. Noi lo chiamiamo “BUNET” facendo sentire la T finale. Ancora complimenti. Ps: ti seguo sempre.

    26 Marzo 2021 Rispondi

  • paola

    Ciao Benedetta ho fatto il bonet,perfetto e buonissimo

    21 Febbraio 2021 Rispondi

  • Annalisa

    Ciao benedetta….che tipo di rum è più adatto??

    4 Febbraio 2021 Rispondi

    • Benedetta Rossi

      Ciao Annalisa, quello che preferisci ?

      8 Febbraio 2021 Rispondi

  • ROMANA

    Ciao Benedetta. Non amo gli amaretti si possono utilizzare altri tipi di biscotti secchi. Grazie

    18 Novembre 2020 Rispondi

    • Benedetta Rossi

      Ciao Romana, per una buona riuscita della ricetta ti consiglio di usare gli amaretti ?

      24 Novembre 2020 Rispondi

Mostra tutti i commenti
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Bonet piemontese

Nessun file caricato Carica la foto

Pubblicità

Benedetta Rossi

Bonet piemontese

Torna su