COME ARREDARE UN CORRIDOIO

Hai cambiato casa e ti stai chiedendo come arredare un corridoio? Magari per ottimizzare lo spazio e renderlo anche gradevole alla vista? Ecco tutti i consigli necessari per ottenere un risultato decisamente funzionalepratico ed esteticamente bello

La prima cosa da fare è di prendere bene le misure, soprattutto la larghezza. Questa influenza la profondità dell’arredamento da acquistare. Un corridoio stretto non offre grandi possibilità di arredamento mentre un corridoio largo può essere attrezzato con pratici mobili contenitori per abiti, scarpe, elettrodomestici. O con armadiature da soffitto a pavimento che permettano di non mettere il guardaroba nella stanza da letto.
Ma veniamo ai consigli pratici.

Sfruttare un corridoio stretto

Arreda una parete con una scaffalatura a giorno, dell’altezza che preferisci, da usare come libreria. In alternativa, acquista un armadio poco profondo, diciamo 30/35 cm al max, con tanti ripiani, ideale per ottenere una scarpiera per tutta la famiglia. Oppure attrezzalo per contenere le scope, gli stracci, i detersivi e gli elettrodomestici. Intonaca i muri con un colore chiaro che renda il corridoio luminoso e lo faccia sembrare più ampio. Predisponi un’adeguata illuminazione usando dei faretti incassati nel controsoffitto, per evitare che l’ambiente rimanga buio. E sulla parete opposta appendi dei quadri o delle foto che donino un tocco di colore senza ingombrare.

Arredare un corridoio ampio

Puoi sistemare un’armadiatura alta, magari su entrambe le pareti, purchè in mezzo rimanga spazio sufficiente per il passaggio. Meglio scegliere mobili dai colori chiari, soprattutto il bianco, meno impattante alla vista. Qui potrai sistemare la biancheria di casa come asciugamani, lenzuola, coperte, trapunte, tovaglie, ecc. Oppure gli abiti della stagione che non stai usando oltre a tutti quegli oggetti che non si sa mai dove mettere (asse da stiro, secchi, scope, valigie…).
Esistono anche armadi espressamente progettati per contenere lo spazio lavanderia, (lavatrice e asciugatrice, asse da stiro, cesta della biancheria sporca). Questi ti permettono di arredare la stanza di passaggio in maniera utile e pratica, senza lasciare niente a vista.

Se il corridoio è molto lungo

Se non hai particolari necessità di mobili contenitori, puoi arredare questo spazio in maniera originale, trasformandolo in una galleria d’arte. Appendi quadri o stampe di varie dimensioni, oppure realizza la tua personale mostra fotografica dove esporre gli scatti più belli. O ancora, puoi usarlo per esporre gli oggetti della tua collezione preferita (monete, cappelli, cartoline, piatti decorati…). Insomma largo alla fantasia per uno spazio davvero personalizzato e alternativo.

Piccole stanze di passaggio

Hai un piccolo disimpegno tra due stanze, per esempio tra la camera da letto e il bagno? Vediamo subito come arredare la stanza di passaggio. Se la metratura lo consente, puoi creare una cabina-armadio, magari angolare, dove sistemare ordinatamente tutti gli abiti per averli sempre a portata di mano. Diversamente, potrà diventare un ripostigliooppure un mini ufficio dove posizionare un piccolo tavolino, una sedia piegevole e un PC.

Soluzioni per l’ingresso

Se la tua casa è dotata di un ingresso sufficientemente spazioso, potrai sistemarci una piccola scarpiera da appoggio o in sospensione, per contenere le calzature maggiormente usate dalla famiglia. O un appendiabiti per le giacche, molto utile soprattutto in inverno, una panca dove riporre la borsa, lo zainetto o il casco della moto, oppure una consolle per appoggiare la posta o le chiavi dell’auto per trovarle subito quando ne hai bisogno. Se c’è abbastanza spazio metti un bel tappeto che dà colore e naturalmente uno specchio che rende l’ambiente più grande e ti permette di darti un’ultima occhiata al look prima di uscire di casa.
Arredare l’ingresso in maniera elegante ed armonica è importante, perchè è il biglietto da visita della tua casa. Scegli quindi linee semplici e pulite, colori che si sposino con lo stile della tua abitazione, oggetti anche di design ma funzionali, che ti aiutino a tenere tutto in ordine e ti semplifichino la vita. E, negli spazi ridotti, come ingresso, corridoi e disimpegni vale sempre la regola che è meglio mettere qualcosa in meno piuttosto che qualcosa in più, per evitare un risultato finale troppo sovraccarico.

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!