BARRETTE ENERGETICHE SENZA GLUTINE

 

Vi presento la ricetta per creare delle barrette energetiche senza glutine e senza uova.

Le barrette energetiche senza glutine possono essere utilizzate innanzitutto da chi fa sport. In secondo luogo da chi ha bisogno di ricaricare le energie.

Sono inoltre uno snack saporito, leggero e completamente naturale, senza grassi né conservanti.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 15 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 15 min
  • ore ore: 12
  • Pronto in Pronto in: 30 min
BARRETTE ENERGETICHE SENZA GLUTINE Tempo Preparazione
BARRETTE ENERGETICHE SENZA GLUTINE

INGREDIENTI

  • 230 grammi miele
  • 80 grammi fiocchi di riso
  • 20 grammi riso soffiato
  • 10 grammi amaranto soffiato
  • 20 grammi semi di zucca
  • 10 grammi frutta essiccata

PROCEDIMENTO

  1. Prima di procedere con la spiegazione della ricetta è bene fare una puntualizzazione sugli ingredienti: solitamente io utilizzo quelli indicati ma non sempre riesco a trovare l'amaranto soffiato. In tal caso utilizzo altri 10 grammi di riso soffiato o, se trovo altri cereali soffiati (solitamente il farro o l'orzo) sostituisco senza problemi l'ingrediente mancante. Ancora, per quanto riguarda la frutta essiccata, potrai scegliere frutta differente a seconda dei tuoi gusti e anche a seconda della stagione. In estate io utilizzo soprattutto pesche, in autunno i cachi in inverno gli agrumi: ripeto che però la scelta è veramente molto soggettiva. Inoltre, devo sottolineare che le bucce essiccate di limoni possono essere inserite praticamente sempre. Anche la quantità di frutta da utilizzare può variare a seconda del tipo di frutta e quindi del gusto più o meno intenso.
  2. La prima cosa da fare per preparare le barrette energetiche è procurarsi una ciotola, all'interno della quale inserire i fiocchi di riso. La scelta dei fiocchi di riso è stata fatta per realizzare una ricetta che possa essere gustata anche da quanti sono allergici al nichel. Se non hai questo problema puoi utilizzare anche fiocchi di avena.
  3. Successivamente, si potranno inserire anche gli altri ingredienti, non importa in che ordine. L'importante è mescolare con cura dopo ogni aggiunta. Quando dovrai inserire la frutta essiccata ricorda di sminuzzarla a pezzettini piccoli, più o meno delle dimensioni dei cereali utilizzati. In tal modo si potrà avere maggiore omogeneità nella barretta finale. Per mescolare puoi utilizzare un cucchiaio, o puoi scegliere di aiutarti con le mani.
  4. Una volta terminata la preparazione della parte secca, dovrai procedere con il riscaldamento del miele. Due parole sul tipo di miele da utilizzare: non esiste un miele ideale, ma è meglio scegliere un miele fluido e, soprattutto, che piaccia al gusto. Io personalmente preferisco il miele di acacia, ma si possono utilizzare anche quello di millefiori o mieli specifici di castagno o quello di melata, per avere un maggiore apporto di elementi nutritivi. Ricorda di tenere il miele sul fuoco per poco tempo e a fiamma bassa: esso, infatti, deve solo scaldarsi e aumentare leggermente la sua fluidità ma non deve cucinare.
  5. Versa il miele caldo sui cereali mescolando con cura, in modo da amalgamare il tutto. In inverno, puoi scegliere di versare i cereali nel pentolino del miele ancora sul fuoco, in modo da avere la certezza che esso resti fluido mentre giri e amalgami miele e cereali.
  6. Dopo aver preparato l'impasto, possiamo lasciarlo qualche minuto a riposo mentre prepariamo la teglia. Possiamo utilizzare una teglia rettangolare di medie dimensioni e coprirla con la carta da forno.
  7. Versiamo quindi il contenuto della ciotola sopra la carta da forno aiutandoci con un cucchiaio, in modo da non scottarci le mani. Sempre con un cucchiaio possiamo schiacciare tutto l'impasto in modo da dargli la forma della teglia. Lo spessore potrà variare a seconda delle dimensioni della teglia e della quantità di impasto preparato. La cosa importante, tuttavia, non è lo spessore finale ma la pressione con cui schiacciamo il tutto per riempire la teglia, in modo da avere un prodotto compatto.
  8. La teglia va inserita in forno pre-riscaldato e tenuta 15 minuti circa a 180°C. Trascorso questo tempo potrai tirare fuori la teglia e lasciare raffreddare alla perfezione il contenuto. Una volta freddo, dovrai coprire il tutto con la pellicola trasparente e porre in frigo, ancora all'interno della teglia, per una dozzina d'ore o tutta la notte.
  9. La parte finale probabilmente sembra la più semplice ma non è così. Dopo aver tolto la teglia dal frigo, avremo davanti una specie di super-barretta di cereali che andrà tagliata, evitando sbriciolamenti e rotture. Per questo è importante scegliere il coltello adatto, dalla lama ampia e liscia e non seghettata. Dopo averlo inumidito con un poco d'acqua potrai tagliare le barrette, scegliendo le dimensioni che preferisci.
  10. Per conservare le barrette puoi avvolgerle in carta d'alluminio e riporle in frigo, per evitare che il miele si squagli. Meglio consumare entro un paio di settimane!

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!