BRUTTI MA BUONI, DOLCETTI ALLE NOCCIOLE

Brutti ma buoni fatti in casa, dolci tradizionali alle nocciole. Ricetta facile per biscotti croccanti semplicissimi con solo tre ingredienti. Senza latte, senza burro, senza lievito. Questi dolci non contengono farina, perché la base di partenza è la stessa della meringa.

I brutti ma buoni si possono fare anche con le mandorle, si accompagnano al tè e al caffè e sono un ottima idea dell’ultimo minuto per preparare un dolce al volo! Vediamo ricetta e procedimento.

INGREDIENTI BRUTTI MA BUONI
2 albumi
1 pizzico di sale
150g di zucchero
150g di granella di nocciole

INGREDIENTS
2 egg whites
a pinch of salt
150g of sugar
150g of chopped hazelnuts

COME FARE I BRUTTI MA BUONI

Prendiamo due uova a temperatura ambiente e separiamo gli albumi dai tuorli. I tuorli non ci servono per questa ricetta, li riutilizzeremo in cucina per altri piatti.

Agli albumi aggiungiamo un pizzico di sale e montiamo a neve ferma con uno sbattitore elettrico. Quindi aggiungiamo lo zucchero un po’ per volta, continuando a frullare.

Incorporiamo la granella di nocciole poco per volta e mescoliamo delicatamente con un cucchiaio.

Versiamo il composto in un pentolino e portiamolo sul fuoco a fiamma bassa.

Lasciamo cuocere circa 10-12 minuti sempre mescolando, vedremo che diventa più scuro.

Prepariamo una teglia con la carta forno e diamo forma ai biscotti aiutandoci con il cucchiaio. Avremo delle palline irregolari, ma è proprio questa la forma dei brutti ma buoni! Non dobbiamo essere precisi, cerchiamo di farli più o meno della stessa dimensione.

Inforniamo a 150° per 20 minuti. Una volta pronti  saranno belli dorati e leggermente spaccati in superficie.  Sistemiamoli in un bel cestino e lasciamo raffreddare. Assaggiamo e gustiamo tutta la loro croccantezza!

Come avete visto la ricetta dei brutti ma buoni è davvero facilissima e alla portata di tutti. Provatela anche voi e se la ricetta vi è piaciuta condividetela con i vostri amici!

Guardate anche la ricetta delle meringhe alle nocciole e delle meringhe colorate. 

Benedetta
Ciao! Mi chiamo Benedetta, da oltre dieci anni, la mia casa è anche un piccolo Agriturismo, il sogno di una vita! Dalla tradizione contadina ho imparato l’importanza dell’autoproduzione, una conoscenza preziosa, che oggi condivido sul web. Continua…

Leave a Reply