COME ORGANIZZARE UNA PERFETTA SCATOLA DA CUCITO

Bobine di filo colorato, aghi, forbicine, nastri e anche bottoni…tutto riposto in un unico posto! Mantenere l’ordine tra tutti questi piccoli strumenti sembra davvero complicato ma, con un po’ di metodo, organizzare una perfetta scatola da cucito non è un’impresa impossibile, anzi! Come fare dunque? Come sapete, in materia di riordino, per me è importante procedere per “fasi”. Sì perché, a mio avviso, se abbiamo un ordine ben preciso in testa è poi più facile applicarlo all’ambiente circostante.

Ecco allora i passaggi che facilitano il mio riordino:

Inventario

La prima cosa che faccio è passare in rassegna tutto ciò che possiedo. Non importa che siano accessori appena comprati o vecchi elementi già presenti in casa, metto tutto su un grande tavolo per rendermi conto della quantità di materiale che necessiterà spazio.

Categorie 

Raggruppare per tipologia di accessorio è davvero molto utile poiché, nel momento in cui vado a cercare qualcosa, saprò esattamente dove guardare. Ecco allora che metto insieme, per prima cosa, gli aghi che, naturalmente, saranno di vario spessore a seconda del tessuto interessato. Io li conservo in una piccola scatolina di plastica affinché non si sparpaglino in giro. Altrettanto fondamentali sono gli spilli, specie quando devo mettere mano agli orli. Il metodo più semplice è quello di munirsi di puntaspilli e, cioè, di un morbido cuscinetto di piccole dimensioni, dove conficcarli tutti dalla parte appuntita. Poi ci sono le spille da balia, anche queste le ripongo in una piccola scatolina facile da recuperare. Per quanto riguarda le forbici ne esistono, naturalmente, di diversi tipi in base alle esigenze. Si passa da quelle più professionali a quelle più casalinghe e standard. Io ne ho più di una, tutte conservate nello stesso posto che, a seconda della stoffa che devo tagliare e della precisione del taglio, scelgo. Non possono poi mancare i bottoni, io ne conservo davvero un’infinità! Per mia comodità li divido per colore all’interno di piccoli sacchetti trasparenti così da non dover rimestare troppo quando devo trovare quello più adatto. Infine, i fili da cucito avvolti attorno alle loro bobine. Come per i bottoni, vale la regola cromatica, li raggruppo quindi per categoria di colore.

La scatola da cucito

Una volta provveduto a tutto l’occorrente necessario, posso procedere finalmente a inserirlo all’interno della scatola da cucito. Sul mercato ce ne sono davvero di tantissimi tipi a seconda, naturalmente, della quantità di materiale e del livello di “professionalità” che si possiede. Per esempio, tra le più gettonate, c’è sicuramente la tipologia che si “apre a scomparti“. Al primo impatto sembra semplicemente una grossa scatola si legno con una maniglia centrale per il trasporto ma, in realtà, nasconde tantissimi cassetti laterali che, al momento dell’apertura, si dispiegheranno con facilità rivelando tanto spazio. Io ne ho proprio una così, in ogni scomparto ho riposto una delle categorie di cui vi ho parlato prima.

Ovviamente esistono anche modelli, sempre a scompartimento, ma in plastica. L’effetto è un po’ quello di una piccola “cassettiera“, semplice ma estremamente funzionale. Infine, è possibile realizzare una perfetta scatola da cucito anche “fai da te”. Basterà munirsi di una capiente scatola del materiale che si preferisce (plastica, latta, legno o cartone) e realizzare manualmente dei divisori che rendano tutto il contenuto più ordinato e intuitivo. Per esempio, i bottoni sono solitamente quelli che occupano più spazio, così come le bobine di filo. In questi casi, allora, i divisori dovranno delineare una superficie più ampia rispetto alle altre categorie.

A proposito di “riordino”, se vi serve qualche altro spunto potete dare un’occhiata a questi argomenti:

COME ORDINARE I CASSETTI DELLA CUCINA

CONTENITORI PER RIORDINARE CASA

COME SISTEMARE I MEDICINALI

ORGANIZZARE LA DISPENSA

 

E voi? Siete appassionati di cucito? Com’è organizzata la vostra scatola? Fatemelo sapere nei commenti, sono sempre a caccia di nuovi spunti!

Buon cucito a tutti,

Benedetta

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!