Come risparmiare energia in cucina

Come risparmiare energia in cucina

Pubblicità

In cucina è sempre bene non sprecare. Anche energia! I fornelli a gas, ma anche a induzione, così come il forno e tutti gli altri elettrodomestici, infatti, fanno lievitare i costi delle nostre bollette. Bisogna stare attenti allora! Oltre a scegliere di preparare ricette veloci, allora, possiamo applicare anche altri accorgimenti. Dai, vediamo insieme i trucchi per risparmiare energia in cucina!

Usare la pentola a pressione

La prima cosa da fare, se non ne avete già una, è procurarvi una bella pentola a pressione. Serve, infatti, a dimezzare i tempi di cottura degli alimenti. Il che è un bel vantaggio quando dovete fare cotture lunghe come quelle degli spezzatini o dei brasati oppure semplicemente lessare i legumi!

Cuocere a vapore

Un altro tipo di cottura che fa risparmiare in bolletta è quella a vapore a castello. Con una vaporiera di questo tipo, infatti, si cucinano contemporaneamente più alimenti in un unico momento. Che sia da mettere sui fornelli o elettrica, può essere anche spenta prima ancora di terminare la cottura. Il vapore rimasto all’interno, infatti, sarà sufficiente da solo a cuocere i cibi alla perfezione!

Pubblicità

Spegnere il fuoco sotto la pasta

A proposito di fornelli spenti, un trucco furbo per risparmiare energia in cucina è quello di cucinare la pasta con il fuoco spento. È una tecnica che funziona molto bene soprattutto con alcuni formati specifici, come i rigatoni o le mezze maniche, ma anche le penne, perché consentono all’acqua di passare sia dentro sia fuori la pasta, facilitandone la reidratazione.

Usare il coperchio

Il coperchio è un importante in cucina perché, un po’ come la pentola a pressione, permette di ridurre i tempi di cottura e di risparmiare gas o energia elettrica. Pentole e padelle devono avere il proprio coperchio, perché deve chiudere bene! Il coperchio, poi, è fondamentale anche per riscaldare i cibi, oppure per tenerli caldi più a lungo, proprio per evitare di dover riaccendere ancora i fuochi!

Tagliare gli ingredienti in pezzi più piccoli

Un altro trucchetto per velocizzare le cotture è quello di tagliare gli ingredienti in pezzetti più piccoli. Che siano, per esempio, le patate da saltare in padella oppure i bocconcini di pollo o tacchino, farli più piccoli consente di cucinarli in meno tempo e di portarli in tavola molto prima!

Pubblicità

Preparare ricette veloci

GNOCCHI RADICCHIO ZAFFERANO

Va da sé che tra tutte le ricette conviene preparare quelle più veloci, in modo da non indugiare troppo con i fornelli accesi. Che sia per un antipasto, un primo o un secondo, perfino per contorni e dolci, il mio consiglio è sempre lo stesso: approfittare di preparazioni che non prendano più di 10 minuti, ma che siano allo stesso tempo gustose e di grande effetto!

Cucinare sempre qualche porzione in più

frittata di asparagi

Può sembrare un controsenso, ma non è così! Cucinare ogni volta qualche porzione in più consente di risparmiare sulla bolletta. Questo perché, per cucinare da capo di nuovo lo stesso piatto, servirà più energia! Ogni volta che preparate qualcosa, allora, pensate di cucinarne un po’ in più, in modo da avere già una porzione pronta. Che sia per il pranzo in ufficio del giorno dopo o per la cena quando non avete tempo.

Approfittare del forno già acceso

10 contorni autunnali

Un ultimo consiglio che voglio darvi è quello di approfittare del forno. Se avete intenzione di accenderlo per una ricetta, preparatene anche altre da cuocere subito dopo! Questo perché il consumo maggiore del forno ha un picco nella fase iniziale, cioè quella del riscaldamento. Usarlo soltanto per un’infornata alla volta vi farà spendere molto di più, mentre ottimizzare le ricette accendendolo una volta sola vi aiuterà a limitare le spese!

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti (4)

Scrivi un commento
  • Fabiana

    Grazie Benedetta i tuoi consigli sono veramente utili ,😘Grazie !!!!

    25 Settembre 2022 Rispondi

  • Giuliana

    Grazie Benedetta dei tuoi consigli, molto utili. Ne terrò conto.

    13 Settembre 2022 Rispondi

  • Aurora Marinelli

    Io uso la cottura con fornello spento per cucinare il risotto :preparo tutto ,tosto il riso , aggiungo il brodo , al primo bollore spengo il gas , copro e lascio per il tempo giusto di cottura il riso è cotto !?

    7 Aprile 2022 Rispondi

  • Ivonne

    Ottimi consigli, ne terrò conto! Grazie

    7 Aprile 2022 Rispondi

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come risparmiare energia in cucina

Torna su