Composte di frutta: cosa sono e come si preparano

Composte di frutta: cosa sono e come si preparano

Pubblicità

Quando servo in tavola i formaggi, mi piace sempre accompagnarli con del miele o con della confettura. Ancora meglio con delle composte di frutta. Sane e facili da preparare in casa, sono ottime anche per fare colazione, spalmate su una fetta di pane fresco o sulle fette biscottate ben dorate. Ma cosa sono le composte di frutta? Ve lo spiego subito, vediamo come prepararne qualche ricetta e come si conservano.

Differenza tra marmellata, confettura e composta

differenza tra confettura e marmellata

Marmellata, confettura e composta sono tre cose diverse. La differenza sta soprattutto nella quantità di frutta e di zucchero che contengono. Vi avevo spiegato qui qual è la differenza tra marmellata e confettura, ma la composta, invece? La composta è diversa dalla confettura perché di solito contiene più frutta e meno zuccheri, che normalmente provengono dalla frutta stessa. Oltre che di frutta si può preparare anche di verdure, per esempio di cipolle, di pomodori o di peperoni. In ogni caso, nella composta di frutta quella utilizzata è almeno il 65% e si avvicina spesso all’80% del totale. Ed ecco perché tra le tre è spesso la migliore!

Composte di frutta ricette, idee e qualche trucchetto

  • Per preparare la composta di frutta si può scegliere qualsiasi frutto, a seconda della stagionalità. Pesche, pere, prugne, albicocche, va bene quello che preferite! Potete anche prendere ispirazione dalle ricette di marmellata e confetture, l’importante è che i frutti siano molto dolci e maturi, perché la composta contiene meno zuccheri.
  • Per iniziare bisogna lavare bene la frutta, sbucciarla e privarla dei semi. Per esempio, per la composta di mele, ne prendo 1 kg, le pulisco, le taglio tutte a pezzetti e le metto in una pentola abbastanza grande. Quindi aggiungo circa 300 g di zucchero e un pochino di succo di limone. Accendo il fuoco a fiamma bassa e faccio cuocere per 30 minuti, fino a che la frutta si sfalda completamente.
  • Per ottenere un composto più omogeneo frullo tutto con un mixer a immersione oppure lo passo nel passaverdure. Un consiglio furbo, per la composta di mele, è di aggiungere qualche spezia come cannella e cardamomo, ma ci sta molto bene anche un pizzico di pepe nero, soprattutto se la usiamo con i formaggi. Oppure lo zenzero, per dare un po’ di piccantezza.

Composta di cipolle

come conservare frutta e verdura in estate

Pubblicità

Un’altra composta che mi piace molto è la composta di cipolle. Ne sbuccio circa 800 g, bianche o rosse, le taglio sottili e le metto a macerare per qualche ora con 2-3 foglie di alloro, un pizzico di sale, 2 cucchiai di aceto bianco e 1 di balsamico e 200 g di zucchero di canna. Quindi porto sul fuoco e faccio cuocere finché tutto il liquido non è evaporato completamente.

Se la devo consumare subito, faccio raffreddare la composta di frutta a temperatura ambiente. Se invece la voglio conservare, la trasferisco in barattoli di vetro sterilizzati che poi chiudo con il coperchio, capovolgo per fare il sottovuoto e lascio freddare fino a quando potrò riporli in dispensa.

L’importante, durante la preparazione della composta di frutta, è seguire alcune regole: la prima è di non avere fretta e cuocere a fuoco lento e basso. Un trucco che uso è quello di utilizzare una pentola di rame o con il fondo spesso, così che la frutta cuocendo non si attacchi. Bisogna anche girarla spesso e procedere senza coperchio. Per vedere se è pronta, infine, basta usare il classico metodo del piattino: se scende lentamente, o se rimane immobile, allora è perfetta!

Composte di frutta senza zucchero: ecco come prepararle

Pubblicità

Per una versione ancora più sana e salutare, la composta di frutta si può preparare anche senza zucchero. È al 100% soltanto frutta, a gusto personale, e vi si aggiunge la mela, che contiene la pectina, che funziona come addensante naturale.

Per preparare la composta di frutta senza zucchero basta pulire mezzo chilo di frutta molto matura a scelta, aggiungere una mela, mezzo bicchiere d’acqua e mezzo di succo di limone, spezie a piacere. Bisogna mettere tutto a macerare per un’oretta in una ciotola, quindi trasferire il composto sul fuoco e far cuocere per circa 45 minuti, fino a raggiungere la giusta consistenza. Fatemi sapere poi nei commenti come vi è venuta!

 

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se il mio consiglio vi è stato utile: mi scrivete e mi fate sapere se voi avete provato altro?

Scrivi un commento

Pubblicità

Benedetta Rossi

Composte di frutta: cosa sono e come si preparano

Torna su