CIAMBELLONE ALLE PESCHE E MANDORLE



Ciambellone alle Pesche e Mandorle. Ricetta facile di Benedetta.

Il Ciambellone alle Pesche e Mandorle è il dolce perfetto per celebrare gli ultimi giorni d’estate e attendere l’arrivo dell’autunno, con il suo gustoso incontro tra le pesche (frutto tipicamente estivo) e le mandorle, frutta secca d’inizio autunno tra le più apprezzate e utilizzate nella preparazione dei dolci. Facile da realizzare e bello soffice, questo ciambellone si presta alla perfezione ad essere gustato durante le colazioni settembrine, magari assieme ad una buona tazza di caffè o ad una bella scodella di caffellatte non troppo calde: il Ciambellone alle Pesche e Mandorle è infatti un dolce delizioso anche se gustato freddo direttamente da frigorifero, in cui si conserva al meglio. Ottimo anche per l’ora del tè, se vogliamo qualcosa di più sostanzioso dei classici dolcetti o biscotti. Vediamo ora come realizzare insieme questa delizia!

Potrebbero interessarvi anche CIAMBELLONE GLASSATO YOGURT E COCCO, CIAMBELLONE BICOLORE.

CIAMBELLONE ALLE PESCHE E MANDORLE

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 15 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 45 min
  • Pronto in Pronto in: 1h
CIAMBELLONE ALLE PESCHE E MANDORLE Tempo Preparazione

INGREDIENTI

  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 100 ml di latte
  • 150 gr di olio di semi di girasole
  • 250 gr di farina 00
  • 100 gr di mandorle tritate finemente (o farina di mandorle)
  • La buccia grattugiata di un limone
  • 1/2 bustina (8 gr) di lievito per dolci
  • 4 pesche medie ben mature (2 per l’impasto 2 per la decorazione)
  • Zucchero granella
  • Mandorle in pezzi o a lamelle

PROCEDIMENTO

  1. Imburriamo e infariniamo uno stampo da ciambellone dal diametro di circa 24 cm, lo useremo più tardi.
  2. Sbucciamo la metà delle pesche e tagliamole a pezzettini il più possibile della stessa dimensione. Tagliamo poi l’altra metà in spicchi senza sbucciarle. Tritiamo grossolanamente una manciata di mandorle, che ci serviranno per decorare il ciambellone; in alternativa possiamo usare le mandorle a lamelle già pronte. Sbucciamo la metà delle pesche e tagliamole a pezzettini il più possibile della stessa dimensione. Tagliamo poi l’altra metà in spicchi senza sbucciarle.
Tritiamo grossolanamente una manciata di mandorle, che ci serviranno per decorare il ciambellone; in alternativa possiamo usare le mandorle a lamelle già pronte.
  3. Montiamo le uova insieme allo zucchero all’interno di una ciotola capiente, utilizzando le fruste elettriche. Montiamo per qualche minuto ad alta velocità, fino ad ottenere un composto alto e biancastro. Montiamo le uova insieme allo zucchero all’interno di una ciotola capiente, utilizzando le fruste elettriche. Montiamo per qualche minuto ad alta velocità, fino ad ottenere un composto alto e biancastro.
  4. Versiamo l’olio di semi e incorporiamolo alle uova continuando a mescolare per qualche attimo. Aggiungiamo ora la farina, il latte, il lievito per dolci e la buccia di limone. Versiamo l’olio di semi e incorporiamolo alle uova continuando a mescolare per qualche attimo. Aggiungiamo ora la farina, il latte,  il lievito per dolci e la buccia di limone.
  5. Mescoliamo nuovamente fino a ottenere un composto liscio; cominciamo con le fruste elettriche a bassa velocità, per poi aumentarla gradualmente.
  6. Incorporiamo adesso la farina di mandorle, sempre mescolando con le fruste elettriche. Versiamo le pesche tagliate a pezzetti e uniamole al composto, mescolando con una spatola. Incorporiamo adesso la farina di mandorle, sempre mescolando con le fruste elettriche.
Versiamo le pesche tagliate a pezzetti e uniamole al composto, mescolando con una spatola.
  7. Versiamo il composto all’interno dello stampo, decoriamo la superficie con gli spicchi di pesca disposti a raggiera, le mandorle in pezzi e infine con una manciata di zucchero in granella. Inforniamo il ciambellone alle pesche e mandorle in forno preriscaldato a 170° C per circa 45 minuti, e al termine facciamo la prova stecchino.



Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!