Scrippelle

Un’antica ricetta abruzzese per delle frittelline semplici e gustose, ottime come spuntino o da servire a tavola al posto del pane.

Fatto in casa per voi
Discovery Real Time Food Network
Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
7
Facilità
facile
Pronto in
20 minuti

Pubblicità

È metà pomeriggio e lo stomaco inizia a brontolare? Se vogliamo provare una merenda un po’ diversa dal solito possiamo preparare le scrippelle, o scrippellette, o frittelle ‘mazzafame. Si tratta di un’antica ricetta abruzzese per delle frittelle da gustare come spuntino o a tavola al posto del pane.

Velocissime da preparare e da cuocere, il loro nome deriva proprio dal fatto che “ammazzano la fame”.  Anche per questo motivo la presentazione non è fondamentale: una delle caratteristiche delle frittelle mazzafame è la loro forma irregolare e, come dire, poco elegante. Ma di certo compensano in gusto e bontà!

Scrippelle: la ricetta facile e veloce

Per l’occasione Benedetta si fa aiutare nella preparazione delle scrippelle da Ilaria di Polvere di Riso, abruzzese d.o.c. che le mostra la ricetta tradizionale della nonna.

Pubblicità

Per l’impasto delle nostre frittelle dovremo semplicemente mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola. È importante che non si formino grumi, quindi usiamo un cucchiaio per schiacciarli oppure una frusta. Le signore abruzzesi preparano l’impasto a occhio e guidate da anni di esperienza, ma noi stiamo attenti soprattutto con il bicarbonato: mettiamone giusto un pizzico, altrimenti rischiamo di ottenere delle frittelle troppo amare.

Le scrippelle possono avere un aspetto più o meno gonfio. A seconda di come ci piacciono, possiamo quindi aggiungere all’impasto un cucchiaino di lievito per dolci. Per cuocerle usiamo una padella antiaderente e dell’olio extravergine d’oliva. Non si tratta di una frittura vera e propria, ma la presenza di abbondante olio d’oliva darà alle frittelline il loro gusto tipico.

Per dar forma alle frittelle mazzafame usiamo un mestolo, ma cosa fare se la frittella non ci viene perfetta? Nessun problema. Come si suol dire, “la prima frittella è per la padella”. Quelle successive ci verranno molto meglio, complice l’olio più caldo. Cerchiamo sempre di girarle dando un colpo secco: in questo modo eviteremo anche di schizzarci con l’olio bollente.

Pubblicità

scrippelle
Scrippelle

Consigli e varianti

Benedetta e la sua amica Ilaria hanno preparato queste scrippelle nella loro versione salata ma, se ci va e ci piacciono, possiamo provarle anche dolci, proprio come quelle della ricetta di Ilaria. Ci basterà aggiungere lo zucchero nell’impasto, e cuocerle poi nell’olio di semi o nell’olio di riso, così che il sapore risulti meno deciso. E come tocco finale passiamo le scrippellette cotte nello zucchero semolato.

Benedetta ha scelto di accompagnare le sue frittelle con un bel tagliere di salumi: prosciutto, salame, speck e ciauscolo marchigiano. Ilaria, invece, le preferisce “assolute”, come dice lei, cioè senza companatico. In entrambi i modi, placheranno il nostro languorino e, a guardarle bene, ci sembreranno quasi dei piccoli pancake senza latte!

E voi come volete provarle? Dai, raggiungiamo Benedetta in cucina e prepariamo le scrippelle insieme a lei!

Preparazione
10 minuti
Cottura
10 minuti
Tempo totale
20 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per frittelle 6 frittelle

per l'impasto

  • 1 uova
  • 100 ml acqua
  • 10 ml olio extravergine di oliva
  • 120 g farina 00
  • 1 pizzico bicarbonato
  • sale fino q.b.

per la cottura

  • olio extravergine di oliva q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 6 frittelle)

Pubblicità

Cuciniamo

Scrippelle - Step 1

Per le nostre scrippelle, cominciamo rompendo l’uovo in una ciotola e sbattendolo con una forchetta.

Scrippelle - Step 2

Aggiungiamo l’olio, un pizzico di sale e l’acqua. Mescoliamo bene.

Scrippelle - Step 3

Sempre mescolando aggiungiamo la farina poco alla volta. Uniamo anche il bicarbonato e mescoliamo ancora.

Scrippelle - Step 4

Scaldiamo l’olio extravergine d’oliva in padella. Quando è caldo versiamo un mestolo di impasto alla volta.

Pubblicità

Scrippelle - Step 5

Giriamo ogni frittella un paio di volte durante la cottura, fino a quando non risulteranno ben dorate da entrambi i lati.

Scrippelle - Step 6

Scoliamole le frittelle su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso.

Scrippelle - Step 7

Serviamo le nostre squisite frittelle mazzafame belle calde, accompagnate da salumi a piacere o gustandole da sole.

Scrippelle - Step 8

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

4

Un voto

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Redazione

Scrippelle

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Redazione

Scrippelle

Torna su