Menù di Natale della tradizione

Olive ascolane
Vincisgrassi di Benedetta
Panettone gastronomico di Benedetta
Cappone arrosto: la ricetta di Benedetta
Panforte di siena
Cantucci al cioccolato di Benedetta

Pubblicità

Sette idee per un menù natalizio con i piatti della tradizione

Se amate i sapori tradizionali e i piatti tipici regionali e cercate qualche spunto per un menù natalizio all’insegna proprio della tradizione in tavola, queste sette idee che vi proponiamo fanno al caso vostro: dall’antipasto al dolce, sette piatti tradizionali preparati da Benedetta nel suo programma Fatto in casa per voi, tutti come sempre di facile realizzazione e alla portata anche dei meno esperti in cucina.

Si sa: attingere alla cucina regionale tipica è sempre un buon modo per mettere a punto un menù di Natale che non scontenti nessuno. Piatti ricchi, sostanziosi e dai sapori familiari, che evocano tanti ricordi e creano sempre un’atmosfera gioiosa e allegra. Nella carrellata che vi proponiamo, trovano posto soprattutto piatti tradizionali del centro Italia, e naturalmente marchigiani come la nostra Benedetta: le sue olive ascolane, la sua minestra imperiale e i suoi vincisgrassi racchiudono tutto il gusto delle tradizioni regionali e familiari, e sono perfetti per le tavole delle feste.

Partendo da un “nuovo classico” come il panettone gastronomico, e passando dall’intramontabile cappone arrosto fino ad arrivare a deliziosi dolci tradizionali come il panforte senese e i cantucci toscani, questo menù di Natale della tradizione ci farà immergere nella cucina italiana più autentica e genuina, ancora più buona se gustata in compagnia degli affetti più cari.

Vediamo nel dettaglio le nostre sette proposte e scopriamo insieme tutte le ricette!

Antipasto

Un bel panettone gastronomico con diverse farciture è l’idea perfetta per riuscire a soddisfare tutti quanti fin dall’antipasto. Per rendere il suo panettone gastronomico saporito e davvero irresistibile, Benedetta lo ha tagliato in sei parti uguali e ha arricchito ogni strato con una farcitura diversa: maionese, tonno e sottaceti; formaggio spalmabile, bresaola e rucola; prosciutto cotto e formaggio a fette. Il risultato è un antipasto freddo ricco e sfizioso, da tagliare a spicchi e servire ai nostri ospiti già prima di farli accomodare a tavola. Un piccolo omaggio alle mode culinarie degli anni ’70-’80, ormai anch’essi entrati a pieno titolo nella “tradizione”.

 

Panettone gastronomico

panettone gastronomico

 

Primo

Tradizionalmente servita nelle tavole natalizie in attesa del primo piatto, la minestra imperiale marchigiana possiamo considerarla un primo a tutti gli effetti e servirla come tale, oppure seguire appunto le usanze marchigiane e gustarla insieme ai nostri ospiti in attesa della prima portata. Si tratta di una minestra colorata e saporita, caratterizzata da cubetti di impasto al semolino di vari colori cotti in forno e poi ammollati qualche minuto in un buon brodo di cappone. Servita in una bella zuppiera di quelle classiche in ceramica, ci farà fare un figurone!

Minestra imperiale

minestra imperiale

 

Quelle che altrove si chiamano lasagne, nelle Marche si chiamano vincisgrassi: un primo piatto tradizionale ricco e molto saporito, del quale ogni famiglia ha la sua versione. Tutti concordano, però, nel seguire le due regole fondamentali per dei vincisgrassi come si deve: otto strati di sfoglia fresca e un sugo di carne fatto con le rigaglie, ovvero i durelli e i fegatini di pollo, da far cuocere lentamente. Insomma, delle lasagne perfette per le tavole delle feste, nelle quali tradizione vuol dire “piatti ricchi e sostanziosi”.

Vincisgrassi

vincisgrassi - menù di natale della tradizione

 

Secondo

Un secondo piatto fritto sfizioso e amato da tutti? Eccolo: le inimitabili olive ascolane, croccanti fuori e con un tenero e saporito ripieno all’interno. Nella famiglia di Benedetta friggere è un’arte, e anche le tradizionali olive all’ascolana vengono preparate, per l’appunto, a regola d’arte. Per il ripieno Benedetta usa tre tipi di carne macinata: manzo, maiale e pollo, e la fa rosolare in un gustoso soffritto per poi frullarla e mescolarla con gli altri ingredienti. Ma il vero segreto di questo sfizioso piatto tradizionale marchigiano è la doppia panatura… provare per credere!

Olive ascolane

olive ascolane

Un bell’arrosto in tavola crea subito una piacevole atmosfera di festa. Benedetta lo sa e infatti il suo cappone arrosto trova spesso un posto nelle tavolate natalizie a casa sua. In effetti il cappone al forno è un classico secondo piatto dei menù natalizi, in special modo in Emilia. Nella ricetta che vi suggeriamo, è accompagnato da delle gustose verdure gratinate come contorno, preparate da Benedetta con il suo mix per gratinati fatto con prezzemolo, aglio e pangrattato. Un secondo di carne immancabile in un menù della tradizione!

Cappone arrosto

cappone arrosto - menù di Natale della tradizione

 

Dolce

Ecco una ricetta facile che ci permetterà di avere un dolce natalizio tradizionale davvero delizioso: il panforte di Siena. Dolce dalla storia antica e nobile, il panforte senese è perfetto per coronare un menù tradizionale per le feste. Ha per protagonisti le mandorle tostate, i canditi e un mix di spezie che rende il suo impasto aromatico e dal gusto inconfondibile. La ricetta di Benedetta è abbastanza fedele a quella classica, ma volendo la si può personalizzare in vari modi.

Panforte di Siena

panforte di Siena

 

Li conoscerete di sicuro: i cantucci sono dei dolcetti tradizionali toscani, biscotti secchi croccanti arricchiti con mandorle e aromi e tradizionalmente serviti con il buonissimo vin santo. In questa ricetta Benedetta ci propone i suoi cantucci al cioccolato, una variante facile e golosa dei tradizionali cantucci alle mandorle, anche questa perfetta a chiusura di un menù di Natale tutto incentrato sulle ricette della tradizione italiana. Questi cantucci al cioccolato, inoltre, possono anche essere un’ottima idea regalo natalizia!

Cantucci al cioccolato

cantucci al cioccolato

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se le ricette vi sono piaciute: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento

Pubblicità

Redazione

Menù di Natale della tradizione

Torna su