Come scegliere la friggitrice ad aria

Come scegliere la friggitrice ad aria

Pubblicità

La friggitrice ad aria è uno degli elettrodomestici che sta sempre più entrando nelle nostre case. Anche io mi sto interessando sempre più al suo utilizzo, perché è molto versatile, rapida, cuoce in maniera salutare e fa pochissimo odore! Le airfryer, però, non sono tutte uguali. Prima di acquistarne una bisogna valutare tante cose. Oggi, allora, voglio consigliarvi come scegliere la friggitrice ad aria.

Impostiamo un budget di spesa

La prima cosa da fare, prima di comprare la friggitrice ad aria, è di scegliere un budget massimo di spesa. Normalmente, infatti, i marchi più conosciuti partono da prezzi più alti. Ma non è sempre detto che questi modelli siano i migliori! In commercio si trovano tantissime marche di friggitrici ad aria più economiche che, anche se molto meno note, funzionano comunque benissimo.

Valutiamo la giusta capienza

Ogni famiglia ha le sue esigenze. E quindi anche la friggitrice ad aria deve essere scelta con la giusta capienza! Le airfryer più piccole, da poco più di 2 litri, sono adatte per una, massimo due persone. Mentre per una famiglia di 4 persone sarà necessario acquistarne una più grande, da almeno 4-5 litri.

Pubblicità

È chiaro che, in base alla grandezza della friggitrice ad aria, anche il prezzo cambierà! Il mio suggerimento, allora, è quello di tenere d’occhio i volantini e le offerte, per portarsi a casa il prodotto giusto a un prezzo più conveniente.

Potenza ed efficienza energetica

Un altro fattore da considerare è la potenza. Si tratta pur sempre di un elettrodomestico che produce calore, quindi ha un suo consumo energetico! Di solito le friggitrici ad aria consumano tra i 1500 e i 2000 watt. Sono più economiche, rispetto a un forno normale, proprio perché hanno un cestello più piccolo e sono rapide a riscaldare, per cui anche i tempi di cottura si riducono tantissimo.

Tuttavia, maggiore è la potenza, maggiore è la velocità e l’efficacia della cottura. L’efficienza energetica, perciò, è un altro aspetto da valutare: se la friggitrice è potente ci vorrà meno tempo per cuocere.

Pubblicità

Materiali

Un’altra cosa da guardare bene quando si acquista una friggitrice ad aria sono i materiali. Spesso, infatti, all’esterno sono costruite quasi interamente di plastica. Che nonostante sia fatta apposta, leggera e maneggevole, tende comunque a rompersi più facilmente rispetto ad altri materiali, come l’acciaio inossidabile.

Un’altra cosa da guardare bene è la robustezza della maniglia del cestello: il continuo inserire e togliere potrebbe danneggiarla facilmente.

Praticità nella pulizia

Quando vi avevo suggerito come pulire la friggitrice ad aria vi avevo spiegato che, normalmente, il cestello della airfryer si può lavare in lavastoviglie. Quindi, anche per questo prodotto, è bene verificare già dall’inizio quali parti si possono facilmente lavare! Non soltanto per la praticità della pulizia, ma anche per conservarli integri e funzionanti il più a lungo possibile.

Presente in

Pubblicità

Pubblicità

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se il mio consiglio vi è stato utile: mi scrivete e mi fate sapere se voi avete provato altro?

Scrivi un commento

Pubblicità

Benedetta Rossi

Come scegliere la friggitrice ad aria

Torna su