Tra i secondi piatti che si sposano meglio con le temperature invernali c’è il bollito, molto conosciuto soprattutto in Piemonte.

Stagione
Autunno, Inverno
Ingredienti
11
Facilità
standard
Pronto in
3 ore e 15 minuti

Pubblicità

Tra i secondi piatti che si sposano meglio con le temperature invernali c’è sicuramente il bollito. Caldo, gustoso, saporito, è una ricetta che si prepara in tutto il nostro Paese, ma è molto famoso soprattutto in Piemonte.

Conosciuto anche come gran bollito misto, si prepara da tradizione con 7 tagli di carne diversi, 7 diversi “ammennicoli”, cioè frattaglie di carne, e si accompagna di solito con 7 diverse salse. La più famosa, forse, è il bagnèt verd, cioè la salsa verde.

Per scegliere i tagli per il bollito è bene sempre farsi consigliare dal proprio macellaio di fiducia. Vanno benissimo, come nella ricetta piemontese, la punta di petto, il fiocco di punta, la scaramella, il cappello del prete, la noce, il tenerone e la culatta.

A differenza del lesso, in cui la carne viene messa nella pentola a partire dall’acqua fredda, il bollito si prepara invece con l’acqua già in ebollizione, insieme agli odori, e ben legato. Questo metodo di cottura ne conserva intatti tutti i succhi e i sapori, per un risultato davvero tenero e gustoso! Vediamo, allora, come preparare un buon bollito a regola d’arte.

Preparazione
15 minuti
Cottura
3 ore
Tempo totale
3 ore e 15 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 4 persone
  • 1 kg carne di manzo per bollito
  • 1 cipolle bianche
  • 2 coste di sedano
  • 1 carote
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 3 foglie alloro
  • 1 rametto timo
  • 3 chiodi di garofano
  • sale fino q.b.
  • 4 l acqua
  • pepe in grani q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 4 persone)

Pubblicità

Per preparare il bollito per prima cosa puliamo la cipolla e infilziamola con i chiodi di garofano. Quindi leghiamo insieme, con lo spago da cucina, il prezzemolo, l’alloro e il timo, per formare un mazzetto aromatico. Infine puliamo carota e sedano.

Versiamo l’acqua in una pentola alta e mettiamo dentro gli odori e il mazzetto aromatico. Aggiungiamo il sale, quindi accendiamo il fuoco e portiamo a bollore.

Pubblicità

Intanto che l’acqua raggiunge la temperatura, leghiamo la carne con uno spago da cucina, come si fa con l’arrosto, così che mantenga la forma in cottura.

Una volta che l’acqua sarà a bollore aggiungiamo la carne e aspettiamo qualche minuto. Dalla carne, infatti, comincerà a risalire in superficie una specie di schiuma, che dovremo togliere con l’aiuto della schiumarola. Poi possiamo aggiungere i grani di pepe e portare la fiamma al minimo.

Lasciamo cuocere la carne per circa 3 ore a fuoco basso: deve praticamente sobbollire. Ogni tanto proviamo a bucarla per controllarne la cottura. Quando il bollito sarà pronto scoliamolo per bene, togliamo la legatura, quindi tagliamolo a fette di circa 1 cm di spessore con un coltello da arrosto. Il nostro bollito è pronto per essere servito!

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

0 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti

Ancora nessun commento pubblicato.

Pubblicate il primo commento e ditemi se la ricetta vi è piaciuta: mi scrivete e mi fate sapere com’è andata?

Scrivi un commento
Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Redazione

Bollito

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Redazione

Bollito

Torna su