COME ORGANIZZARE L’ARMADIO

Organizzare l’armadio e cassetti si sa, è un compito che tendiamo a rimandare il più possibile. Tuttavia arriva un momento in cui non puoi proprio più evitarlo! Che si tratti di un vero e proprio cambio stagione o di un semplice riordino per fare spazio al nuovo shopping esistono alcuni semplici trucchi. Trasformerai l’interno del tuo armadio in una vera opera d’arte!

Si tratta di semplici consigli e non di regole ferree. Ogni armadio è un mondo a sé, da organizzare in base alle proprie abitudini, al proprio stile di abbigliamento e alla propria fantasia.

Ti serviranno:

– scatole e buste;
– appendiabiti;
– divisori per cassetti;
– una scaletta per raggiungere i ripiani più alti;
– un panno in microfibra e un prodotto specifico per la pulizia del legno;
– un pomeriggio libero… e soprattutto tanta pazienza!

Svuotare l’armadio e pulirlo

La prima cosa da fare è svuotare l’armadio completamente, compresi i cassetti della biancheria: solo avendo sott’occhio tutto ciò che possiedi potrai riuscire a “classificare” gli indumenti e riporli secondo un criterio ben preciso.

A questo punto poniti una domanda fondamentale: utilizzi davvero tutta questa roba?

Probabilmente non ti ricordavi neppure dell’esistenza di molti capi! Valutali uno per uno, decidendo se tenerli, regalarli, venderli o gettarli direttamente nel cassonetto. Puoi anche cogliere l’occasione per dare una bella spolverata all’interno dell’armadio con un panno in microfibra. Se necessario, usa un prodotto specifico per la pulizia dei mobili in legno.

Dividere e sistemare gli indumenti

Una volta eliminato il superfluo, dividi tutto ciò che rimane in categorie. Per organizzare l’armadio prima di tutto separa i capi invernali da quelli estivi, lasciando a parte gli abiti da mezza stagione. Metti nelle scatole ciò che non ti serve al momento e dividi i capi in pile. Per esempio potresti voler dividere i maglioni con scollo a V da tutti gli altri. Dipende tutto da te!

Adesso osserva ogni pila e cerca di capire se è più comodo appendere o piegare . Io per esempio amo piegare i pantaloni, ma molti preferiscono tenerli appesi. Se puoi, cerca di appendere vicini tutti gli indumenti di una certa altezza, in modo da sfruttare anche lo spazio che rimane sotto gli abiti più corti (come giacche e camicie).
Poi inizia a riempire l’armadio, partendo dagli indumenti più ingombranti.

Il trucco è tenere tutto a vista. Non creare mai due pile di magliette una dietro l’altra, rischieresti di non utilizzare mai quelle che si trovano dietro! Evita anche le pile troppo alte, che scoraggiano dall’idea di scegliere i capi che si trovano sotto tutti gli altri.

Organizzare l’armadio all’interno

Come avrai capito, il segreto per un armadio pratico e ordinato è dividere i vestiti in piccole pile, tutte accessibili. Potresti aver bisogno di creare ulteriori divisori per armadio, che permettano di dividere gli scomparti in larghezza (come nel caso dei cassetti) o in altezza (per sfruttare tutto lo spazio disponibile tra un ripiano e l’altro.

In commercio ne esistono moltissimi, dai divisori per cassetti alle vere e proprie mensole autoportanti, che si appoggiano semplicemente sulla mensola sottostante grazie a dei piedini. Con un po’ di fantasia e materiale di riciclo puoi anche creare i tuoi divisori personalizzati in base alle tue esigenze.

Una tecnica che amo particolarmente quando si tratta di ordine guardaroba riguarda i capi più piccoli e “insidiosi”, come la biancheria intima, i calzini, le sciarpe e le cinture. In questo caso, se non ho un cassetto apposito a disposizione, cerco sempre di utilizzare una scatola e di dividerla in sezioni, in modo da poter riempire ogni scomparto comodamente.
Per le sciarpe e le cinture un’alternativa è usare una gruccia, a patto di appenderne una quantità ragionevole e non trasformare il povero appendiabiti in un angolo di caos.

Un ultimo consiglio riguarda l’ordine cabina armadio. In questo caso cerca di proteggere il più possibile gli abiti dalla polvere, mettendo quelli che usi di meno in delle scatole. L’ideale è scegliere scatole trasparenti (e magari anche traspiranti!), in modo da non “dimenticarti” di quei vestiti fino al prossimo cambio di stagione. Il risultato sarà esteticamente piacevole e ordinato, oltre che pratico!


Adesso non hai più scuse: hai finalmente tutti gli strumenti per dedicarti a organizzare armadio, mensole e cassettoni. Buon lavoro!

Articolo scritto da Redazione

Lascia un commento

Discuti di questo articolo con gli altri utenti della community!