BANANA PANCAKES SENZA GLUTINE

Il Banana Pancakes  senza glutine è uno dei dolci preferiti dai bambini ma amati anche dai grandi. Oggi ti presentiamo la variante senza glutine, nichel, zucchero, lieviti e nemmeno lattosio. È pronta in pochi minuti e prevede soltanto 3 ingredienti.

Per quanto riguarda il condimento del tuo banana pancake senza glutine, ci sono soluzioni illimitate.

Si possono ricoprire di miele, nutella, altra frutta, marmellata, sciroppo d’acero o di riso, zucchero a velo, nocciole tritate, cannella, cioccolato fuso, pasta di zucchero o semplicemente lasciarle al naturale.

Sono ideali per una merenda veloce e sana, senza zucchero e senza grassi. Perfette anche per i golosi perché il loro aroma è veramente buono. Se deciderai di farle di una misura più grande come ad esempio una piadina, puoi anche fare la torta di banaa pancakes senza glutine. Poni una pancake sul piatto e metti uno strato di crema pasticcera o di nutella, appoggia sopra un’altra pancake e metti un altro strato di condimento uguale o differente dal primo fino ad arrivare all’ultima pancake che decorerai con panna vegetale e frutta. Provala fresca come dessert.

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 6 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 2 min
  • Pronto in Pronto in: 8 min
BANANA PANCAKES SENZA GLUTINE Tempo Preparazione
BANANA PANCAKES SENZA GLUTINE

INGREDIENTI

  • 1 uovo
  • 1 banana matura
  • 5 cucchiai farina di riso

DOSI PER PANCAKES

-
+

PROCEDIMENTO

  1. Per prima cosa prendi una banana molto matura. In questo modo eviterai di mettere lo zucchero e sarà molto facile schiacciarla. Se vuoi, potresti utilizzare un mix ma non ne vale la pena a meno che non devi preparare molte pancakes. In una ciotola schiaccia la banana con l'aiuto di una forchetta.
  2. Quando l'avrai ridotta in una specie di poltiglia, aggiungi l'uovo completo di albume. Sempre con la forchetta, unisci i due ingredienti finché non saranno amalgamati. A questo punto aggiungi la farina di riso. Solitamente se ne utilizzano 5 cucchiai ma questa dose è soltanto indicativa in quanto dipende da quanto è grande la banana. Se è di medie dimensioni la dose è questa, ma se il frutto è molto grande si può arrivare anche a 6-7 cucchiai. Mescola energicamente il tutto per incorporare la farina agli altri due ingredienti.
  3. Una volta ottenuta una sorta di pappa, puoi passare alla cottura delle pancakes. Per prima cosa, ungi la padella con un filo d'olio che poi spalmerai su tutta la superficie con un fazzolettino di carta. Quest'operazione impedirà che le pancake si attacchino al fondo. Prendi una padella antiaderente a bordo basso e falla scaldare. La padella è decisiva per la buona riuscita delle pancakes in quanto se non è veramente antiaderente, l'impasto si attaccherà alla padella e si brucerà. Quando sarà ben calda, riempi un cucchiaio di impasto che poi andrai delicatamente a versare in padella. Si formeranno dei cerchi grandi quanto il palmo di una mano se desideri delle mini pancakes ma se ne vuoi ottenere un numero minore ma di misura più grande, basta mettere due, tre cucchiai di impasto in padella. Con il dorso del cucchiaio spalma l'impasto in modo da dare la classica forma rotonda alle tue pancake.
  4. Aspetta che si cuociano da un lato e poi con l'aiuto di una spatola o di un lecca-pentole, girale dall'altro lato. Occorre circa un minuto per lato a fiamma medio-bassa. Se vedi che si formano delle bollicine sulla superficie delle pancakes è normalissimo anzi è il segno che stanno cuocendo correttamente e che è arrivato il momento di girarle. Cuocile fino ad ottenere il grado di cottura preferito ma la cottura ottimale è quando saranno dorate. Le tue pancakes alla banana sono ora pronte, calde e fragranti esattamente come quelle tradizionali.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!