Cavolfiore pastellato

Il cavolfiore pastellato, croccante fuori e morbido all’interno, è una ricetta sfiziosa, perfetta per buffet, aperitivi e antipasti.

Stagione
Tutte le stagioni
Ingredienti
8
Facilità
facile
Pronto in
25 minuti

Pubblicità

Cavolfiore pastellato, una ricetta facilissima e pronta in un attimo! Infatti basterà sbollentare le cimette del cavolfiore e preparare una pastella con pochissimi ingredienti: uova, acqua fredda, scorza di limone, farina e un pizzico di sale.

Questo impasto va benissimo per tutte le verdure, otterrete frittelle croccanti fuori e soffici dentro! Perfette come antipasto, come secondo o anche per un buffet in casa o un aperitivo tra amici.

Sono sicura che il cavolfiore pastellato piacerà a tutti, è anche un’ottima idea per far mangiare le verdure ai bambini. Se volete renderlo ancora più gustoso, aggiungete alla fine un pizzico di sale dopo averlo fritto. Vediamo subito insieme come realizzarlo!

Preparazione
10 minuti
Cottura
15 minuti
Tempo totale
25 minuti

La nostra cucina

Un libro intimo a cui ho lavorato tanto fatto di ricette e con le vostre storie

Ingredienti

Dosi per persone 6 persone
  • 1 cavolfiore
  • 1 uova
  • 200 ml acqua fredda
  • 200 g farina 0
  • sale fino un pizzico
  • 1 limoni non trattato, la scorza
  • lievito istantaneo per torte salate mezza bustina
  • olio di semi di arachidi per friggere q.b.

Dosi calcolate sulla ricetta originale (per 6 persone)

Pubblicità

Cuciniamo

Per prima cosa sbollentiamo il cavolfiore. Puliamolo bene e tagliamo tutte le cimette; mi raccomando non lasciamole molto grandi, se occorre tagliamole a metà.

Riempiamo una capiente pentola d’acqua e portiamo a ebollizione. Quando l’acqua comincia a bollire, aggiungiamo un cucchiaio di aceto e un pizzico di sale.

L’aceto aiuterà a smorzare l’odore del cavolfiore, evitando che si diffonda in tutta la casa.

Tuffiamo il cavolfiore e lasciamolo cuocere per 10 minuti: deve rimanere croccante, in questo modo le frittelle verranno benissimo! Una volta cotto, lasciamolo intiepidire.

Pubblicità

Prepariamo l’impasto delle frittelle: in una ciotola uniamo l’uovo, l’acqua fredda e mescoliamo bene. Aggiungiamo anche il sale, la scorza del limone, la farina e il lievito istantaneo pizzaiolo. Mescoliamo ancora.

In una padella scaldiamo l’olio di semi di arachidi. Immergiamo le cimette del cavolfiore nell’impasto e friggiamo le frittelle nell’olio ormai ben caldo.

Quando sono dorate, scoliamole e portiamole in tavola. Possiamo aggiungere anche un pizzico di sale per renderle ancora più gustose!

Cavolfiore pastellato - Step 6
Cavolfiore pastellato - Step 7

Pubblicità

Pubblicità

Valuta la ricetta

4.09

23 voti

Esprimi il tuo voto

Commenti (3)

Scrivi un commento
  • GianMarco Tavazzani

    Io NON ‘sbollento’ le cimette e ne guadagna il sapore e la consistenza; diversamente si rischia che s’affloscino in frittura, che basta invece a cuocerli.

    6 Settembre 2021 Rispondi

  • Maria

    Ciao si puó mettere del latte al posto dell’acqua?

    9 Gennaio 2020 Rispondi

  • GIULIANA SANZANI

    Mi voglio proprio fare, dopo le Feste, i filetti di baccalà in pastella e le frittelle di broccoli e magari anche altre verdure. Ho scritto tutti i passaggi. Grazie Benedetta, preziosissima. Un bacione

    28 Dicembre 2019 Rispondi

Nessun file selezionato Seleziona foto

Pubblicità

Chiara di Life & Chiara

Cavolfiore pastellato

Nessun file caricato Carica la foto

Fatte in casa da voi

Carica una foto e condividi il risultato

Al momento non ci sono immagini delle vostre ricette

Caricate una foto e condividete il risultato

Carica la tua foto

Pubblicità

Chiara di Life & Chiara

Cavolfiore pastellato

Torna su