FRITTELLE DI VERZA


Frittelle di verza. Ricetta facile e veloce di Benedetta.

Ecco una ricetta davvero semplice e velocissima per portare in tavola un antipasto “rustico” molto, molto sfizioso a cui sarà impossibile resistere: le Frittelle di Verza! Gustose, croccanti e fragranti, si preparano con pochissimi ingredienti e con un procedimento alla portata di tutti.

Ci basta qualche foglia di cavolo verza (per le dosi di questa ricetta ne servono 3 abbastanza grandi), dell’olio per friggere e l’occorrente per realizzare una golosa pastella: uova, formaggio grattugiato, farina, acqua gassata e un pizzico di sale. Questa è una pastella bella ricca, ma volendo si può utilizzare anche la classica pastella fatta con solo birra, sale e farina, un po’ più leggera e adatta anche a chi, per scelta o problemi di intolleranza, non mangia le uova.

Le Frittelle di Verza possiamo definirle un piatto da riciclo, perché la stessa ricetta può andar bene anche per altri tipi di verdura e ortaggi, che magari ci avanzano in frigo. Ad esempio, al posto della verza potremmo usare delle zucchine o del cavolo cappuccio, oppure anche del cavolfiore, che è bene però lessare prima. Possiamo arricchire e insaporire la pastella delle nostre frittelle con l’aggiunta di qualche spezia o erba aromatica, in base ai gusti. Io ho scelto di mettere solo un pizzico di sale, per gustare al meglio il sapore della verza. Anche dopo fritte, non ho aggiunto sale, ma anche in questo caso valgono le preferenze personali!

Queste allegre e squisite frittelline sono perfette da servire come antipasto per aprire un menù rustico e sono un modo davvero originale e gustoso di mangiare il cavolo verza. Che ne dite di provare a farle anche voi? Forza, vediamo subito come fare e mi raccomando: scrivetemi nei commenti se vi sono piaciute!


Potrebbe interessarvi anche: FRITTELLE DI ZUCCA SOFFICI, FRITTELLE DI FIORI DI ZUCCA

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 10 min
  • Tempo Cottura Tempo di cottura: 3 min
  • Pronto in Pronto in: 13 min
FRITTELLE DI VERZA Tempo Preparazione

INGREDIENTI

  • 3 foglie di verza
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di formaggio grattugiato
  • 35 ml di acqua gassata
  • un pizzico di sale
  • 100 gr di farina 00

PROCEDIMENTO

  1. Puliamo le foglie di verza togliendo la parte dura al centro.
  2. Arrotoliamole e tagliamole in tante striscioline sottili, poi mettiamole da parte.
  3. Prepariamo la pastella: in una ciotola rompiamo le uova, aggiungiamo il formaggio grattugiato, l’acqua gassata, il sale e mescoliamo bene con una forchetta.
  4. Adesso aggiungiamo la farina e incorporiamola sempre mescolando con la forchetta.
  5. Uniamo la verza tagliata alla pastella, amalgamando bene.
  6. Prepariamo una padella o tegame capiente con dell’olio per friggere e non appena sarà caldo (circa 170° C), diamo forma alle nostre frittelle e friggiamole girandole ogni tanto fino a doratura. Ci vorranno giusto un paio di minuti.
  7. Quando saranno pronte, scoliamole e adagiamole su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
  8. Serviamo le nostre frittelle di verza belle calde e fragranti, magari accompagnate da una fresca salsina allo yogurt!



Articolo scritto da Benedetta

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su FRITTELLE DI VERZA

  • GianMarco Tavazzani
    GianMarco Tavazzani - 3 Marzo 2021 19:00

    Solo una nota a margine del consiglio di ‘lessare il cavolfiore prima di friggerlo in pastella’; MAI PIÙ!!!
    Se si voglion fare dei croccanti pezzetti di cavolfiore impastellati, bisogna usarlo CRUDO!
    La pastella sia la più semplice ‘farina acqua e poco sale’, niente ‘espandenti schiumogeni’, abbondate olio di girasole alla temperatura giusta, muoverli ad uno ad uno dal fondo della pentola appena tuffati in rapida successione, cosi da schiumarli fuori tutti assieme per un secondo ’round’.
    Li lascio poi riposare in mucchietto sulle confezioni di cartapesta vuote delle uova (trovata FANTASTICA!) togliendoveli solo quando il ’round successivo’ vorrà prenderne il posto; saranno asciuttissimi, caldi al punto giusto (a rotazione), con tutto il sapore e quel minimo di consistenza dell’ortaggio che scomparirebbe con la bollitura, al punto da render problematico pure l’impastellamento!
    E SI POSSON COSÌ FRIGGER ANCHE I TORSI, tagliati a fette di mezzo centimetro! 😉

  • Adele - 28 Febbraio 2021 17:25

    Nn ho mai fatto le frittelle di verza e vorrei farle ma chiedo se posso farle al forno e x
    quanto tempo e a quale temperatura.
    Grazie Benedetta siete una famiglia stupenda!!!

  • ketty - 27 Febbraio 2021 21:17

    sempre gustosissimeeee

  • GIULIANA - 27 Febbraio 2021 16:21

    Mai mangiate le frittelle di verza. Semplici da farsi, vanno sicuramente provate. Grazie Benedetta.

  • Cavallin Rina - 24 Febbraio 2021 19:20

    Non ho l’acqua gassata

  • Maria - 23 Febbraio 2021 14:19

    Ciao benedetta e se volessi farle al forno ? Il procedimento e sempre uguale??

    • Benedetta Rossi
      Benedetta Rossi - 23 Febbraio 2021 16:41

      Ciao Maria, sempre uguale 😊