PASTA MATTA

Ricetta facile e veloce della pasta matta, un impasto base per torte salate simile alla pasta frolla salata ma preparato senza uova e senza lievito, con pochi ingredienti che tutti abbiamo in dispensa. Per preparare la pasta matta vi serviranno soltanto della farina, l’olio extra vergine d’oliva, il sale e il vino bianco oppure l’acqua frizzante. La pasta matta è perfetta anche se avete del vino bianco avanzato dopo aver cotto il risotto ad esempio, perché in questo modo potete utilizzarlo nell’impasto e non buttarlo via. La pasta matta è proprio la base ideale da preparare in poco tempo ma ottenere comunque una base leggera e friabile, vediamo adesso insieme come prepararla.

Guarda anche ZUCCHINE E SPECK SALTATI IN PADELLA, PASTA FROLLA ALLO YOGURT SENZA UOVA.

Dose per una tortiera da 26 cm
Difficoltà della Ricetta: FACILE

  • Tempo Preparazione Tempo di preparazione: 5 min
  • minuti di riposo minuti di riposo: 30
  • Pronto in Pronto in: 5 min
PASTA MATTA Tempo Preparazione

INGREDIENTI

  • 300 gr di farina 00
  • 150 ml di vino bianco o di acqua frizzante
  • 50 ml di olio extra vergine d'oliva
  • 1 cucchiaino di sale

PROCEDIMENTO

  1. Preparare la pasta matta è molto semplice, per prima cosa versate in una ciotola l'acqua frizzante o il vino bianco, l'olio extra vergine d'oliva, scegliendo preferibilmente un olio dal sapore delicato e il cucchiaino di sale.Preparare la pasta matta è molto semplice, per prima cosa versate in una ciotola l'acqua frizzante o il vino bianco, l'olio extra vergine d'oliva, scegliendo preferibilmente un olio dal sapore delicato e il cucchiaino di sale.
  2. Aggiungete poi la farina e amalgamate tutti gli ingredienti, mescolate bene, aiutandovi con le mani fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, facilmente lavorabile.Aggiungete poi la farina e amalgamate tutti gli ingredienti, mescolate bene, aiutandovi con le mani fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, facilmente lavorabile.
  3. Una volta ottenuta la vostra pasta matta, fatela riposare 30 minuti, magari coperta da un canovaccio pulito prima di utilizzarla come base delle vostre crostate e torte salate. Una volta ottenuta la vostra pasta matta, fatela riposare 30 minuti, magari coperta da un canovaccio pulito prima di utilizzarla come base delle vostre crostate e torte salate.
  4. La cottura della pasta matta varia a seconda del condimento che utilizzerete per la vostra crostata salata ma, in generale le torte salate cuoceranno in forno statico a 180° per 45 minuti e in forno ventilato a 170° per 40 minuti. I tempi di cottura possono variare in base al vostro forno.

Articolo scritto da Polvere di Riso

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento

Hai provato la ricetta? Fai sapere a Benedetta come ti è venuta! Hai dubbi? Chiedi e lei ti risponderà!

COMMENTI

Tutti i vostri commenti su PASTA MATTA

  • Annarita Maggi - 20 Ottobre 2019 9:01

    Ciao Benedetta, vorrei preparare la pasta matta la domenica sera per poterla utilizzare il lunedì per cena e così portarmi avanti con la quiche tornando dal lavoro: è possibile? Se la preparo la domenica e lascio l’impasto nel frigo tutto il tempo l’impasto si rovina? Cosa mi consigli? Grazie ed un abbraccio

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 21 Ottobre 2019 10:31

      Ciao Annarita sì conserva la pasta matta in frigo 🙂

  • Claudia - 19 Settembre 2019 12:09

    Buongiorno, avrei bisogno di sapere se la pasta matta si può preparare in anticipo, cioè la mattina per la sera, e come si conserva in questo caso.
    Grazie mille, Claudia
    E complimenti, le tue ricette sono una sicurezza, vengono sempre e sono sempre squisite!!

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 19 Settembre 2019 16:06

      Ciao Claudia sì certo puoi prepararla prima, avvolgila bene e conservala in frigo 🙂

  • silvia - 15 Settembre 2019 16:31

    Ciao Benedetta! Sto cercando di essere più organizzata in cucina e di comprare meno cose già pronte. Credi che il panetto di pasta matta si possa congelare?
    Grazie!

    • Benedetta Rossi
      Benedetta - 16 Settembre 2019 18:17

      Ciao Silvia sì certo 🙂